Cerca nel quotidiano:


Arbitri, l’Aia di Livorno si rinnova: Bolano è il nuovo presidente

Marco Bolano, livornese doc, 45 anni, è il nuovo presidente della sezione Associazione Italiana Arbitri (A.I.A.) di Livorno "R. Baconcini". Nella sua carriera in divisa è arrivato a dirigere la finale playoff di serie C (Avellino-Trapani al Partenio nel 2010-11) divenendo poi assistente in Can B e collezionando ben 3 presenze in serie A

Giovedì 30 Settembre 2021 — 11:47

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Tra i big della sezione labronica possiamo ricordare Luca Banti, ex-arbitro internazionale e attualmente arbitro Var, Maria Sole Ferrieri Caputi, arbitro internazionale femminile e di Serie C, Gianluca Vuoto, dirigente vice-responsabile del settore tecnico nazionale

Nella sua carriera in divisa è arrivato a dirigere la finale playoff di serie C (Avellino-Trapani al Partenio nel 2010-11) divenendo poi assistente in Can B e collezionando ben 3 presenze in serie A (il debutto nella stagione 2011-12 con Novara-Cesena, poi Parma-Catania nella stagione successiva e Torino Catania nel 2013-14).
Una volta appeso il fischietto e la bandierina al chiodo si è dedicato anima e corpo all’attività dirigenziale, entrando a far parte del Settore Tecnico in qualità di Mentor, nel progetto Uefa dedicato alle giovani promesse arbitrali. Si chiama Marco Bolano, è livornese doc, ha 45 anni ed è il nuovo presidente della gloriosa sezione Associazione Italiana Arbitri (A.I.A.) di Livorno “R. Baconcini”.
Fresco di nomina in seguito alle recentissime elezioni Bolano, 16° presidente dell’ultranovantennale storia della sezione amaranto che prende in mano il testimone dal predecessore Alessio Simola, ha già pronte in mano le carte da stendere sul panno verde della rinascita per rilanciare la storica sezione dopo un periodo difficile come quello pandemico che ha caratterizzato la vita sportiva, e non solo, di tutti noi.
L’obiettivo per il restante quadriennio olimpico sarà quello di rilanciare le attività arbitrali della sezione dopo il terremoto Covid nel quale la maggior parte delle attività sono state ferme, e riportare la passione e l’entusiasmo degli oltre 140 associati sui campi di calcio. Un traguardo non semplice ma doveroso che dovrà essere raggiunto con competenza, pazienza e dedizione, qualità innate e spiccate in dote al nuovo presidente Bolano già la lavoro per formare la sua squadra che lo coadiuverà in questo compito non banale. La sezione, da sempre ambiziosa, prestigiosa e ricca di arbitri nazionali vuole tornare ai massimi livelli che gli compete. Tra i big della sezione possiamo ricordare Luca Banti, ex-arbitro internazionale e attualmente arbitro Var, Maria Sole Ferrieri Caputi, arbitro internazionale femminile e di Serie C, Gianluca Vuoto, dirigente vice-responsabile del settore tecnico nazionale. Non manca un tocco di amaranto neanche in serie A dove la sezione labronica è rappresentata dagli assistenti Edoardo Raspollini e Dario Garzelli. A livello nazionale da annoverare anche gli assistenti di serie C Luca Testi e Domenico Castro, e in serie D l’arbitro Leonardo Falleni, l’assistente Luca Mantella e l’osservatore Alessio Simola. C”è spazio anche per il calcio a 5 ben rappresentato a livello nazionale con Francesco Puorto.
La sezione “Baconcini” può contare, come formatori per i giovani molti associati di valore come Giorgio Niccolai, Paolo Gargini, Andrea Nencini, Stefano Lucarelli, Giovanni Nannipieri, Maurizio Paoli. A loro spetta infatti preparare gli arbitri ai campionati che stanno ripartendo sui campi regionali e provinciali, tra i giovani collaboratori del nuovo presidente ci saranno anche Mirko Marcoaldi, Maicol Cinotti, Martina Corsini e Mauro Andracchio.
L’auspicio è che la nuova gestione mantenga alto il buon nome della sezione che rappresenta Livorno nei campi di calcio in tutta Italia e anzi riesca ancor di più ad aumentarne il prestigio e la rappresentanza.
Per qualsiasi contatto diretto con la sezione Aia di Livorno o info è possibile contattare lo 0586-867.775 oppure inviare una mail all’indirizzo: [email protected].

Riproduzione riservata ©