Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Temporale, danni contenuti negli stabilimenti: “Solidarietà ai nostri colleghi”

Venerdì 19 Agosto 2022 — 11:49

Nella foto i lettini e gli ombrelloni rovesciati ai Bagni Lido

Solidarietà ai colleghi e danni "relativi" (più che altro lettini e ombrelloni rovesciati o finiti in mare), non "strutturali", spiegano i gestori dei bagni livornesi, che ringraziamo per la disponibilità. Telefonata di Giachetti, presidente SIB Livorno e presidente onorario regionale, ai colleghi di Viareggio

Solidarietà ai colleghi della Toscana e danni “contenuti”, non “strutturali”, a Livorno. Sono i due concetti espressi nelle interviste dai gestori degli stabilimenti livornesi, che ringraziamo per la disponibilità, all’indomani del temporale che ha visto la Protezione civile comunale e i tecnici dell’ufficio Gestione Parchi e Verde pubblico impegnati in oltre 50 interventi per i danni al verde urbano. I danni più ingenti, come indicato in un comunicato dal Comune, ai Bagni Onde del Tirreno e ai Bagni Lido. Ai Bagni Onde del Tirreno il vento ha alzato e spostato un blocco di quattro cabine di legno. “A parte ombrelloni, lettini e tavolini rovesciati quello è stato il danno maggiore e abbiamo già provveduto a ripararlo”, fa sapere Marco Coseschi. Come si vede nel video ai Bagni Lido la mareggiata ha rovesciato ombrelloni, lettini e tavolini. “I danni che abbiamo subito noi gestori a Livorno – spiega Riccardo Ganni – non sono niente se paragonati a quello che abbiamo visto nelle altre località costiere della Toscana. A loro va tutta la nostra solidarietà”. “In 34 anni – aggiunge Michele Ganni – mi ricordo qui da noi di una cabina in “punta” danneggiata dalla mareggiata. Ma era proprio in punta”. Di danni “relativi”, “contenuti” parlano anche gli altri gestori con cui siamo riusciti a parlare: “Due finestre rotte e due tende divelte – spiega Mario Picchi dai Bagni Roma – il tavolo da ping pong scaraventato sul cancello a 30 metri di distanza, lettini e ombrelloni rovesciati. Per fortuna parliamo di danni relativi. Anche da parte nostra solidarietà ai colleghi della Toscana e della Liguria”. “In confronto a quanto successo altrove – è il turno di Armando Neri dei Bagni Fiume – noi siamo stati graziati, mai vista una cosa così. A parte la paura di quei 5 minuti in cui è volato di tutto, alla fine danni strutturali anche da noi non ce ne sono stati. Sì qualche lettino, ombrellone e materassino volato in mare, ma parliamo di danni molto contenuti per quello che poteva. Apprensione questa sì per i clienti presenti fino a che non è passato tutto. Solidarietà? Doverosissima. Assolutamente sì, a tutti i colleghi e a tutte le attività commerciali colpite. Il nostro primo pensiero è andato a loro. Chi si poteva aspettare un fenomeno del genere di questa intensità”. “Noi – prosegue Alberto Bartoli dei Bagni Sama – siamo stati “graziati”, forse perché non siamo proprio a pelo d’acqua rispetto agli altri. Sì 3-4 ombrelloni rotti, sedute rovesciate, ma sono state cose che succedono anche con una “normale” libecciata. In 38 anni mai vista una cosa come quella accaduta nell’alta Toscana. Tutta la mia solidarietà”. “Il vento ci ha strappato due tende – dice Piero Bonaventura dei Bagni Pancaldi – e ha volato in mare qualche lettino e ombrellone. Per la giornata di oggi (19 agosto) abbiamo ritenuto di tenere aperto ma senza lettini e ombrelloni aperti. Il tempo continua a essere incerto”. “Una grondaia rotta così come alcuni ombrelloni – dice Jeremy dal Camping Miramare – ma francamente niente di più. Esprimo anch’io piena solidarietà dopo quanto accaduto”. Gianfranco Giachetti, presidente del Sindacato Italiano Balneari di Livorno e presidente onorario regionale, dai Bagni Tirreno ha telefonato ai colleghi di Viareggio esprimendo vicinanza a nome di tutta la categoria livornese e aggiunge a QuiLivorno.it: “Da noi una decina di ombrelloni rotti e qualche lettino volato”. “Tantissima solidarietà anche da parte nostra, certamente. I nostri danni, guardando le immagini di queste ultime ore, sono stati contenuti” aggiungono dai Bagni Nettuno. “Anche da noi nessun danno strutturale – fanno sapere dai Bagni Rex – ma lettini e ombrelloni rovesciati, in generale siamo stati fortunati. Anche da parte nostra esprimiamo massima solidarietà ai colleghi della Toscana, e non solo, colpiti”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©