Cerca nel quotidiano:


Ju jitsu: lo Zen Club trionfa a Liverpool

Mercoledì 12 Ottobre 2016 — 16:52

Mediagallery

Lo Zen Club conquista a Liverpool il primo trofeo internazionale di ju jitsu per club. I ragazzi livornesi, guidati dal loro direttore tecnico, Maurizio Silvestri, hanno dovuto affrontare le forti compagini inglesi, eredi del capo scuola europeo, Robert Clark, scomparso pochi anni or sono. Proprio a Clark era intitolato il prestigioso trofeo e dunque l’impegno dei suoi allievi era ancora maggiore. Ma gli italiani hanno avuto la meglio nelle varie specialità (demo team musicali, kata a mano nuda e con armi, gara tecnica) in cui si articolava la competizione, svoltasi presso il palasport di Wigan. Prima della competizione si è svolto un seminario tecnico al quale hanno partecipato le principali scuole inglesi nate dallo stile World ju jitsu fondato, appunto da Clark. Il corso è stato diretto dallo stesso Silvestri che, alla morte del maestro inglese, ha avuto il suo grado, ovvero il nono dan. Nel tempo libero tra il seminario e la gara i giovani livornesi non potevano fare a meno di dedicarsi al tour di Liverpool e, naturalmente, alla visita della mitica Cavern, il locale che ha visto nascere i Beatles.

La squadra livornese era così composta: Rachele Giovannini, Cristian Andreini, Martina Cerrai, Matteo Di Fiore, Isacco Del Gratta, Francesca Scannapieco, Nicolò Mattesini, Giulia e Fausto Cionini, Alessia Pezzini. Con Silvestri, presente a Liverpool anche la presidentessa dello Zen club, Barbara Barsotti. Gli atleti livornesi iniziano dunque alla grande una stagione molto impegnativa: prossimi appuntamenti, il mondiale interstile Wtka di Carrara e quello della International ju jitsu federation in Polonia.

Riproduzione riservata ©