Cerca nel quotidiano:


Rose e palloncini bianchi per l’ultimo saluto ad Andrea

Le società di atletica e nuoto, gli amici e i compagni di scuola di "Gas" presenti per ricordare e salutare l'amico che li ha lasciati prematuramente

Mercoledì 1 Luglio 2020 — 17:35

di Chiara Montesano

Mediagallery

I compagni di Andrea lo hanno salutato lasciando volare in aria dei palloncini bianchi, al grido di "sarai sempre con noi". Presenti anche il sindaco Luca Salvetti e i tanti amici del giovane atleta

La mattina di mercoledì 1 luglio il piazzale antistante la chiesa di S. Jacopo in Acquaviva si è riempito di centinaia di persone accorse a dare l’ultimo saluto ad Andrea Matteucci, il 17enne morto in un seguito ad un incidente stradale la notte del 28 giugno.
I pochi posti nella chiesa di S. Jacopo sono stati occupati dai familiari e dagli amici stretti, ma fuori dalle porte c’erano centinaia di ragazzi con la maglia amaranto della Libertas Runners Livorno, la sua squadra di atletica, ragazzi con la maglia bianca della Nuoto Livorno, società per cui gareggiava fino a pochi anni fa, e i compagni di classe e di scuola in camicia e con una rosa in mano. Insegnanti, parenti e conoscenti, venuti a sostenere i genitori e il fratellino di Andrea.
Tra i presenti anche il sindaco Salvetti e tante personalità dello sport livornese, venute a salutare un vero atleta, promettente promessa della velocità.
Nonostante la grande quantità di persone il silenzio era surreale, di quelli che fanno male perché il dolore si riconosce da lontano.
È stato così l’ultimo saluto a “Gas“: una messa e un lancio di palloncini bianchi, al grido di “Sarai sempre con noi“, circondato dai suoi amici, compagni e persone che gli volevano bene.

Riproduzione riservata ©