Cerca nel quotidiano:


Ancora super Borghetti: campione del mondo

Venerdì 15 Luglio 2016 — 14:52

Mediagallery

Michele Borghetti ha conquistato un altro titolo mondiale a dama inglese, questa volta nella specialità “a mossa libera”. Il livornese detiene così ora entrambi i titoli, cosa rarissima ed accaduta una sola volta nel mondo della dama inglese. La differenza fra la mossa libera e le tre mosse consiste nel fatto che nel gioco della dama, solitamente, le prime tre mosse vengono sorteggiate: la prima del colore che deve muovere per primo (a dama italiana il bianco e a dama inglese il nero), poi la prima dell’altro colore e infine la seconda mossa del colore che inizia il gioco. Ci sono ben 174 possibilità iniziali (aperture) di cominciare la partita. Questo rende il gioco molto vasto e richiede uno studio ampio su tutte quante queste possibilità, perché non puoi sapere quale “apertura” sarà sorteggiata. Nella “mossa libera” ognuno inizia la partita con la mossa che preferisce; questo in un certo senso limita la gamma di possibilità ma richiede una preparazione molto approfondita. Il “mossa libera” non si pratica nei tornei ufficiali della dama italiana anche se nei bar, in casa e laddove non ci sono tornei ufficiali è sempre praticata.

Michele ha aggiunto questo ulteriore titolo mondiale alla sua collezione infinita di successi. Si pensi che ha conquistato ben 51 titoli italiani e che a dama inglese, nella quale ha iniziato a giocare solo nel 2010, in 6 anni ha conquistato 4 titoli mondiali, un titolo di Campione delle Olimpiadi della Mente e altri grandi successi internazionali. In Italia, oltre ai 51 titoli citati, ha stabilito decine di record, fra i quali quello dell’aver giocato nei tornei ben 159 partite consecutive senza perderne una.
Per quanto riguarda la sua attività locale, Michele ha affiancato l’ideatore del progetto “Gioco scaccia gioco”, il maestro di scacchi Andrea Raiano, ed entrambi hanno svolto in ben 15 classi cittadine questa bellissima iniziativa del gioco della dama e degli scacchi. Da non dimenticare che Michele detiene anche il record mondiale di giocato “bendato”, essendo riuscito a giocare in contemporanea contro 23 avversari, bendato e girato di spalle, basandosi solo sulle mosse che gli venivano comunicate, di volta in volta, dall’arbitro. Record mondiale stabilito nel 2003 e tuttora imbattuto.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Atletica sempre

    Bravo Michele. Sei un onore per la nostra città.

  2. # David livornese come si deve

    Bravo Michele un onore conoscerti di persona

  3. # Riccardo

    Grazie Michele, peccato che le Autorità, CONI, ed Enti preposti alla valorizzazione delle discipline sportive e assimilate (Finanza, Polizia VVF ecc), continuino a latitare. Un contributo stabile ad una atleta (anche se della mente) di questo genere, solo a Livorno si lascia nella semi clandestinità!

  4. # Mauro Martelli

    Caro Miky…..posso solo dirti…SEI UN GRANDE!!!

  5. # Gianluca Giovannini

    Bravo Michele. Un sincero complimento, nel ricordo della tua generosa partecipazione alle iniziative del Lions Club Livorno Host a favore dei più bisognosi.

  6. # Michele Borghetti

    Grazie a tutti!! E’ stata dura, ma alla fine ce l’ho fatta 😉

  7. # antonio

    COMPLIMENTI vivissimi, Michele…
    nessuno piu’ di te merita onore & gloria….
    🙂
    e se magari t’arrivasse pure qualche soldino…
    :p
    antonio tassone