Cerca nel quotidiano:


Scippo al Mercato: è il terzo in 4 giorni.
Fuga tra la folla: ladro preso in Fortezza

L'identikit parla di un giovane tra i 25 e i 30 anni, capelli scuri corti, con una tuta da ginnastica. Lo scippatore fuggito a piedi lasciando sul posto le scarpe

Sabato 8 Ottobre 2016 — 08:12

Mediagallery

Ancora un episodio di scippo registrato nella nostra città. Dopo gli ultimi due episodi andati in scena la sera di mercoledì in via Brigata Garibaldi e di giovedì sera in via Mayer (clicca qui per leggere) ecco che  la mattina di sabato 8 ottobre di buon’ora, intorno alle 7,30, è partito un altro allarme per un fatto analogo stavolta verificatosi al Mercato Centrale di Livorno.
A farne le spese, a distanza di 36 ore dall’ultimo colpo, una donna a cui è stato sottratto violentemente il portafoglio. La vittima dello scippo si è accorta di quanto stesse accadendo e ha così reagito cercando di opporsi al malvivente che, per guadagnarsi la fuga, l’ha strattonata con fermezza e l’ha spintonata a terra procurandole alcune contusioni e abrasioni.
Il gesto non è rimasto inosservato. Un uomo che ha osservato tutto si è lanciato all’inseguimento dello scippatore che, nella fuga, si è tolto anche le scarpe ed è riuscito però a farla franca fuggendo con il borsellino.
Sul posto è arrivata la polizia. Gli agenti hanno ritrovato poco dopo il portamonete svuotato dei soldi contanti: circa 50 euro.
I poliziotti hanno dunque sequestrato le calzature del responsabile del gesto criminale e hanno ascoltato i testimoni che hanno descritto il protagonista del gesto come un giovane di età compresa tra i 25 e i 30 anni vestito con una tuta da ginnastica di colore grigia alto circa un metro e ottanta centimetri con capelli neri. La polizia si è messa subito sulle tracce dello scippatore che è stato trovato circa un’ora dopo in Fortezza Vecchia. L’uomo, corrispondente alla descrizione data dai testimoni e dalla vittima dello scippo, era rannicchiato in un cespuglio a piedi nudi sperando di passare inosservato. La segnalazione del sospetto è arrivata al 113 da una mamma che stava passeggiando all’interno del parco di buon’ora con il passeggino. Gli agenti hanno accompagnato l’uomo in questura per il riconoscimento. Si tratta di un giovane nordafricano. Adesso starà agli inquirenti capire se sia o meno l’autore dei due precedenti episodi registrati nelle ultime 72 ore.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # Martina

    Povera stella, a piedi nudi, chissà che freddo! I veri disumani siamo noi che lasciamo questi poveri profughi in mezzo alla strada! Vergogniamoci per come li stiamo trattando!

    1. # luca

      ti sei mai chiesta come mai gli scippi non poteva farli in nord africa?(marocco, tunisia,algeria).visto che non è siriano,iracheno non capisco perchè deve essere chiamato profugo.Io vorrei andare in canada a lavorare, ma non mi ci vogliono.cosa dici ci vado di nascosto ed eventualmente scippo qualche vecchietta?

    2. # hdensity

      Infatti, la colpa è della donna scippata che opponendo resistenza allo strappo della borsa ha commesso il reato di “resistenza a pubblico migrante”. Se gli avesse consegnato la borsa il migrante non sarebbe stato costretto a fuggire a piedi nudi con conseguenze negative per la sua salute.

    3. # Alberto Duranti

      OLTRE A RUBARE A UNA DISGRAZIATA CHE ANDAVA A FARE LA SPESA E STRATTONATA DIFENDI QUESTI INDIVIDUI CHE NON VANNO A CERCARE UN LAVORO ONESTO PER CAMPARE!

        1. # luca

          forse è meglio se il lavoro se lo fa trovare da quelli che ce li vogliono , e molto spesso stiamo parlando di persone che non scappano dalla guerra…( statisticamente quelli che poi hanno i requisiti per il diritto d’asilo sono 1 su 10)

  2. # Malizioso Troll

    O chi era? Abebe Bikila?

  3. # Carlo

    questi accadimenti saranno sempre più frequenti .. ecco perchè..
    in città ci sono centinaia di africani che vendono cianfrusaglie o chiedono l’elemosina. Poichè il numero è veramente eccessivo e la popolazione non può certo aiutare tutti, ecco che alcuni si danno al malaffare. E domani saranno di più e saranno sempre in crescita , sia perchè il loro “reddito” diminuirà sia perchè la pena comminata sarà talmente lieve se non addirittura nulla, che questi continueranno a delinquere.
    Soluzione :
    rimpatrio forzato per coloro che delinquono !!!
    P.S. ma non erano tutti bravi e poverini ?

  4. # hdensity

    Scippo al mercato: che il reo è nordafricano si legge solo nell’ultima riga dell’articolo; Patente scaduta nel 2008 e droga in auto: che il reo è livornese si legge nella prima frase dell’articolo. Evviva il politically correct.

    1. # Martina

      Cosa vorresti dire con i tuoi commenti razzisti.., vergognati!!

      1. # Gio

        Vergognati te!

    2. # Dredd

      Certo, quilivorno non vuole alimentare il clima di odio che potrebbe scatenarsi se scrivesse già nelle prime righe che si tratta di un nordafricano. Lo ha scritto nell’ultima riga perchè tanto il lettore medio leggi solo le prime righe e poi salta direttamente ai commenti. Italia tasso di disoccupazione piu alta in Europa, che cosa li accogliamo a fare se non c’è lavoro e l’integrazione è molto improbabile? Italia Hotel 5 Stelle per gli immigrati

      1. # hdensity

        O si scrive sempre e subito di dov’è, o non si scrive per nessuno. Io sono per l’informazione completa: scrivere sempre e subito di dov’è il reo e, se arrestato in flagranza, pure nome e cognome.

    3. # Alpassa

      Sono assolutamente d’accordo e me ne sono già lamentato anch’io. Questo atteggiamento è incomprensibile nell’ottica della libertà d’informazione e nel libero giudizio del lettore.

    4. # Dredd

      È così che media e giornali risolvono i problemi, o non parlandone oppure nascondendoli. C’è una escalation di criminalità a Livorno senza precedenti da quando abbiamo iniziato ad ospitare rom, tunisini, magrebini, tutti quanti senza fissa dimora senza lavoro senza rispetto e vogliamo far finta di niente. Addirittura con la scusa di “non alimentare odio” si censura a go go i commenti o peggio ancora si impedisce di commentare

    5. # RENZIANO DOC

      Commenti che Qui Livorno continua a censurare , sempre più cieco di fronte alla pazzesca invasione di FINTI profughi, illegali e criminali! Qui LIVORNO complice della situazione in città con la paura sempre e dovunque!

  5. # Emo

    Sentito mai parlare di carcere? Sembra che la classe politica dirigente ignori questo termine, semplice …se questo era in galera non avrebbe fatto danni, punto.

  6. # Lilliputz

    Ventimila lasciati liberi di circolare sul nostro territorio, nei giorni scorsi, per mancanza di strutture dove ospitarli, altri 11.000 (quasi) giunti nei giorni scorsi, anzi, pardon, “salvati”. Altri ne staranno sicuramente arrivando….Tutta l’Africa sta saturando ‘Italia. Noi Italiani, tra brevissimo, che faremo?

  7. # Lilliputz

    Ventimila lasciati liberi di circolare sul ns territorio, nei giorni scorsi, per mancanza di strutture dove ospitarli, altri 11.000 (quasi) giunti, sempre nei giorni scorsi, anzi, pardon, “salvati”. Altri ne staranno sicuramente arrivando….Tutta l’Africa sta saturando ‘Italia. Noi Italiani, tra brevissimo, che faremo ??

  8. # Federigo II

    Dategli un paio di scarpe nuovo, magari da running, che domani è di nuovo al mercato a buttar per terra ragazzine e anziane signore.

  9. # Renziano

    non capisco il perche’ogni volta si specifichi che era un migrante. Dobbiamo oltretutto capire che questi fatti hanno una giustificazione nel passato di sofferenza che ogni profugo porta con se.
    Per porre rimedio dobbiamo garantire a ogni migrante casa decorosa e buon vitalizio.
    Non e’col razzismo che si risolvono i problemi della fame. E’ necessario dare anche un segnale il prossimo 4 dicembre, VOTANDO SI AL REFERENDUM, per un’Italia multiculturale, per un’accoglienza massima ed effettiva, per dire no al razzismo e fascismo!

    1. # Marco

      In nordafrica non ci sono guerre, quindi questo non è un profugo.
      Sul referendum, mi puoi spiegare quali sono i punti della riforma che parlano di multiculturalismo, accoglienza ai migranti e no al razzismo? Sul fascismo invece sarebbe un passo verso e non contro, considerato che è una riforma autoritaria.
      Sinceramente, io voglio credere che interventi come questo siano fake, così per aspettare gente come me che risponde e farsi due risate!!

      1. # Ceffp

        sono d’accordo che questi sono episodi che denotano un degrado culturale e che non è col razzismo che si risolvono ,quanto piuttosto invece in investimenti in cultura e rieducazione. Con la riforma costituzionale si velocizzerebbe il procedimento di formazione delle leggi, quindi anche adeguare le norme sull’immigrazione alla realtà attuale, dove è impensabile negare l’accoglienza a chi proviene da emergenze umanitarie (sia di guerre che di fame)

      2. # hdensity

        Probabilmente il nesso è che se vince il sì il Governo acquista potere rispetto al parlamento ed è libero di fare leggi pro-invasione senza paura del Parlamento.
        Poi non so… bisognerebbe sentire Renziano cosa intendeva.

    2. # Daniele

      Mi sa che tu vivi da solo in mezzo alle montagne …
      Ma lo sai che noi italiani abbiamo già grandi problemi per lavorare????
      E tu parli di dare vitalizio ad ulteriori inserimenti?? Qua non si tratta di razzismo ma di coerenza. NON C’E’ LAVORO PER L’ITALIANO E TU PENSI DI POTER MANTENERE ANCHE UN VITALIZIO CON UN REDDITO OGNI EXTRACOMUNITARIO CHE ENTRA IN ITALIA???? MA SEI DI FUORI COME I BALCONI!!!!!!!!
      Sono senza parole …

    3. # Andrea

      portala a casa tua la multicultura!
      A me piace l’ITALIA con la SUA cultura

  10. # triglia70

    Ma un si possano rimandà a casa