Cerca nel quotidiano:


Folla commossa per l’ultimo saluto a Marco

Nella mattina di sabato 26 febbraio centinaia di persone erano presenti al cimitero dei Lupi per dire addio a Marco Cecchi, per un'ultima carezza all'amico di sempre

Sabato 26 Febbraio 2022 — 11:10

Mediagallery

Una folla silenziosa e commossa per l’ultimo saluto all’amico di sempre. Marco Cecchi se n’è andato via improvvisamente per colpa di un destino tragico e beffardo in seguito ad un’auto che lo ha investito mentre era sul suo posto di lavoro in un cantiere a fianco della carreggiata, a Vada. Nella mattina di sabato 26 febbraio centinaia di persone erano presenti al cimitero dei Lupi per dirgli addio, per un’ultima carezza.
C’erano gli amici della Venezia con cui aveva condiviso tanto, tantissimo della sua vita. Ad aprire il corteo funebre poi i militi della Svs, quella divisa da volontario che anche Marco aveva indossato negli anni Ottanta con passione e fierezza.
E poi loro, i colleghi della Slesa con cui passava gran parte delle sue giornate. Sono stati proprio loro a caricarsi Marco in spalla per gli ultimi passi, in quell’ultimo viale tutti assieme. “Un uomo d’oro, un uomo raro da incontrare nella vita, siamo onorati di aver condiviso parte della nostra esistenza con Marco“, hanno detto gli amici in lacrime.

Riproduzione riservata ©