Cerca nel quotidiano:


Parità di genere, dieci realtà livornesi ricevono l’attestato di merito. Ecco quali

Un riconoscimento dedicato a chi, nei vari ambiti, si è distinto nel combattere la violenza di genere. L’evento, è stato anche l’occasione per presentare la nuova "sopramaglia" del Jolly Acli Basket Livorno, che recita: “Le donne amano, studiano, vincono. Non dimenticarlo. Mai"

Giovedì 4 Novembre 2021 — 11:37

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

“Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla, se non la loro intelligenza” scriveva Rita Levi Montalcini. Ed è proprio questo lo spirito con cui 10, tra persone e istituzioni, sono state premiate dalla consigliera di parità della Provincia Cristina Cerrai, per essersi distinti nell’ambito delle pari opportunità in settori molto differenti, ma con risultati eccellenti in ogni campo

“Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla, se non la loro intelligenza” scriveva Rita Levi Montalcini. Ed è proprio questo lo spirito con cui dieci, tra persone e istituzioni, sono state premiate dalla consigliera di parità della Provincia Cristina Cerrai, per essersi distinti nell’ambito delle pari opportunità, in settori molto differenti, ma con risultati eccellenti in ogni campo (foto in pagina di Lorenzo Amore Bianco).
“Questo evento ci vede riuniti in occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne – spiega – L’azione che facciamo stasera riguarda infatti la cultura di genere, perché soltanto in questo modo, e lavorando tutto l’anno in questo senso, possiamo combattere la discriminazione e tutti quei fenomeni che vedono uccisa in media una donna ogni tre giorni”.
Il parquet del Modigliani Forum ha quindi accolto le istituzioni che si sono occupate di consegnare i riconoscimenti: l’assessore all’ambiente Giovanna Cepparello, il colonnello comandante provinciale Guardia di Finanza Gaetano Cutarelli, il prefetto Paolo D’Attilio, il delegato provinciale del Coni Giovanni Giannone, il questore Roberto Massucci, il presidente del comitato Palio Marinaro Maurizio Quercioli e il colonnello comandante dell’Arma dei Carabinieri Massimiliano Sole.
“Lanciare segnali positivi ai nostri figli è fondamentale – commenta l’assessore Cepparello – Ancora oggi moltissimi messaggi che circolano anche nelle pubblicità o nei media in genere comunicano un ruolo di inferiorità nei confronti delle sesso femminile. Per eliminarli serve costruire progetti di vita, da parte di entrambi i sessi, che abbiano grande determinazione nell’abbattere questi stereotipi”.
L’evento, è stato anche l’occasione per presentare la nuova “sopramaglia” del Jolly Acli Basket Livorno, che recita: “Le donne amano, studiano, vincono. Non dimenticarlo. Mai.”.
“La nostra squadra ha subito spesso il fenomeno dei mancati riconoscimenti a livello sportivo – afferma Paola Parisi, presidente della Società – Nonostante una serie A conquistata con pieno merito, non è mai stato dato il giusto risalto all’impegno di queste ragazze. Una violenza subdola, ma pur sempre violenza. Ecco perché oggi siamo qui, per gridare insieme che non siamo né diverse né inferiori”.

Di seguito, l’elenco dei premiati:
Cristina Del Moro, Unicoop Tirreno
Sonia Giannetti, canottaggio femminile
Monica Giorgi, maresciallo dell’Arma dei Carabinieri
Darya Majidi, presidente associazione Donne 4.0
Paola Meneganti, responsabile del servizio Affari generali e provveditorato della Provincia di Livorno
Paola Parisi, presidente Jolly Acli Basket Livorno
Cpo degli avvocati dell’Ordine di Livorno
Fidapa sezione Livorno
Scuola elementare Giosuè Carducci di Livorno
Soroptimist Club Livorno

Riproduzione riservata ©