Cerca nel quotidiano:


Andrea Raiano trionfa nel campionato livornese di scacchi rapid

Dopo 5 turni combattuti si è aggiudicato il titolo di campione livornese rapid 2019 il maestro Andrea Raiano, con quattro vittorie e un pareggio

domenica 06 Gennaio 2019 07:57

Il 5 gennaio 2019 si è disputato il primo campionato livornese di scacchi rapid, con la spettacolare formula delle partite di dodici minuti a testa più 3 secondi di incremento a mossa. Dopo 5 turni combattuti si è aggiudicato il titolo di campione livornese rapid 2019 il maestro Andrea Raiano, con quattro vittorie e un pareggio. Piazza d’onore al candidato maestro Riccardo Franceschi, sempre con quattro punti e mezzo. Sale sul podio anche il candidato maestro Marco Ceccarini, con quattro punti e un meritato terzo posto. Ben 24 partecipanti, fra cui 7 allievi della scuola di scacchi di Livorno, fra i quali il migliore è risultato Raul Barbetti, che nella classifica finale è stato però superato dal babbo Mauro che ha concluso al quinto posto assoluto. Era presente anche il piccolissimo Ettore Sassi, sette anni e mezzo, di recente premiato alla cerimonia olimpica del Coni per un gesto di fair play. Era presente alla premiazione il presidente della polisportiva Arci La Rosa Mario Tinghi, che da molti anni ospita le attività di scacchi. Ha diretto l’arbitro internazionale di dama Gianfranco Borghetti, al quale va uno speciale ringraziamento insieme a suo figlio Michele, 4 volte campione del mondo di dama, che sì è prestato per un giorno a giocare a scacchi.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.