Cerca nel quotidiano:


Al via la XIV edizione del festival internazionale di scacchi dedicata a Carlo Falciani

Il 26 marzo si disputa la XIV edizione del festival internazionale di scacchi "Città di Livorno", dedicato quest'anno alla memoria del compianto presidente Carlo Falciani, scomparso il 24 marzo del 2019

Giovedì 25 Marzo 2021 — 11:54

Mediagallery

Foltissima la rappresentanza dei giocatori locali di Asd Livorno scacchi: ben 18 di cui 11 under 18 grazie all'impegno della scuola di scacchi "Carlo Falciani" che, nonostante la chiusura del museo di storia naturale, ha continuato a funzionare online

Il 26 marzo si disputa la XIV edizione del festival internazionale di scacchi “Città di Livorno”, dedicato quest’anno alla memoria del compianto presidente Carlo Falciani, scomparso il 24 marzo del 2019.
L’importante manifestazione che vede il patrocinio del Coni e della Federazione scacchistica italiana, è organizzata dall’Asd Livorno Scacchi grazie all’importante contributo della famiglia Falciani, del Museo di storia naturale, del Circolo Arci Carli e della Libreria Mondadori in via Magenta.
60 giocatori al via, provenienti da tutta Italia, Sicilia compresa e con una significativa presenza internazionale: la scacchista cubana Calderin Rubio.
Ben 35 gli under 18 con i due giocatori più giovani di entrambe i tornei appartenenti all’ASD Livorno scacchi: Filippo Buonagurio, classe 2012, nel torneo B, ed Ettore Sassi, classe 2011, nel torneo A.
Questa straordinaria partecipazione giovanile dimostra la vitalità del movimento scacchistico italiano anche ai tempi del covid.
Si disputeranno due tornei: quello A con i migliori giocatori al via, fra cui il maestro Salami di Piacenza e il torneo B.
Il calendario vede il primo turno di gioco il 26 alle ore 18, due turni il 27 e il 28 per un totale di 5 turni di gioco con tempo di riflessione lungo: 90 minuti nel torneo A e 60 nel B, con 30 secondi di abbuono a mossa per entrambe i tornei.
Foltissima la rappresentanza dei giocatori locali di Asd Livorno scacchi: ben 18 di cui 11 under 18 grazie all’impegno della scuola di scacchi “Carlo Falciani” che, nonostante la chiusura del museo di storia naturale, ha continuato a funzionare online.
Rigorose le norme anti-covid: distanza di 2 metri fra un tavolo e l’altro, distanza di un metro fra i due giocatori, divisore in plexiglass, mascherina obbligatoria e disinfezione dell’ambiente ogni turno di gioco.
Si gioca nei locali dell’Asd Lady Monica in via pian di Rota, ma non è consentito l’accesso a nessuno, accompagnatori compresi, sempre per le norme anti-covid.
Dirige il torneo l’arbitro internazionale Emilio Bellatalla coadiuvato dall’arbitro Andrea Rovai.
All’inizio del primo turno sarà osservato un minuto di silenzio e distribuito un depliant per ricordare la figura di Carlo Falciani, inventore di questa manifestazione e grande divulgatore di questo sport della mente fra i giovanissimi.

Riproduzione riservata ©