Cerca nel quotidiano:


Para-rowing. Said torna dall’Australia con 6 medaglie al collo

Straordinario risultato per l'atleta del Gs Tomei che si aggiudica 4 bronzi e 2 argenti mondiali

venerdì 18 Ottobre 2019 18:00

Mediagallery

Non si sa se è un vero e proprio record, ma il canottiere Ahmed H’Moudi dei del G.S. Vvf C. Tomei di Livorno, conosciuto da tutti come Said, torna da Brisbane (Australia) con un bottino straordinario. Sei medaglie al collo: quattro di bronzo e due di argento (foto in pagina Canottaggio.org). La competizione, che si configura come l’Olimpiade per atleti con disabilità intellettiva, ha visto l’atleta labronico distinguersi in tutte le competizioni sia in barca che al remergometro mostrando una completezza nella preparazione sia per gli eventi in acqua che a secco sul remergometro.
Ma andiamo con ordine, questi i risultati: bronzo nel doppio misto, argento nel 4 con misto mt. 1000, bronzo nel singolo mt. 1000, bronzo nel 4 con misto mt. 500, bronzo nel remergometro individuale mt. 500 e argento al remergometro nella staffetta mista mt. 2000.
Questi risultati, colti in una singola manifestazione mondiale, sarebbero di per sé già sufficienti ad appagare un atleta in una lunga carriera.  Confidiamo che Said non si sentirà appagato e che ma andrà di certo alla ricerca di quell’oro che gli è mancato per poco e che è sicuramente alla sua portata. L’atleta di provenienza Saharawi, ormai da più di trent’anni inserito nella città, gode di una vasta popolarità a Livorno, non solo per le sue gesta nel canottaggio, ma anche per il suo animo nobile e per la sensibilità artistica che dimostra anche nella sua attività di pittore.

La preparazione di Said è frutto di un pregevole lavoro svolto dal Gruppo Sportivo Tomei in collaborazione con l’Associazione Sportlandia nella sede nautica degli scali D’Azeglio dove ormai da anni si svolgono regolari allenamenti rivolti ai disabili intellettivi che vedono la partecipazione di 12 atleti speciali e 16 partner sotto la guida dei due tecnici del Tomei Mauro Martelli e Vittorio Pasqui, tutti veri e propri campioni di integrazione. Apprezzamenti sono stati rivolti ai tecnici della società da parte del tecnico della nazionale Pierangelo Ariberti per la preparazione dell’atleta che ha visto nelle  ultime settimane un corale impegno dello staff tecnico.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.