Cerca nel quotidiano:


Successo per il torneo di tennis in carrozzina: i vincitori

Dopo le due finali si è svolta la cerimonia finale con la consegna dei premi, opera dello scultore Lorenzo Seravalli, che ha realizzato ceramiche e sculture in stile etrusco portando un contributo di artigianato locale alla manifestazione

domenica 24 giugno 2018 17:12

Mediagallery

Si è chiusa con successo la 26esima edizione del  Torneo di Tennis in carrozzina Inail – Città di Livorno Costa degli Etruschi. Sui campi del Circolo Tennis Garden Cecina (a Cecina Mare), domenica 24 giugno si sono svolte le finali di singolo e doppio a suggellare una quattro giorni intensi che ha visto all’opera 34 tennisti italiani e stranieri. Il torneo, organizzato da Sport Insieme Livorno Onlus, rientra nei circuiti Itf e Uniqlo wheelchair tennis tour e perciò ha messo in palio punti importanti per il ranking internazionale. Men e Quad sono le due categorie interessate dalla competizione, patrocinata da: Inail, Regione Toscana, Provincia di Livorno, Comune di Livorno, Comune di Cecina, Uisp Lega Tennis, Federazione Italiana Tennis, Coni e Comitato Italiano Paralimpico. Sempre attivo, durante la manifestazione, il “pit stop” di Michelotti Ortopedia, che ha prestato assistenza tecnica alle carrozzine degli atleti in gara.

I vincitori del doppio Silviu Culea e Ivan Tratter con Andrea Morini

Nel singolo si è imposto Silviu Culea su Ivan Tratter con due set vinti entrambi per 6-2. Questo il commento di Silviu, attuale numero uno del ranking italiano. “Il mio avversario mi aveva battuto due settimane prima di questa finale – ha spiegato Culea – perciò ho cercato di impedirgli da subito di fare il suo gioco, facendo una partita aggressiva. Sono contento di aver vinto questo torneo a cui partecipo per la prima volta e che credo sia organizzato davvero bene. Obiettivi futuri? Entrare nei primi 40 del ranking mondiale entro fine anno, e poi puntare alle Paralimpiadi di Tokyo 2020”. Proprio in coppia con Ivan Tratter, Culea ha poi giocato la finale del doppio, di fronte alla coppia formata da Massimiliano Banci e Luca Spano. E ancora una volta Culea festeggia, vincendo per 6-0 e 6-3 i due set che valgono il titolo con Ivan Tratter, che commenta così la vittoria: “Abbiamo giocato entrambi molto bene. Siamo riusciti a spingere su ogni palla ed è uscita una vittoria netta. Quest’anno giocherò ancora in coppia con Silviu a livello internazionale e speriamo di conquistare altri successi”.

Silviu Culea al centro con Martino Seraballi a sinistra e Carmine Cervo a destra

Tra il pubblico presenti esponenti delle istituzioni locali, tra cui l’assessore allo Sport del Comune di Livorno Andrea Morini, che afferma: “Abbiamo voluto aumentare il nostro contributo a questo torneo, che purtroppo non si svolge più a Livorno, bensì in una struttura di eccellenza e da prendere d’esempio come il Tennis Garden Cecina. Spero che i circoli livornesi prendano atto della necessità di rendere agibili le strutture; dobbiamo lavorare per dare più sostegno agli sport paralimpici e magnificare eventi come questo torneo capace di portare atleti di grande livello”.

Dopo le due finali si è svolta la cerimonia finale con la consegna dei premi, opera dello scultore Lorenzo Seravalli, che ha realizzato ceramiche e sculture in stile etrusco portando un contributo di artigianato locale alla manifestazione. Al fianco degli atleti in gara e dello staff organizzativo, hanno preso parte alle premiazioni anche Carmine Cervo (direttore Inail Livorno), Andrea Morini e il consigliere comunale di Cecina delegato allo Sport Mauro Niccolini, che afferma: “Siamo onorati di avervi avuto ospiti nel nostro Comune, perché avete potuto conoscere il nostro territorio e vivere un evento che tante realtà hanno supportato, compresa la nostra Amministrazione, con il cuore. Arrivederci al 2019”.

 

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive