Cerca nel quotidiano:


La street art invade la città tra Super Donne e un omaggio a Livorno

Frida Kalho, la Madonna, Peggy Guggenheim. Volti di donne che hanno cambiato la storia dell'umanità ritratte con la maglia da supereroe. E sul lungomare una serie di manifesti in omaggio a Livorno e alla livornesità

Venerdì 12 Giugno 2020 — 12:00

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Il 20 giugno la galleria d'arte di scali delle Cantine, Uovo alla Pop, inaugurerà una mostra collettiva con oltre 32 artisti tra cui anche Clet Abraham e il duo fiorentino Lediesis autrici delle Super Donne

Basta girare un po’ per le strade del Pontino e della Venezia per accorgersi di un’esplosione di street art tanto inaspettata quanto mai gradita (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare la fotogallery). La firma è di un duo artistico fiorentino che, nel massimo anonimato, si firma Lediesis e omaggia con i suoi lavori le Super Donne che hanno fatto la storia dell’umanità. Donne che hanno cambiato il corso degli eventi e che vengono ritratte con una “S” di Superman sul petto. Ed ecco che sugli Scali delle Pietre, a due passi dalla Fortezza Nuova, spunta una Frida Kahlo ammiccante in tenuta da supereroe. Stesso trattamento per Peggy Guggenheim (purtroppo sdrucita dal maltempo) e per la Madonna che, in via Pellettier all’angolo con scali delle Cantine a due passi dalla sede della galleria d’arte Uovo alla Pop, mostra (facendo l’occhiolino) una “S” come quella di Clark Kent pronta a combattere il male.  Ma le Lediesis non si dimenticano di omaggiare anche uno come Martin Luther King che in via Santa Caterina compare sornione e munito, anch’egli, di maglia da Superman. “L’intento è quello di promuovere la mostra collettiva che si aprirà il 20 giugno proprio all’interno della galleria Uovo alla Pop – fanno sapere dal centro artistico di scali delle Cantine – La mostra prenderà il titolo di Nature has Nature e riecheggerà il periodo della Fase 1 un cui l’umanità rinchiusa ha visto rinascere la natura. L’esposizione potrà vantare presenze importanti, oltre alle Lediesis naturalmente, non mancheranno artisti del calibro di Clet Abraham, Ligama, Libertà, Blub L’arte sa nuotare, Exit Enter, Urban Solid. Saranno 32 in tutti gli artisti che esporranno”.
Ma c’è da registrare un’altra bella sorpresa che si inserisce nella scia della galleria d’arte en-plein-air di piazza Magenta effettuata con il blitz artistico intitolato #IoManifesto finito anche in un servizio in prima serata del Tg1 nazionale.
Sulla falsa riga ecco la seconda puntata dello sfogo di street art che stavolta va in scena baciato dal salmastro in viale Italia sulle vetrate ormai spente da tempo dell’ex baracchina Tiburon ad opera di cinque artisti creatori, tra gli altri partecipanti al primo blitz artistico in piazza Magenta, del movimento #IoManifesto divenuto poi virale e sfociato anche nella vicina Pisa. Un vero e proprio omaggio a Livorno, alla sua tipicità, alla sua anima verace, ai suoi luoghi più amati e ai suoi volti più conosciuti. Ecco quindi una serie di manifesti che ritraggono in serie il numero 99 amaranto Cristiano Lucarelli, Mamma Franca, la Madonna di Montenero e il suo Santuario, il mare inquieto del Romito, il Signore delle Reti Igor Protti, l’art nouveau di Leonetto Cappiello e altri rimandi all’anima inquieta e mai banale della nostra città.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Fabio

    Questi artisti di uovo alla pop sono veramente bravi e non solo colorano e imbelliscono la città ma riescano ad elevare il senso di appartenenza ,cosa non facile in questi tempi

  2. # ma_squared

    Spero che tutti condividano che qui si parla di Artisti. Spero che nessun imbrattamuri pensi di essere Artista

  3. # Sandro65

    Bravissimi. Un omaggio alla città, alla sua storia, ai suoi personaggi più noti. Complimenti a questi veri artisti!

    1. # Elisa

      Ci sarebbe stato benissimo un quadro di G.Anzo….

  4. # frankie

    BRAVI: rendete sempre più bella questa città…GIA’ BELLA!