Cerca nel quotidiano:


Festa di fine anno per il canottaggio del GS VVF Tomei

Sfida al remergometro, per condizioni meteo avverse, tra staffette composte da due vogatori selezionati attraverso un sorteggio con un mix di tutte le categorie

Giovedì 30 Dicembre 2021 — 10:41

Mediagallery

Allo Scolmatore si è svolta la Festa Sociale di fine stagione remiera che ha visto la partecipazione di un folto numero di canottieri del Gruppo Sportivo VVF Tomei. In una mattinata che, per condizioni meteo avverse, non ha consentito la gara sociale in acqua, si è svolta una sfida al remergometro tra staffette composte da due vogatori selezionati attraverso un sorteggio con un mix di tutte le categorie. La competizione sprint, ad eliminazione diretta, di 500 mt ha consentito spettacolari arrivi incerti fino agli ultimi colpi, davanti a un pubblico appassionato ed ai tanti genitori che per tutto l’anno hanno fattivamente collaborato con la società. Ad aggiudicarsi la gara è stato l’equipaggio composto da Edoardo Benini e Matteo Gentini davanti a Alberto Magagnini e Nicola Lazzerini. Grande sfida anche nella finale B vinta da Jacopo Giusti e Agustin Benavente Accoroni che si sono imposti per un decimo di secondo su Walter Bollati e Matteo Chillè. A seguire premiazioni degli atleti che si sono distinti durante la stagione remiera e ricco rinfresco sociale apprezzato da tutti gli intervenuti.  Le premiazioni sono state curate dall’Olimpionico Massimo Marconcini,  grande campione del canottaggio Tomei, e dall’Alfiere del Tomei Claudio Cecconi che ha commentato con competenza ed un pizzico di ironia, peraltro molto apprezzato, tutte le fasi della manifestazione.

Il Trofeo “C. Tomei”, classifica a punti per la stagione remiera, aperto agli atleti del Gruppo Sportivo dei Vigili del Fuoco di Livorno, è stato assegnato per il 2022 all’atleta senior Edoardo Benini, al secondo posto Alberto Magagnini della categoria ragazzi e al terzo Emiliano Ceccatelli senior/ master. Per la classifica Tomei Young: primo Nicola Lazzerini, seconda Marta Ceccatelli e terzo Alessio Franzoni. La società ha partecipato nel corso del 2021 e nonostante il Covid,  a 18 Manifestazioni tra competizioni internazionali, nazionali e regionali aperte anche ad altre regioni, ottenendo 32 medaglie d’oro, 27 medaglie d’argento e 23 medaglie di bronzo. Hanno partecipato alle suddette competizioni 17 atleti  fra allievi e cadetti , 17 atleti nelle Categorie ragazzi, junior, senior e master e 3 atleti pararowing.
Da ricordare che il Gruppo Sportivo VVF Tomei  in collaborazione con l’Associazione Sportlandia, svolge un’attività veramente importante sul fronte della disabilità intellettiva con la presenza di 12 canottieri speciali e 8 volontari che facilitano l’attività e che partecipano con successo agli eventi special olympics. Fra i risultati nelle gare più importanti di questo 2022 spiccano il secondo posto di Hamed Hmoudi detto Said nel cat, LTAID ai Campionati Italiani Assoluti, il Secondo posto di Edoardo Benini nel Singolo ai Campionati Italiani di Società, il terzo posto del 4 ai Campionati Italiani Coastal e il terzo posto nel 4 pararowing LTA ID alla prima regata internazionale alla quale la società ha partecipato per detta categoria.  Da aggiungere infine  la conquista di sei titoli toscani.

Si delinea, con questi risultati, un quadro di crescita del canottaggio a Livorno nel quale il Tomei risulta essere l’attore principale. Il  progetto del GS VVF Tomei  trae le mosse da obiettivi di inclusione con lo sviluppo dell’attività pararowing e anche con l’attenzione rivolta ai giovanissimi. Il canottaggio, del resto, è uno strumento di integrazione e di sviluppo dell’interdipendenza formidabile per i processi di inclusione, è considerato uno degli sport più completi in quanto allena tutti i gruppi muscolari, contrasta l’accumulo di peso, aiuta e migliora la respirazione, favorisce una buona ossigenazione. Aiuta anche la flessibilità muscolare, l’agilità e la coordinazione. Inoltre si svolge all’aria aperta e il contatto con l’acqua ha effetti benefici a livello dell’umore combattendo stress ed ansia. Il Direttore Sportivo Stefano Lari, i tecnici Gino Montanelli e Mauro Masnata e, infine, i tecnici del settore pararowing e special Olympics, Vittorio Pasqui e Mauro Martelli,  sono a disposizione per continuare la grande tradizione del canottaggio livornese e per chi si voglia avvicinare a questo affascinante sport.

Riproduzione riservata ©