Cerca nel quotidiano:


Pioggia di medaglie per la Livorno Equestrian Center in Coppa Toscana

Nel magnifico Arezzo Equestrian Centre, si sono svolte le finali di Coppa Toscana 2019. Livorno ha partecipato con 4 binomi portando a casa 2 ori, 1 argento ed un quarto posto

mercoledì 02 Ottobre 2019 16:44

Mediagallery

Livorno, luogo di nascita di Federico Caprilli, colui che ha anticipato i principi dell’equitazione moderna, ha sempre avuto come città un forte amore verso i cavalli. Questa tradizione, in attesa della riapertura dell’ippodromo del galoppo, viene portata avanti con passione da un gruppo di persone che dal 2017 hanno preso in mano la gestione dello storico maneggio in via del Limone dove, da oltre 60 anni, questo amore viene portato avanti da grandi e piccini.

La Livorno Equestrian Center è l’associazione che, subentrando ad una vecchia gestione, sta rilanciando la struttura cominciando già ad ottenere ottimi risultati a livello agonistico. Importante conferma di tutto questo l’abbiamo avuta nello scorso week end quando ad Arezzo, nel magnifico Arezzo Equestrian Centre, si sono svolte le finali di Coppa Toscana 2019, circuito organizzato dalla FISE Toscana che ha impegnato atleti e cavalli per tutta la stagione all’aperto partendo da marzo fino a ottobre. Livorno ha partecipato con 4 binomi portando a casa 2 ori, 1 argento ed un quarto posto.

Partendo dai più piccoli nella categoria L60 riservata ai pony Giulia Sammuri su Pistacchio ha conquistato la seconda posizione sul podio mentre Francesco Ferraioli con Brunello Joe ha chiuso con un onorevole quarto posto, Tommaso Agretti con Paprika ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria LBP80, anche questa riservata ai pony, mentre Sara Caroti con Sephora Belin ha vinto la categoria B90 riservata ai cavalli.

Questi ottimi risultati ottenuti dopo appena due anni di lavoro sono la conferma che il centro sta operando nella giusta direzione grazie alla presenza di tecnici federali FISE per ogni livello di capacità. Inizia il lavoro sui piccoli Ilaria Mazzoncini che cura la scuola equitazione per principianti (oltre 50 iscritti) dalla messa in sella alle prime gare di endurance, dressage e attacchi, dopo di lei Vittoria Sargenti (che ha accompagnato i ragazzi nella fantastica trasferta di Arezzo) prende in carico coloro che iniziano con il salto ostacoli sia pony che cavalli per poi passare a Riccardo Migli responsabile tecnico del centro e degli agonisti di salto ostacoli più esperti.

“Ci stiamo impegnando molto per diventare il punto di riferimento dell’equitazione nella provincia di Livorno – ha commentato Fabio Sargenti, presidente dell’associazione  – Siamo molto soddisfatti del lavoro dei nostri istruttori che stanno dando i primi importanti frutti. Non sono solo coloro che hanno partecipato alle finali di Arezzo, ma dietro abbiamo altri giovani atleti che stanno iniziando la carriera agonistica e già il prossimo anno potranno iniziare a raccogliere le prime soddisfazioni. Oltre alla scuola di equitazione che sta  andando molto bene. Invito tutti i genitori a far provare ai loro figli questo sport che può diventare uno stile di vita sano e lontano da brutte abitudini. Oltretutto nel nostro centro la prima lezione di prova è assolutamente gratuita e senza impegno”. E’ possibile trovare tutte le informazioni su www.livornoequestriancenter.it.

Nella foto in pagina i partecipanti alla finale Coppa Toscana 2019. Da sinistra: Francesco Ferraioli, Tommaso Agretti, Vittoria Sargenti, Sara Caroti, accosciata Giulia Sammuri.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.