Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ninja Challenge, trionfano il livornese Nicola e l’inglese Bethany

Mercoledì 7 Dicembre 2022 — 10:50

Medaglia d'oro della sesta edizione della Ninja Challenge al livornese pluricampione di percorsi ad ostacoli. Prima tra le donne l'inglese Bethany Lodge

Lo stage della finalissima sembrava insuperabile. Ma il livornese Nicola Gini, pluricampione di percorsi ad ostacoli, ce l’ha fatta ed ha conquistato la medaglia d’oro della sesta edizione della Ninja Challenge che si è svolta nella struttura indoor della Ninja cave, presso lo Zen club di via Pera in collaborazione con Fisio LG (di Luca e Leonardo Gini), Performance (di Mirco Paggini), Elena Cristiani di Herbalife nutrition e Forever living. Prima tra le donne è risultata la fuoriclasse inglese Bethany Lodge, unica donna al mondo ad aver superato tutti gli ostacoli in un torneo Ninja Warrior. Nei master si sono imposti altri due livornesi, Giacomo Morganti e Giulia Franza mentre nelle categorie dei ragazzi e dei bambini sono saliti sul podio Giorgio Cacciari, Andrea Baldanzi, Gioele Rannisi e Giovanni Belcari. Nicola ha fatto dunque meglio dei 100 campioni arrivati da tutta Italia (molti i labronici) e di quelli della rappresentativa inglese e scozzese venuti a Livorno per partecipare alla Challenge, una gara che sta assumendo sempre maggiore importanza a livello nazionale ed internazionale: è l’unica prova, tra l’altro, attraverso la quale si può essere selezionati per il Mondiale Ninja che si svolgerà in America nell’estate 2023. I percorsi ad ostacoli sono stati inseriti, da novembre di quest’anno, nel Penthatlon e dovrebbero essere presenti alle oimpiadi del 2028. A Livorno, tra l’altro, ha gareggiato ed ottenuto un ottimo secondo posto Sara Beggio, giovane campionessa torinese e grande promessa del Penthatlon. Questa edizione della Ninja challenge consacrava dunque l’ambito riconoscimento a livello internazionale. “Per me è una grande soddisfazione” afferma Michele Silvestri, organizzatore della gara di Livorno. Michele è uno dei massimi esperti della disciplina che ha onorato ampiamente essendo stato l’uico finalista che non è mai caduto nella edizione italiana di Ninja Warrior svoltasi a Sansiro. “Il riconoscimento dei percorsi ad ostacoli è il premio di tanto lavoro che abbiamo svolto in questi anni. Ora siamo all’inizo di unnuovo percorso e siamo pronti ad andare avanti. Per superare ogni ostacolo…. ci alleniamo ogni giorno”. Anche il sindaco di Livorno, che ha presentato la gara nella sala delle cerimonie del Comune è soddisfatto: già nei mesi scorsi aveva intuito l’importanza della disciplina e dato la pssibilità allo Zen club/Ninja cave di allestire un campo di allenamento presso la Bastia che sarà attrezzato con la bella stagione.

Condividi:

Riproduzione riservata ©