Cerca nel quotidiano:


Asl, gli stipendi dei medici. Referti, ecco gli orari estivi

Tra i più pagati il dermatologo Bagnoni e il ginecologo Antonelli. Consulta la lista cliccando sul link in fondo all'articolo

Venerdì 1 Luglio 2016 — 07:51

Mediagallery

Per la politica dell’amministrazione trasparente, denominata “Operazione Trasparenza”, il sito internet della Usl 6 di Livorno  il 29 giugno ha pubblicato la lista di tutti i redditi aggiornati al 2015 dei medici dipendenti dell’Asl (clicca sul link al pdf in fondo alla pagina per consultare la lista in ordine alfabetico dei redditi di tutti i dirigenti della nostra azienda ospedaliera e clicca qui – gli orari estivi per il ritiro di referti e cartelle cliniche).
In testa a questa speciale classifica rimane, rispetto allo scorso anno, il dermatologo Giovanni Bagnoni, primario dell’unità operativa di Dermatologia all’ospedale di Livorno. E’ lui con un reddito complessivo di 447.781 euro il più pagato dei dottori.
Segue, e anche qui si conferma in seconda posizione, il ginecologo Andrea Antonelli con 273.417 euro di reddito complessivo. Complessivo significa infatti reddito da dirigente Asl e reddito derivato e dichiarato dalla libera professione.
Sul gradino più basso del podio ecco che arriva una new entry rispetto ai redditi 2014. Si tratta dell’oculista Martino Domenico De Luca con 227.224 euro dichiarati complessivamente tra impiego pubblico e libera professione. Seguono l’ortopedico Antonio Augusti (220.295) e Paolo Gabellieri (217.790).
E l’ex sindaco Alessandro Cosimi tornato a fare il medico dopo il doppio mandato da primo cittadino? Il suo reddito è di 83.957 euro.

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # Jobbee

    Cosimi, fa il medico per soli 83000 euro, strano che qualche politico non l’ abbia ancora proposto come DG di qualche ospedale a 300000 euro l’ anno.

  2. # alinooooooooooooo

    a legge i nomi mi sa un po’ di parentopoli.

  3. # Mario bettini

    Un commento davvero intelligente… Dovresti essere contento no? Soprattutto quando si è così curiosi di guardare nelle tasche degli altri si dovrebbe anche firmare col nome e cognome…

    1. # piratatirreno

      Caro dottore…..perché le da fastidio?
      Dovrebbe ringraziere i contribuenti, visto che siamo noi a farle lo stipendio. Altrimenti si licenzi, si metta in “proprio”, e nessuno le farà più i conti in tasca.

    2. # piero

      caro amico di sinistra, i politici sono eccessivamente pagati e non se lo meritano. rifletti. la sinistra ha fatto solo danno, soprattutto a Livorno con il suo clientelismo .

  4. # Lilliputz

    Dico una cosa soltanto (e mi riferisco a tutte le liste di questo tipo): ma la famosa privacy ????

    1. # mi fate ride

      Sono soldi pubblici. Ci mancherebbe altro che adesso non si possa sapere dove vanno a finire. Come già detto dall’utente piratatirreno se non vi sta bene mettetevi in privato.

  5. # stefano

    vergogna che un dermatologo guadagni una cifra simile, quando il mio medico di famiglia, lavorando tutto il giorno , con grandi responsabilita’, guadagni solo euro 3, 80 a paziente IL MESE, questo si deve sapere! Poveri medici di base che sono costretti anche a trascrivere le terapie di questi specialisti super-pagati che non usano quasi mai il ricettario di reparto.

  6. # bravi

    Ma poi, privacy a parte, perchè non mettono gli stipendi al netto e decurtati di pagamento di tasse, enpam, iscrizione annuale all’ordine, iscrizione annuale alle varie società scientifiche inerenti alla branca di appartenenza, iscrizione ai corsi di aggiornamento e di master vari, spese (in molti casi) di materiale personale che non viene passato dalla asl ecc ecc ecc…. verrebbero delle cifre mooooolto differenti dal lordo pubblicato….. e perché non ricordiamo che a questi dottori le tasse vengono tolte direttamente dalla busta paga… quindi non possono evadere…. e che sopratutto queste persone vi salvano la VITA!!!!??? …oltre a dovervi sopportare visto che combattono tutti i giorni con gente che anche fuori l’orario di lavoro chiedono consulti gratis senza fare altrettanto con i propri lavori….

    1. # Didi

      Se prendi in cura un paziente lo devi curare sia la malattia, che il supporto psicologico ! Se non vuoi essere disturbato fatti pagare meno in privato e cambia lavoro… Ricordate il giuramento ! “Ogni tanto” la medicina è fatta per curare il popolo non per il guadagno… Siate più semplici e più disponibili dopo tutto quello che paghiamo per una visita!!!!

  7. # Pubblico è meglio

    Con quale meccanismo so può guadagnare in libera professione più di 3 volte di quello che si prende di stipendio pubblico? Quanto tempo si dedica al pubblico e quanto al privato? I pazienti possono scegliere con pari opportunità tra visita pubblica e privata? Dov’è l’etica in questa mostruosa differenza di guadagno tra persone che fanno lo stesso mestiere se la differenza la fa la faccia tosta di mettere le mani in tasca a malati se non hanno scelta?

  8. # Sandra

    Francamente capisco che debba essere pubblicata per legge sulla trasparenza ma ahimè a volte mi sembra che scaturisce solo odio e invidia…..
    Cari concittadini cerchiamo di ragionare e capire che i medici non vanno a rubare e che spesso lavorano come tutti gli altri di cui però lo stipendio non è reso noto

  9. # Cittadina

    Io sarei favorevole a pubblicare gli stipendi di tutti.
    Chiunque lavora onestamente non deve vergognarsi o aver paura di far sapere ciò che guadagna.
    Trasparenza, trasparenza, nei concorsi nei bandi nei nomi dei partecipanti e nei nomi di coloro che sono nelle commissioni d’esame. si andrebbe meglio.

  10. # Didi

    Vergognosi alcuni stipendi, fate un po’ di visite gratis per i più bisognosi, che tutti quei soldi non avete neanche il tempo di spenderli…

  11. # Didi

    Troppo impegnati nella libera professione andrebbe abolita! Si troverebbe meno liste lunghe ! Ti fanno pagare la visita di nuovo controlli , non dovrebbero permettere tutta questa libertà di visitare in privato ! Finitela!

    1. # Riccardo Risaliti

      Sono un medico ospedaliero di quelli citati nella lista.
      Dato che sono direttamente in causa penso di poter esprimere la mia opinione.
      1) Secondo me e’ giusto che tutti gli stipendi dei dipendenti pubblici siano pubblicati ( e quindi anche il mio) . Sono contrario alla cosiddetta “privacy” che spesso vuol dire nascondere i propri interessi.
      2) Se una persona guadagna molto (onestamente) e ci paga tutte le tasse sopra non vedo cosa ci sia di male.
      Io non lavoro di più’ perchè non ce la faccio fisicamente, ma se altri hanno voglia di lavorare fino a mezzanotte e ce la fanno, sono fatti loro.
      3) Per Didi:
      Le ore che faccio in Intra-moenia sono DOPO l’orario di servizio, quindi oltre le 40 ore.
      Se io domattina cessassi di farlo, tutti quelli che vengono ” a pago” si farebbero visitare con la mutua. Quindi le liste di attesa si allungherebbero.
      Grazie per l’ospitalità

      1. # silvia

        Se uno, qualsiasi lavoro faccia, riesce a guadagnare con l’ intra moenia più del doppio di ciò che guadagna nelle 40 ore settimanali pagate dall’ ospedale, vuol dire solo che nelle 40 ore pagate dallo stato si riposa parecchio. A maggior ragione se uno fa un lavoro di responsabilità come quello del medico. È significativa la frase :” … se uno ce la fa a lavorare fino a mezzanotte buon per lui…” . Certo, buon per lui e le sue casse, un pò meno per il malato che ha appuntamento con lui alle 8 di mattina. A me fa piacere leggere queste liste, non per fare i conti in tasca alla gente, ma per scegliere accuratamente da chi curarmi: solo da chi fa UN SOLO LAVORO già pagato più che bene, E TORNA A CASA A RIPOSARSI PER IL GIORNO DI LAVORO SUCCESSIVO. Finora non ho mai sbagliato. I più bravi spesso coincidono con i più disinteressati e più… riposati.

    2. # Pubblico è meglio

      La medicina deve essere primariamente pubblica e deve poter soddisfare il bisogno di salute dei cittadini. Se il bisogno è reale il cittadino deve trovare una risposta adeguata in tempi rapidi e non deve essere costretto a rivolgersi al privato, anche se intramoenia. Se, invece, l’utente desidera il parere di un medico di sua fiducia oppure se vuole un secondo parere, dopo aver ottenuto quello pubblico, oppure se è un ipocondriaco e vuole essere visitato tutti i mesi, allora, ma solo in casi del genere, che paghi di tasca sua. Senza contare quelli che vogliono essere visitati subito e gratis anche se non ne hanno motivo e che vanno in Pronto Soccorso, ma questa è un’altra storia.

  12. # Simone

    Ma gli stipendi dei dirigenti del comune? Ma non c’era la massima trasparenza?

  13. # Pino

    Se vi sembrano cifre impressionanti andate a vedere quanto guadagna un medico in altri paesi UE o in Svizzerea o in USA!!!! E agli stipendi italiani togliete tasse, trattenute varie, assicurazione ecc
    Secondo: io non arrivo a 60.000 e faccio notti, domeniche e festivi, quelli che avete visto voi sono primari che non fanno le guardie!!! Comunque se li meritano lo stesso: salvare vite umane dopo anni di studio avrà un prezzo, no?