Cerca nel quotidiano:


Karate. Accademia dello sport, due bronzi a Malta

Venerdì 23 Settembre 2016 — 18:22

Mediagallery

Malta è stata la meta del Campionato Europeo di Karate dei Piccoli Stati, organizzato dalla Federazione Mondiale WKF (World Karate Federation). Cinque gli atleti dell’Accademia dello Sport di Livorno presenti a tale importante manifestazione voluta per il terzo anno consecutivo dalla WKF: Magnelli Alessio, Bini Marco, Betti Lorenzo, Ciardini Giacomo e Magnelli Emanuele.
Gli atleti labronici hanno potuto partecipare grazie alla fattiva e ormai pluriennale collaborazione tra il comitato regionale Csen Karate (Ente di Promozione numero uno in Italia), coordinato dai maestri Alessandro Fasulo e Fabio Castellucci, e la Fesam (Federazione Smmarinese Arti Marziali) del Presidente Maurizio Mazza e del Vicepresidente Claudio Giuliani.
Difendendo i colori di San Marino gli atleti del maestro Carmelo Triglia  si sono ben comportati portando a casa ben due medaglie di bronzo ed altri ottimi piazzamenti. Alessio Magnelli, responsabile tecnico della squadra regionale, è arrivato terzo nel kumite (combattimento) Seniores a squadre con gli altri compagni di team Christian Varriale, Nicola Daddi e Nicola Spadoni, ed ha sfiorato il podio anche nell’individuale prima di essere squalificato per contatto eccessivo all’avversario a pochi secondi dal termine quando era in vantaggio di un punto.
Lorezo Betti terzo nel kumite individuale Juniores ha sfiorato la finale perdendo la semifinale a pochi secondi dalla fine dopo un combattimento che lo aveva visto dominare l’avversario cipriota. Marco Bini nel kata individuale ha perso contro il finalista lussemburghese della gara non riuscendo poi a passare il recupero per il terzo posto e finendo settimo.
Ottimo quinto posto per Giacomo Ciardini  mentre Emanuele Magnelli, il più giovane atleta della competizione si è ben comportato nel kata individuale arrendendosi all’atleta nazionale lussemburghese. Betti e Ciardini sono poi arrivati al quinto posto nel Team kumite Junior con l’altro atleta Raffaello Milanta, perdendo la semifinale contro il Lussemburgo per un solo punto 4-3 e la finale per il terzo posto con Cipro.

Riproduzione riservata ©