Cerca nel quotidiano:


Quattro Mori, restyling con fontana

Entra nel vivo l’intervento di riqualificazione di piazza del Pamiglione e dell’attigua piazza Micheli. E in corrispondenza col Palazzo del Governo sorgerà una fontana

Mercoledì 22 Marzo 2017 — 18:39

Mediagallery

Entra nel vivo l’intervento di riqualificazione di piazza del Pamiglione e dell’attigua piazza Micheli, nell’ambito del progetto “Patto Territoriale per la Nuova viabilità tra la Porta a Mare e il Pentagono del Buontalenti” (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il progetto in pdf).
Terminato il periodo di attesa necessario affinché dal Ministero dello Sviluppo Economico arrivasse il via libera alla variante che consente di reimpiegare nel progetto le somme derivanti dal ribasso d’asta, in questi giorni i lavori all’interno del cantiere sono ripresi a pieno ritmo, in particolare attorno alla statua dei Quattro Mori. Successivamente a questa prima fase, la realizzazione del progetto globale comprenderà la sistemazione dell’area prospiciente l’Hotel Granduca e la realizzazione di una fontana in corrispondenza col Palazzo del Governo. Questa ulteriore fase, a completamento dell’intervento, è già finanziata ed inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche.
size-medium” src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2017/03/20170322_174956-600×400.jpg” alt=”” width=”300″ height=”200″ />La realizzazione della rotatoria di piazza Micheli ha consentito di ridefinire meglio i rapporti spaziali tra le aree pedonali e quelle destinate al traffico, dando maggiore respiro al monumento. E così, in accordo con la Soprintendenza, l’Amministrazione comunale ha deciso di procedere alla pavimentazione dell’area attorno ai Quattro Mori con lastre di porfido e ricorsi in travertino.
La scelta di questi materiali serve a dare continuità agli interventi realizzati nella zona, connettendo le estremità nord e sud già riqualificate, in modo da ricucire e mettere a disposizione dei cittadini e dei numerosi turisti che la frequentano, un’ampia area sicura, che esalti la storia della città e mostri la suggestiva darsena.
Prima di questo intervento di riqualificazione, piazza del Pamiglione e piazza Micheli rappresentavano uno spazio non percepibile in maniera unitaria, essendo frammentato ed adattato a molti usi, legati perlopiù alla mobilità veicolare ed a residuali porzioni di verde più o meno ordinate. L’assenza di qualità urbana del luogo, lo aveva reso, di fatto, un piazzale asfaltato.
Lo spazio riqualificato tra piazza Micheli e piazza del Pamiglione potrà rappresentare un luogo d’eccellenza, non solo per la presenza del monumento al Granduca e ai Quattro Mori, ma anche per la “quinta” costituita dal brano residuo di Mura Medicee.
I lavori saranno portati a termine entro la fine di aprile. Le attività del cantiere si concluderanno con la realizzazione dell’asfaltatura definitiva (tappetino d’usura) della parte carrabile delle due rotatorie già in funzione (Micheli e S. Giovanni).

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!


66 commenti

 
  1. # old pine

    Sarà un’estate di festeggiamenti e grande rinnovamento, penso alla difficoltà che ci sarà per far rispettare ai bivaccanti quanto di bello e innovativo state indubbiamente facendo; organizzare il daspo cittadino necesse est!
    B-r-a-v-i-i-i- !!!!!!

  2. # nonsenepuòpiu

    Ahahahahahahahahahaha…. abbiamo perso 2 delle 4 corsie di prima per una fontana….ma ci rendiamo conto dell’assurdita? Code ovunque intorno a questa ‘aria pedonale’ – sai che bella aria sana.

    1. # Valerio

      Il coraggio di usare il proprio nome nei commenti, una rarità. Caro lei, il traffico e la permanenza in isole pedonali non si misura mai nell’ora di punta. Quel tratto di strada, in orari, ad esempio, precedenti o successivi alle ore 18, è sgombro di auto, pertanto pienamente fruibile a livello turistico/pedonale. Forse lei è uno di quelli che ama Livorno per quello che era, un grande parcheggio per mezzi a motore. Io vedo oltre. Ci faccia caso, Livorno è una bella città, la visiti a piedi, con calma, rimarrà stupito.

      1. # anonimo come te

        Scusi non ho capito il suo nome e cognome, potrebbe ripeterlo…grazie

      2. # Automobilista

        Valerio, nome proprio e.. cognome? Ma tu non hai la macchina, vero? E devi andare a piedi. Noi automobilisti non ti obblighiamo ad andare in auto, e tu fai lo stesso: vai a piedi se vuoi, ma non ci…

        1. # valerio

          Se legge cosa ho scritto (provando a capire) noterà che contestavo l’uso di pseudonimo e non il nome proprio, forse per paura di essere riconosciuto. Ho copiato sul mio profilo fb (con nome e cognome) il testo del mio commento, non ho problemi a dire ciò che penso. Nel momento in cui leggerò il suo nome e cognome metterò il mio (cognome). Io ho l’auto, la guido ma, per andare in città prendo il bus oppure parcheggio dove non c’è confusione, dove sono sicuro che ci sia posto per l’auto e vado a piedi. Lei è libero di abusare dell’auto, cercare posto davanti (o dentro) al negozio oppure in tripla fila. Chiaramente si deve “puppare” la fila

      3. # Davide

        Mi scusi, ma sul fatto che in quel tratto di strada il traffico sia presente solo intorno alle 18, non mi trova d’accordo. Il traffico c’è ed è molto più frequente, inoltre i problemi aumenteranno quando ci sarà il restringimento di carreggiata sul viale italia.
        Queste iniziative sarebbero molto ben volute, ma prima bisognerebbe pensare a risolvere i problemi di traffico che ormai ci affliggono sempre più, e sinceramente i 5 Stelle sotto questo aspetto non stanno facendo un buon lavoro.

      4. # Nedo

        Mi spiace Valerio, ma il suo commento non risponde alla realtà: passo da li per lavoro, almeno 6 volte al giorno, e tranne rari casi, trovo la fila dal distributore fino ai 4 mori: e ci vogliono almeno 15 minuti: idealmente è un bel progetto, ma non funzionale a quella zona, con gente che, come me, non può scegliere un mezzo alternativo.

        1. # leonardo

          le file c’erano anche prima con i 3 semafori in 400 metri.
          si stava fermi e si ripartiva e cosi via .
          ora si va pano ma si cammina.
          il tempo sarà al limite lo stesso

      5. # Perplesso sempre di più !!

        CONCORDO CON VALERIO. LE FILE CI SONO, MA SOLO NELLE ORE DI PUNTA !!!

      6. # Alfonso

        Caro mio se tutti come te potessero ANDARE A PIEDI sarebbe bello!!, C’è solo un problema che forse te che hai poco da fare, chi LAVORA, BAMBINI A SCUOLA, ANZIANI,INFERMI, DISABILI, che hanno BISOGNO di un MEZZO per essere trasportati, dimmi come fare?….Poi in confidenza ti sei mai chiesto quanto inquinamento a “alti numeri di giri” i motori emanano?…Per non parlare dei ristagni che creano nubi maleodoranti…RIFLETTETE GENTE!!!!!….Non è politica, ma indirizzi sbagliati….

      7. # marco62

        se vogliono andare a piedi che ci vadano la mobilità veicolare è un’altra cosa….la circolazione stradale è un’altra cosa…..si chiama circolazione proprio perché devi circolare non stanare.

  3. # Paolo

    Si dice spesso che noi Livornesi siamo sempre critici e polemici davanti ai cambiamenti……..tuttavia in coscienza non posso non rabbrividire di fronte a quest’opera che oltretutto restringe l’unica arteria che attraversa la città .

  4. # Populista e Leghista

    Uno schifo vergognatevi grillini

  5. # Marco

    Avete Valorizzato una piazza, un monumento e un pezzo della nostra storia. Grazie!

    1. # La Miche

      prima di ringraziare voglio vedere come si inserisce lo stile della fontana nel contesto della piazza… perché se ci mettano la classica cacata senza collegamento stilistico col resto, c’é poco da ringraziare.
      Inoltre non me la sentirei proprio di ringraziare chi , rallentando e congestionando il traffico cittadino, ci sta ammazzando di smog e ci rende la vita più difficile ( e te lo dice una che va spesso a piedi, quindi figurati)

      Ma tanto mi sa, voi grillini siete inclini agli ” atti di fede”, non al ragionamento logico.
      All’inizio facevate quasi tenerezza, ora avete decisamente dell’inquietante.

    2. # Anonimus

      Se volevano valorizzare un pezzo della nostra storia dovevano riportare il monumento nel suo posto originale.

  6. # Giulio

    area pedonale storicamente MAI usata dai livornesi, si e no ogni tanto ci ho visto padroni per far scorrazzare il cane….ma avremo modo di ammirare il “deserto dei Tartari” comodamente dalle nostre auto a passo d’uomo con tutta calma. La strada per il mare è lunga.

    GRAZIE SINDACO, GRAZIE

  7. # Massimo

    È più di un anno che ci sono le transenne per fare una fontana e una pavimentazione ma smettiamola. Chi si ferma in quella piazza morirà affogato dallo smog. Ci sarà da ridere quando i livornesi torneranno da tirrenia la fila parte da tirrenia e arriva al cantiere

  8. # Residente arrabbiato

    Prima finite la Piazza Attias!!!! E’ da novembre che sono cominciati i lavori e noi residenti non troviamo parcheggio dato che la via Poggiali è stata dimezzata dei posti auto!

  9. # Ale79

    Siete veramente ridicoli. Se andate in un’altra città e vedete una piazzetta caratteristica come quella che nascerà ai 4 mori son sicuro che vi ci fermereste a farvi qualche selfie con le bocche a gallina. Ma nella vostra città non va bene…. Non va mai bene niente, basta dare contro ai 5 stelle. Avanti così ragazzi, vogliamo finalmente una Livorno nuova.

    1. # Giacomo

      Esatto… ottimo commento. Disfattismo totale e gratuito (nel senso senza neanche uno scopo), da gente che poi in altri luoghi apprezza e osserva. E detto da uno che ha più volte inveito contro le devastanti rotatorie; ma questa piazza sarà bella e rivalorizzata e non vedo l’ora di vederla finita – anche perché il cantiere ha avuto una durata vergognosamente eccessiva.

    2. # architetto anonimo

      …piazzetta caratteristica mi sembra un parolone…

      qua si è fatto l’ennesimo errore urbanistcico, architettonico e distruttivo di una viabilità che funzionava.

      Il pensiero di questa giunta é:

      rendere difficile il facile, tramite l’inutile per il raggiungimento del nulla.

    3. # Al dolce

      Nelle altre città dove vi è collocato il proprio simbolo di riconoscimento come quello più importante non fanno di queste obrobriose cose.
      Come mettere per esempio una bella fontana vicino alla Torre di Pisa. Oppure in Piazza della Signoria a Firenze , o magari al fianco del Colosseo a Roma.

    4. # Attila

      Caro Ale penso del ’79 o giù di lì, ma te sai se conosci la storia di Livorno quanti monumenti palazzi, piazze sono state cambiate in nome di fare BELLA LIVORNO?…Te sai quante “bellezze” sono state abbattute per far rinascere Livorno?…Ti faccio un esempio: L’EREMO A SAN JACOPO, LA PIAZZA GRANDE(NOBILE INTERROMPIMENTO), LARGO BELLAVISTA(Garage liberty), CAVALCAVIA CORALLO(UN PUGNO NELL’OCCHIO AL “CORALLO”), ecc….Tutto improntato a dire dei “politici” a fare una NUOVA LIVORNO….mah……..Meditate Gente!!!!…..

  10. # natoil4luglio

    1 km quadrato di cemento…immagino l’estate, alle due di pomeriggio, il piacere nel camminarci sopra.

    1. # pino

      Alle due del pomeriggio è meglio se vai al mare, te lo consiglio

  11. # abitante a Livorno

    Ma perche’ prima dei giardini e delle fontane non risistemate le strade sfatte?? oppure trasformatele tutte in ciclabili.!!!!

  12. # quintilio

    Quando tutti c’hanno rotto i copertoni tappate le buche.

    1. # buca

      Le buche verranno tappate in campagna elettorale…loro sono il nuovo…ahahahahahahhaha

  13. # antonio

    la nuova fontana poi funzionerà come quelle del tacca che hanno un flusso di acqua meraviglioso

  14. # Otello

    Nella fontana pesci rossi o SUDICIUMAIO…?…

  15. # traf

    concordo con te ale 79, sono proprio dei ridicoli

    si vanno a fà i selfie col braccino dei cinesi in piazza a forcoli e poi su facebook scrivono
    “ohhhhhhh ero in un posto meravigliosooo”

    1. # selfie

      Io mi faccio il selfie con il “braccino” della Manfrotto e l’ultimo Ipad a NYC.

      Devo dire che ho rispetto per Lei che si selferà davanti ad una fontana improbabile in una piazza affogata dallo smog ammirando la foto del comico

  16. # ugo

    di questa AMMINISTRAZIONE UN SE NE POLE PIU

  17. # laura

    Questa non è una città da fontane: Parco Centro Città, Villa Mimbelli, Stazione insegnano, chi ha occhi per vedere…..e non si tratta di politica ma di educazione (mancante).

  18. # Ercole

    Boia quanti artioli c’avete, un vi va bene mai nulla!

  19. # Manrico Ferelli

    L’inquinamento acustico e da scarichi auto(senza considerare la vicinanza con gli attracchi portuali) è salito a livelli insostenibili e non solo nelle ore di punta. Si formano code interminabili in direzione sud tra la cinta esterna sino all’inizio di viale italia. E’ falso che vi siano problemi solo intorno alle ore 18! Non è inoltre corretto scrivere che i lavori siano ripresi a pieno ritmo quando vi sono mediamente solo tre operai attivi. Chi risarcirà il Gran Duca ed altri pubblici servizi dietro ai 4 Mori per i disagi arrecati e per i tempi di realizzazione più che raddoppiati?

  20. # Marco Romoli

    A me piace!

  21. # Glauco Chiti

    Buongiorno , come al solito il cambiamento spaventa…. trovo che una città più curata e aperta ad aree pedonali sia un segno di civiltà. Tanti dovranno smettere di prendere auto o motorino soltanto per andare a prendere le sigarette a 50 metri. Mi rendo conto che c’è ancora molto da fare a Livorno ma da qualche parte bisogna pur cominciare… Cordiali saluti Glauco

    1. # Al dolce

      Allora facciamo come in molte città. Chiudiamo tutto il centro e rendiamolo tutto zona pedonale.

    2. # ugo

      Hai per caso dimenticato che quel tratto di strada è diventata una arteria per spostarsi da nord a sud e viceversa della citta? e non mi pare ci sian tabaccai……..

    3. # la città vive

      Sig. Glauco ha mai pensato che qualcuno non fuma ed usa l’auto/scooter per altri…motivi.

      Io credo che deturpare una delle strade di scorrimento sia come paralizzare la città…una città vive di spostamento, di tempi rapidi, di gente che lavora e produce, è mai stato fuori Livorno dove convivono bellissime piste ciclabili, ampi spazi e strade di scorrimento, credo di no.

      Una città che “vive” si muove a piedi, in bici, in scooter, in auto, in tram/bus, insomma non penalizza nessuno! Una città che muore si rinchiude dietro dogmatiche e demagogiche scelte dettate soltanto dalla voglia di apparire e non dallo spirito di essere.

    4. # orso

      Eccone un artro.
      Dove le ‘ompri le sigarette ?Dai gabbiani ?

  22. # aldo

    Mi piace tutto e di più di quello che sta facendo questa giunta, finalmente!!!!

  23. # Al dolce

    Gran bella cosa! Avanti così!

    1. # al ponce

      continuate così!

  24. # Automobilista

    Sol che si possa dare addosso agli automobilisti penalizzandoli con carreggiate ridicole e causando ingorghi… Ma le emissioni del traffico danneggiano anche i vostri verdi polmoni di ecologisti, quindi perseguitando l’automobile voi vi fate del male. Anche perché i vostri finanziatori le auto le producono… Ma se vi piace tanto il verde, perché non vi trasferite in campagna?

  25. # Paolo

    Nella realizzazione di queste aree pedonali credo si dovrebbe tenere a mente un principio molto semplice: “Ce lo portereste un bambino piccolo per più di un’ora?”
    Non so voi, ma nel tratto che collega due rotatorie, perennemente ingolfato da macchine ferme col motore accesso o in continua accelerazione di partenza io avrei timore a portarci anche un amico a quattro zampe.

  26. # Lettore

    Finalmente una riqualificazione di un angolo importante della citta’ e finalmente verra’ posta una fontana!

    1. # Al dolce

      Riqualificare è una ottima cosa, ma personalmente prima di una fontana ai 4 morì ,avrei pensato ad una bella sistemazione della Terrazza Mascagni una tra le terrazze a mare più belle d’Italia.

      1. # Lettore

        Guardi, la risistemazione della Terrazza è già programmata,i lavori inizieranno a settembre, lavori necessari da anni ma voluti da questa amministrazione. Menomale.

  27. # franco razzauti

    bravo Glauco. condivido in pieno

    mi firmo perchè se t’incontro per strada ti stringo la mano e mi presento

    d’altra parte solo gli anonimi scrivono cose anonime…saluti

    1. # orso

      L’amìo di vello de’ gabbiani .
      “Condivido,ti stringo la mano .
      Saluti e baci.”
      E sai ‘osa Razzauti,e sei Dante Alighieri .

  28. # Nedo

    Dal progetto pare si torni a due corsie in direzione Sud: speriamo, almeno le code di adesso si ridurrebbero notevolmente.

    1. # ross

      Clicca sul (+)in basso a destra per ingrandire,ti accorgerai che la corsia Nord-Sud è unica,la doppia corsia che vedi davanti ai 4 mori è ,una per chi gira in via Grande,l’altra per chi prosegue verso Sud,dopo ritorna a una corsia.Il “giochino” delle rotatorie dovrebbe essere questo,la corsia interna per chi gira a sinistra,l’esterna per chi prosegue,ma questo abbisogna di spazio per avere possibilità del cambio corsia,e questo non c’è fra le tre rotatorie,il risultato è una fila interminabile e sarà sempre così.

      1. # Nedo

        Ho ricontrollato: in direzione Nord-Sud vedo la doppia corsia (con linea tratteggiata) sia prima che dopo la fontana per capirci..il restringimento ad una corsia rimane solo nell’immediatezza dell’uscita dalla rotatoria di piazza del pamiglione (se ho interpretato bene il disegno)

        1. # ross

          Hai interpretato bene,e posso dire che il disegno tecnico è preciso,il problema nasce dal poco spazio che c’è dalle rotatorie e dal loro diametro .Un piccolo esempio:percorro ponte Trinità a due corsie,arrivo alla rotatoria,se sono sulla corsia interna dovrei girare a sinistra per san Giovanni o per inversione a U,se sono sulla corsia esterna dovrei andare verso i 4 mori,qui la corsia diventa unica per 50 m. poi si aprono 2 corsie (come Lei correttamente ha rilevato)ma la corsia di scorrimento verso Sud dovrebbe rimanere unica,quella lato porto,perchè quando arrivo alla rotonda dei 4 mori ho solamente una corsia per proseguire.la corsia ,quella dalla parte dei portuali è riservata a quelli che alla rotonda dei 4 mori girano in via Grande,ma succede che qualcuno debba spostarsi e lo spazio delle 2 corsie che Lei ha rilevato è troppo breve affinchè questo avvenga,con la conseguenza che si incrociano le macchine in poco spazio,questo vale anche dalla rotatoria dei 4 mori a quella del Nautico,Questo è un problema reale per come sono state costruite in teoria le 3 rotatorie.
          Se vuole divertirsi,in via teorica può cliccare su traffic-simulation
          E’ interessante matematicamente,nella realtà occorrerebbe uno studio serio,difficile delle caratteristiche ambientali.

  29. # funzionario di empoli

    In genere quando si fanno cambiamenti così invadenti nella vita di una città si fanno vari progetti affidati ad urbanisti, architetti, storici dell’arte, esperti di mobilità….vorrei sapere chi è/chi sono gli autori di quanto detto sopra per la città di Livorno.

    Oppure bastano il dogma, il blog, l’improvvisazione e l’incompetenza.

    Grazie a chi vorrà rispondere.

  30. # valerio

    Se legge cosa ho scritto (provando a capire) noterà che contestavo l’uso di pseudonimo e non il nome proprio, forse per paura di essere riconosciuto. Ho copiato sul mio profilo fb (con nome e cognome) il testo del mio commento, non ho problemi a dire ciò che penso. Nel momento in cui leggerò il suo nome e cognome metterò il mio (cognome).

    1. # orso

      Allora , davanti a commenti sempre cosi’ precisi e puntigliosi e’ il caso di non scherzare piu’,e mettere i puntini sulle i, non solo per Lei ,ma per tutti quei maestrini che ,dopo una falsa,ipocrita ,simulazione di cortesia ,seminano commentini acidi da vecchie zitelle.
      Come la sua falsa forma di cortesia, col commentino tra parentesi , col quale tratta da minus habens chi semplicemente le aveva fatto notare che NON PUO’ PERMETTERSI DI DARE LEZIONI PROPRIO A NESSUNO ,dal momento che lancia il sasso nello stagno e nasconde la mano.Critica l’anonimato e si firma in modo anonimo.
      A Livorno c’e’ un bel termine ,forse lo conosce .”CHE GHIGNA”
      Inutile dare del lei su internet a qualcuno ,se poi lo si tratta da incapace di intendere le “illuminate”parole del Sig.Valerio X…
      Sa come si chiama questo comportamento ,stavolta in italiano ?IPOCRISIA
      E dire al suo interlocutore che avrebbe messo il cognome dopo che lo avesse fatto lui sa potrebbe essere definito ?
      Beh,e’ quasi mezzogiorno.Mi viene a mente un altro termine .RIGIRARE LA FRITTATA .
      Firmato Orso , libero pensatore.
      E libero di scegliere come firmarsi .

  31. # orso

    O un lo vedete che disagi ci sono ?
    Sur porto e’ rimasto bloccato anche ir furgone della lavanderia collo smokinghe per l’incontro coi Cinesi .O che figure ci fate fa’ ?

  32. # Enea David

    A parte che il mio amico Glauco dovrebbe smettere di fumare che . . Ti sei fatto grande non usa più … condivido questa grande macchina amministrativa che si è messa in modo. Ha coraggio, sfida gli ignoranti e tira dritto per obbiettivi di grande respiro. Le critiche ci fanno vento abbiamo vinto e adesso imbelliamo una città lasciata dal PD alla frutta.

  33. # Enea David

    Grandi amministratori grazie !

  34. # Residentecentro

    Beh, a questo punto, visto che i pareri sono piuttosto contrastanti (chi a favore e chi contro) e per di più, credo, da persone che il “centro” lo vivono solo saltuariamente e per necessità/piacere, voglio, da residente nella zona limitrofa alla tanto decantata statua dei 4 mori (forse unico simbolo di Livorno, assieme alla terrazza Mascagni), dire una piccola cosa: va bene il recupero dei simboli storici della città e la valorizzazione dei luoghi che li ospitano (non entro nel merito dell’estetica e dell’opportunità, non me ne vogliano, ma mi interessa poco e francamente non ne so molto..), ma noi residenti la macchina dove dobbiamo parcheggiarla?? La costruenda piazza sottrarrà svariati posti auto che non servivano solo al Granduca, ma anche a tutti i residenti della zona. Senza contare anche la piazzetta tra il palazzo dei portuali (cinema 4 mori etc) e il palazzo Inps/Acli. Anche in quest’ultimo c’erano diversi posti auto che ovviamente, al termine dei lavori non esisteranno più. E mettiamoci che, oltre tutto, hanno inserito il pagamento della lettera per la ZTL/ZSC!!! Scusatemi, ma io mi sento un tantinello preso in giro. La sera, per trovare posto per l’auto, devo a volte stare a ore a peregrinare da un isolato all’altro anche perchè, dopo le venti, la zona via fiume/Via tellini/Montegrappa/Vittorio veneto e zone vicine, diventa terra di nessuno dove il parcheggio acrobatico o criminale (..e credetemi, ne ho viste di tutti i colori….!!) la fanno da padrona. Quindi oltre a pagare una ulteriore odiosa tassa, dobbiamo penare per uno strapuntino dove parcheggiare l’auto. Badate bene, non pretendo di trovare il posto subito e comodo sotto casa (non venivo a stare in centro, sennò…), ma credo che un riguardo per noi residenti sia doveroso…col pieno rispetto dei luoghi e dei monumenti…

  35. # Mirhino

    Carissimi. Ennesima discussione sul traffico a livorno. Inutile…la prova è tangibile…a parte abbellimenti etc..è innegabile che le rotatorie e il restringimento della carreggiata hanno portato disagi a nn finire e inquinamento ai livelli massimi.