Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Denny, a due mesi dalla tragedia di nuovo in piazza per chiedere “verità e giustizia”

Sabato 22 Ottobre 2022 — 08:53

L'appuntamento per questa nuova manifestazione è stato sabato 22 ottobre, alle 17 davanti ai Quattro Mori. Da lì è partito un corteo che ha percorso via Grande fino ad arrivare in piazza della Repubblica

di Giacomo Niccolini

Il ricordo non si affievolisce. Anzi, aumenta e si dilata, si espande e si fa forte come la voglia di chiedere verità e giustizia da parte di tutti i parenti e gli amici di Denny Magina, il giovane morto in circostanze misteriose in via Giordano Bruno nella notte del 22 agosto scorso. A distanza di due mesi un nuovo corteo per non far spegnere le luci su questa tragedia che ha scosso Livorno e i suoi abitanti e che, ancora, necessita di essere definita in tutti i suoi contorni. I carabinieri stanno indagando ormai senza sosta da 60 giorni e i tasselli di questo mosaico devono ancora essere incastrati a dovere per chiarire i contorni di una morte con troppi punti interrogativi.
L’appuntamento per questa nuova manifestazione è stato sabato 22 ottobre, alle 17 davanti ai Quattro Mori. Da lì è partito un corteo silenzioso, di circa duecento persone, che ha percorso via Grande per arrivare fino in piazza della Repubblica. A metà tragitto, in piazza Grande, il messaggio letto al megafono da mamma Erika. Poi i cori nella “seconda via Grande” in ricordo di Denny.
Si è tornati in piazza dunque a distanza di quasi un mese dopo l’ultimo corteo che vide in prima fila anche il sindaco di Livorno Luca Salvetti a fianco dei familiari e dei tanti che chiedono “verità e giustizia”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©