Cerca nel quotidiano:


Nonna Pierina, 94 anni e non sentirli: medaglia d’oro alle Olimpiadi over 50

Tra gli atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi per la prima volta, merita una menzione speciale Pierina Tumiatti, 94 anni. Ha vinto la medaglia d'oro per la gara di ciclismo a cronometro

Lunedì 18 Settembre 2017 — 11:37

Mediagallery

Con una emozionante cerimonia di chiusura si sono concluse a Marinella di Cutro (Kr) le Olimpiadi dedicate agli over 50 organizzate dall’Associazione 50&Più. Tra gli atleti che hanno partecipato per la prima volta, merita una menzione speciale Pierina Tumiatti, 94 anni, di Rosignano (Li). Ha vinto la medaglia d’oro per la gara di ciclismo a cronometro. A premiarla Francesco Moser in persona: “Quello che mi è rimasto più impresso di questa Olimpiade – ha affermato il campione di ciclismo – è stato questa splendida signora che all’età di 94 anni va in bicicletta e fa le gare. E’ fantastico”. Alle Olimpiadi di 50&Più si è cimentata nelle gare di basket e bocce. Ma la sua più grande passione è la bicicletta, tanto che alla sua veneranda età ha partecipato anche alla cronometro. Pedala sin da bambina e continua a farlo quotidianamente. La bicicletta è il suo mezzo di trasporto. In bicicletta va a trovare sua cugina che vive a Castiglioncello. “Sì, ma sono prudente, quando debbo fare percorsi più lunghi vado in orari dove so che c’è poco traffico. Sono prudente”. Andava in bicicletta già a 4 anni. Pierina non si accontenta solo di pedalare, ma: “Vado anche in palestra due volte alla settimana. In estate, invece, alle 8.30 sono in spiaggia e cammino per un’ora in acqua. Tutti i giorni. Poi torno a casa sempre in bicicletta. Mi tengo molto impegnata e non perdo tempo”, racconta. Tra i suoi hobby le piace lavorare a maglia “ci vedo ancora benissimo, infilo l’ago senza occhiali”.
Novantaquattro anni e non sentirli: “In realtà non mi sono accorta di averne nemmeno 70 o 80. Cerco di far quello che facevo prima. Vivo benissimo. Nella vita ho lavorato tanto, mi sono dedicata completamente alla mia famiglia. Alle donne dico di tenersi impegnate: se avete un lavoro continuate a farlo, se andate in palestra continuate ad andarci. Non siate pigre, se non avete volontà fatevela venire”.
Per tenersi in forma Pierina non segue una dieta particolare. “Mangio di tutto, pasta, carne, pesce e verdura. Mangio quello che mi va. Inizio la giornata con una tazza di latte e caffé con pane tostato. La sera, poi, se non riesco a dormire mi mangio un biscottino. E sì, me lo ha consigliato il medico. Non prendo nessuna medicina, intanto a questa età non fanno più alcun effetto”. Per mantenere il cervello in allenamento, fa particolari esercizi di memoria. “Sì, mi metto alla prova con le ricette, per vedere se ricordo ancora tutti gli ingredienti e il procedimento. Prima di partire per le Olimpiadi ho raccolto l’uva del mio giardino per fare la marmellata”.
Com’è vivere a 94 anni? “Vivo bene, non voglio essere di peso per miei figli che comunque sono molto presenti, insieme ai miei nipoti. Sono anche bisnonna. Le mie giornate sono piene. Mi sento bene, e se ho qualche dolorino non ci faccio caso. Quello che sono lo devo soprattutto a mia madre che mi ha insegnato tante cose. Soprattutto a trovare la forza dentro di me. Questo ho trasmesso a mia figlia. Non mi sono mai fermata e anche quando ho iniziato la mia corsa in bicicletta qui alle Olimpiadi, ho pensato a lei”.

Riproduzione riservata ©