Cerca nel quotidiano:


Braccio di ferro. I Tyrsenoi alzano al cielo il trofeo in ricordo di Cesari

Sabato 5 ottobre si è svolto a Livorno nella suggestiva cornice del “Precisamente a Calafuria” il campionato centro Italia Sbfi di braccio di ferro dedicato alla memoria di Massimo Cesari

domenica 13 Ottobre 2019 22:50

Mediagallery

Sabato 5 ottobre si è svolto a Livorno nella suggestiva cornice del “Precisamente a Calafuria” il campionato centro Italia Sbfi di braccio di ferro. Questo campionato organizzato dal presidente Tyrsenoi Cristiano Agosto e dal pluricampione Daniele Sircana è divenuto di interesse nazionale per la commemorazione della perdita del grande campione di questa disciplina Massimo Cesari, che nonostante fosse parte del team Romagna armwrestling era molto legato al team locale e spesso faceva visita proprio a Livorno. Il presidente Sbfi Claudio Rizza, tutto il direttivo nazionale e diverse delegazioni dei vari team sono venuti a Livorno in onore dell’amico scomparso, ognuno di loro dando il massimo sul tavolo esattamente come avrebbe fatto lui. Presenti anche i genitori di Cesari, persone di grandi valori. La federazione Italiana SBFI ha istituito un trofeo perenne per questa gara che sarà tramandato di anno in anno dai vincitori assoluti di ogni edizione. Naturalmente grande partecipazione in primis della squadra toscana allenata dal coach Sircana all’interno della struttura della Jungle Gym. Grande l’affluenza  degli altri team nazionali. Ecco dunque i protagonisti di questa edizione.

Podio assoluto (i più forti senza categorie di peso) – Il trofeo assoluto va in mano ai Tyrsenoi che riescono  a piazzare addirittura due atleti sul podio, il campione incontrastato della categoria +100 Salvatore Pieraccini arriva imbattuto alla finale che si aggiudica contro il compagno di squadra Silviu Gheorghita vincitore della categoria 80kg  che si accontenta del secondo gradino del podio. Bronzo invece per Gregory Kulyk forte atleta ucraino del team Romagna.

Categorie Senior (professionisti)

Oro per: Romina Succi nella +60kg destro e sinistro, atleta talentuosa alla sua prima competizione. Salvatore Ferrazzo nella 100kg destro e sinistro. Salvatore Pieraccini nella +100kg destro e Gheorghita nella 80kg destro pur pesando decisamente meno.

Argento per: Marco Saitti nella +100kg destro. Pierpaolo Dini nella +110 sinistro. Silviu Gheorghita nella 80kg sinistro e Walter Renda nella 70kg sempre sinistro.

Bronzo per: Pierpaolo Dini +100kg destro. Cristian Fantozzi 80kg destro. Walter Renda 70kg destro e Jonathan Guidelli 90kg sinistro.

Categoria Master over 40

Claudio Baronti vince incontrastato nella +85 sinistro.

Categorie Esordienti

Oro per: Mattia Crispino che si aggiudica la +90kg sia di destro che di sinistro. Roberto Cervelli nella 80kg destro.Vincenzo Petese nella 75kg destro. Luca Satti nella 90kg sinistro.

Argento per: Luca Satti nella 90kg destro. Cristian Fantozzi nella 80kg sinistro.

Bronzo per: Andrea Pierini nella 80kg destro. Simone Carnieri nella 75kg braccio sinistro. Raffaele Riccioni nella 70kg sinistro.

Un medagliere importante per la squadra Toscana che prosegue la preparazione per la coppa Italia di dicembre. “Abbiamo fatto di tutto perché questa gara fosse un successo, vista la grande amicizia che ci legava  al povero Massimo -ha commentato il presidente Agosto – La sua commemorazione ha creato un momento di forte commozione in tutti noi unendoci ancora di più come una grande famiglia. Finché sarà affidata a noi l’organizzazione di questo evento, io e Daniele faremo di tutto per renderlo un momento speciale, Massy lo merita”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.