Cerca nel quotidiano:


Collesalvetti, l’arte invade gli spazi pubblicitari vuoti

L’appuntamento è dal 23 settembre nelle piazze e nelle strade delle frazioni del Comune di Collesalvetti dove verranno affissi per circa 3 settimane 50 manifesti ritraenti 13 opere diverse di altrettanti artisti locali

Venerdì 25 Settembre 2020 — 10:56

Mediagallery

Cittadini in Comune: "L’arte urbana è una soluzione in cui crediamo molto per la valorizzazione dei nostri luoghi e per questo abbiamo visto in un elemento di disagio un’opportunità, così come fatto da molti altri prima di noi"

Tra le tante conseguenze del Lockdown dovuto all’emergenza coronavirus c’è stata la cancellazione di gran parte degli eventi che di solito animano la primavera e l’estate delle nostre città e dei nostri borghi.
Una traccia evidente di questo si è vista negli spazi pubblicitari rimasti vuoti, talvolta esponendo locandine sbiadite di iniziative dello scorso Marzo.
“Non è solo una questione di decoro urbano, non si tratta solo di riempire un vuoto negli spazi dedicati alle affissioni. L’arte urbana è una soluzione in cui crediamo molto per la valorizzazione dei nostri luoghi e per questo abbiamo visto in un elemento di disagio un’opportunità, così come fatto da molti altri prima di noi”, spiega Diego Dal Canto di Cittadini in Comune per Collesalvetti, il gruppo di cittadini colligiani guidati dal dottor Enrico Frontini, che nei mesi scorsi è stato protagonista di diverse iniziative civiche come gli interventi di pulizia di discariche abusiva e l’installazione di una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria della rete CheAriaTira a Stagno.
L’installazione di opere d’arte negli spazi pubblicitari è un’idea che è rimbalzata molto nei territori colligiani. Hanno cominciato i livornesi con un collettivo di artisti che nella note tra il 20 ed il 21 maggio hanno riempito di opere d’arte gli spazi pubblicitari di piazza della Vittoria, poi a Luglio i pisani, con l’iniziativa dei ragazzi del liceo artistico Russoli “#manifestarte”, 150 opere sparse per tutta Pisa. Si è mossa anche un’amministrazione Comunale, quella di Rosignano, che attraverso l’assessore alla cultura ha ingaggiato 10 artisti locali in un’iniziativa chiamata #LaCulturaCrea, sempre per la creazione di opere da affiggere negli spazi pubblicitari rimasti vuoti.
Ora è la volta di Collesalvetti, dove Cittadini in Comune (CiC) lancia #ArteUrbana #Ripartiamo. Già, perché siamo a Settembre, ripartono finalmente le scuole, lo sport, un accenno di normalità, ma anche #Ripartiamo dall’arte e dalla cultura e soprattutto arte e cultura nelle strade, diffusa, per tutti, perché tutti noi abbiamo bisogno di emozionarci davanti ad un’espressione creativa ed il vuoto lasciato negli spazi pubblicitari è anche un vuoto interiore per la mancanza di spettacoli, mostre, concerti negli ultimi mesi.
Creatività che non manca nei nostri paesi “senza andare lontano, grazie al supporto del laboratorio artistico di Collesalvetti curato da Beatrice De Laurentiis e del Gruppo Fotografico di Vicarello abbiamo messo insieme un numero di opere ben superiore alle attese originali – continua il capogruppo di Cittadini in Comune per Collesalvetti, Emanuele Marcis – dare valore alle persone è il nostro mantra, ci sono dei talenti creativi e delle energie incredibili che meritano il giusto spazio. Con questa iniziativa si vede solo un assaggio di quello che si potrebbe fare”.
“Oltre agli artisti ringraziamo gli sponsor che hanno accolto e sostenuto l’iniziativa da subito, la cartolibreria Cartidea di Vicarello e Cocchi cicli di Collesalvetti e la tipografia Grafostile che ha realizzato questi bellissimi manifesti, un’iniziativa 100% Made in Collesalvetti”, conclude Diego Dal Canto.
L’appuntamento è dal 23 settembre nelle piazze e nelle strade delle frazioni del Comune di Collesalvetti dove verranno affissi per circa 3 settimane 50 manifesti ritraenti 13 opere diverse di altrettanti artisti locali.

Riproduzione riservata ©