Cerca nel quotidiano:


Padovani, il baby-pilota livornese sugli scudi al campionato italiano di minimoto

Padovani: "A Livorno purtroppo non ci sono piste che mi possono permettere di fare allenamenti quotidiani, quindi sono costretto a muovermi il fine settimana con non pochi sacrifici da parte della mia famiglia"

domenica 23 settembre 2018 15:28

Mediagallery

Gabriele Padovani compirà dieci anni il prossimo novembre ma il suo futuro è già su due ruote. Già campione Toscano Uisp nel 2017, quest’anno ha partecipato al campionato italiano minimoto CIV 2018 categoria junior A.
Dopo qualche problema riscontrato nelle prime 2 gare che non hanno portato punti al campioncino toscano per un problema di assetto e telaio della moto il team di Padovani ha provveduto a cambiare il telaio. Una volta effettuato questo cambio tecnico il giovane pilota si è subito trovato bene e le ultime tre gare è riuscito a prendere punti che gli hanno permesso di rimontare fino alla decima posizione finale su 33 piloti iscritti.
“Sono contento del percorso fatto – racconta il giovanissimo pilota a Quilivorno.it – sono però dispiaciuto perché i miei compagni, che abitano in altre città, possono allenarsi spesso mentre io no perché a Livorno non ci sono piste che mi possono permettere di fare allenamenti quotidiani, quindi sono costretto a muovermi il fine settimana con non pochi sacrifici da parte della mia famiglia. Ringrazio in primis babbo che mi prepara la moto sempre al top seguito dal mio meccanico Sandro Renzoni e Giorgio Pompei del team CS, la mamma che è la mia prima sostenitrice e che mi aiuta nei momenti difficili, AC recing in particolare Alessandro Cassinari e Riky per i motori, tutti i miei parenti e i miei amici che tifano per me e i miei compagni di team che sono unici e straordinari”.
Il prossimo anno sarà ancora più difficile per Padovani perché sarà costretto, per età, a cambiare categoria. “Mi impegnerò tantissimo per portare a casa un bellissimo risultato – conclude il bimbo-pilota – Cerchiamo sponsor che ci aiutano ad andare avanti in questa bellissima avventura. Grazie mille anche a voi per tutti gli articoli che fate”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive