Cerca nel quotidiano:


La Libertas 1947 mostra il volto nel segno di Alberto Bucci

Alessandro Cirinei, ex presidente e tra i fondatori della società, ha donato uno splendido ritratto, firmato Gabriele Rofi, del compianto coach alla moglie Rossella

giovedì 22 Agosto 2019 12:12

Mediagallery

Centinaia di tifosi della Libertas si sono dati appuntamento ieri in Baracchina Bianca per la presentazione della nuova formazione della Libertas Livorno 1947, che affronterà il campionato di serie C Silver. La serata, magistralmente condotta da Fabrizio Pucci è stata davvero intensa e ricca di sorprese. Il presidente Roberto Consigli ha illustrato gli ambiziosi programmi della società, che può contare su un settore giovanile di qualità grazie alla affiliata Invictus, che il prossimo anno porterà gli stessi colori bianco e vinato con bordi gialloblu per uniformare l’immagine. E’ intervenuta anche la vice-sindaco Monica Mannucci, anche lei tifosa Libertas, che ha portato i saluti del sindaco Salvetti.
Sul palco sono salite tante vecchie glorie, da vere e proprie icone come Massimo Cosmelli, Roberto Chirico, Giancarlo Guidi, Mauro Baroncini, Roberto Raffaele, Vasco Suggi e Mauro Volpi fino ai grandi protagonisti dei magici anni ’80 come Alessandro Fantozzi, Andrea Forti e Alberto Pietrini. A quest’ultimi è stata consegnata una targa. Un modo per sottolineare la continuità tra i fasti del passato e un futuro che ci si augura ricco di soddisfazioni.
A seguire, Alessandro Cirinei, ex presidente e tra i fondatori della società, ha donato uno splendido ritratto di Alberto Bucci alla moglie Rossella, una vera e propria sorpresa. La consegna del quadro, realizzato dal quotato artista livornese Gabriele Rofi, è stato un momento davvero commovente.
Infine, è stata presentata la formazione allenata da Federico D’Elia, che sarà supportato da Paolo Balestri, Emiliano Vicenzini, dal team manager Michelangelo Diana e dal preparatore atletico Alessio Ottaviani. Durante la serata è stato annunciato l’importantissimo main sponsor, si tratta di Officine Opus, marchio che sarà presente sulle maglie di tutte le squadre.

Questo il roster: Federico Tellini (Guardia), Filippo Ciardi (Guardia), Tommaso Buzzo (Play-Guardia), Abdou Colley (Pivot), Marco Massoli (Guardia-Ala), Alessio Melosi (Guardia), Damiano Vivone (Play), Andrea Malvone (Ala), Leonardo Niccolai (Ala), Giorgio Perasso (Play), Luca Marini, capitano (Guardia), Gherardo Lulli (Guardia), Roberto Bertolini (Ala-Pivot), Federico Perondi (Pivot), Diego Prima (Guardia), Marco Lenzi (Play).

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Virgilio

    Vedere Malvone, Buzzo e Bertolini nella Libertas per me tifoso PL fa male: io sinceramente critico la dirigenza PL perché almeno i primi due avevano ampiamente mostrato un grosso spirito di appartenenza alla maglia e la società non li ha ripagati con la stessa moneta. Il mancato rinnovo lo scorso anno a Buzzo non l’ho mai capito

    1. # Ettoro

      Palla a cesto. Ormai siamo cosí.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.