Cerca nel quotidiano:


Ospedale. Si accende il grande cuore rosso dedicato agli operatori sanitari

Un pensiero che l'amministrazione comunale ha voluto rivolgere a chi si è speso in questa emergenza e a tutte quelle persone che hanno perso la vita in questi difficili mesi

Mercoledì 9 Dicembre 2020 — 08:24

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Il direttore dell'ospedale Luca Carneglia: "Senza l'affetto della popolazione il nostro lavoro sarebbe stato molto più complicato; desidero ringraziare a nome di tutto il personale il sindaco e tutta la giunta per questa bella iniziativa"

Prende vita, nella giornata dell’Immacolata Concezione, il cuore luminoso posto sotto la cupola Santa Giulia, all’ex ingresso del Pronto Soccorso (foto Lorenzo Amore Bianco).
Un pensiero che l’amministrazione comunale ha voluto rivolgere agli operatori sanitari ed in particolare a tutte quelle persone che hanno perso la vita in questi difficili mesi legati all’emergenza sanitaria.
“Il 2020 è stato un anno difficile per tutti da molti punti di vista– ha commentato il sindaco Luca Salvetti durante l’inaugurazione – Abbiamo cercato in ogni momento di sostenere i cittadini tramite buoni spesa ed altri tipi di assistenza anche grazie alle associazioni di volontariato che si sono rivelate fondamentali in un periodo storico così complesso come quello che stiamo attraversando”.
L’installazione, che fa parte della luminaria cittadina voluta dal Comune di Livorno in tutti i quartieri della città (clicca qui per leggere la notizia), è composta da due cuori rossi illuminati visibili all’incrocio tra via Gramsci e viale Alfieri esattamente sotto la storica scritta Spedali Riuniti.
“Anche il sostegno morale ci è sembrato un aspetto fondamentale, motivo per cui in estate abbiamo organizzato tutti gli eventi possibili, seguendo fermamente i protocolli di sicurezza – continua Salvetti – A fine anno avevamo in bilancio un capitolo che prevedeva una spesa per le feste, così abbiamo deciso di illuminare Livorno per i suoi cittadini: la luce è un nutrimento dell’anima e del morale”.
“Durante questi mesi non è mai mancato il sostegno al nostro operato – ha affermato il dottor Luca Carneglia, direttore del presidio ospedaliero – Senza l’affetto della popolazione il nostro lavoro sarebbe stato molto più complicato; desidero ringraziare a nome di tutto il personale il sindaco e tutta la giunta per questa bella iniziativa”.
Alla cerimonia erano presenti anche il vicepresidente della Fondazione Lem, incaricata tra le altre cose dall’amministrazione dell’organizzazione delle festività natalizie 2020, Adriano Tramonti e i rappresentanti delle associazioni di  volontariato impegnate nel soccorso.

Riproduzione riservata ©