Cerca nel quotidiano:


Bandecchi e Unicusano entrano a far parte della famiglia Pielle

l manager Roberto Creati, che di fatto oggi rappresenta la proprietà della Pielle Livorno, grazie al prezioso e fondamentale sostegno di Cristiano Lucarelli, è infatti riuscito a formalizzare un accordo con Stefano Bandecchi, imprenditore di origini livornesi e fondatore dell'Università “Niccolò Cusano”

Martedì 17 Novembre 2020 — 15:51

Mediagallery

La Pielle Livorno annuncia con somma soddisfazione l’inizio di un rapporto di collaborazione societaria con l’Università degli Studi “Niccolò Cusano”.
Il manager Roberto Creati, che di fatto oggi rappresenta la proprietà della Pielle Livorno, grazie al prezioso e fondamentale sostegno di Cristiano Lucarelli, è infatti riuscito a formalizzare un accordo con Stefano Bandecchi, imprenditore di origini livornesi e fondatore dell’Università “Niccolò Cusano”.
Il progetto è stato coordinato e perfezionato dallo stesso Creati con Paolo Tagliavento, attuale vice presidente della Ternana Calcio e collaboratore stretto di Stefano Bandecchi, per l’enorme gioia anche del presidente piellino Umberto Burgalassi.
Il marchio Unicusano sarà Title Sponsor della Pielle Livorno nelle stagioni a venire, di conseguenza non sarà soltanto il partner più prestigioso del club, ma anche lo sponsor che darà la denominazione alla squadra stessa.
“L’accordo raggiunto con l’Università “Niccolò Cusano”, nella persona di Stefano Bandecchi – ha commentato Roberto Creati, general manager della Pielle Livorno – rappresenta un ulteriore, grandissimo, passo in avanti nel processo di evoluzione della Pielle Livorno intesa come società sportiva, ma anche come azienda. Ringrazio, dunque, il Dott. Bandecchi che ha accolto con entusiasmo la nostra proposta e si unisce ai tantissimi imprenditori livornesi che credono in questo sogno”.
Nella speranza che la Pielle Livorno possa giocarsi e vincere sul campo il campionato di Serie C Gold 2020 / 2021, dalla data di giovedì 12 novembre 2020 è logico pensare che la società biancoazzurra guardi con ambizione alla futura partecipazione a leghe su scala nazionale.
L’Università “Niccolò Cusano” è stata fondata nel 2006 con la denominazione di Università Telematica delle Scienze Umane (UNISU). La fondazione è stata sostenuta dal Consorzio delle Scienze Umane, composto da cinque soggetti (Ping Pong formazione Srl, Castello & Castello formazione Srl, Open University Soc.coop., Progetto Sapere Soc.coop., C & G Srl) e presieduto da Romano Scipioni, membro del consiglio di amministrazione. Stefano Bandecchi ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato dell’ateneo fino al 2016.
L’ateneo è stato riconosciuto dal MIUR con la denominazione di Università Telematica delle Scienze Umane (UNISU) con decreto ministeriale e del 10 maggio 2006. Nel luglio 2011 è stato emanato un nuovo statuto, e il nome dell’università modificato in UNICUSANO Università degli Studi Niccolò Cusano, Telematica – Roma.
Dal 2012 la sede dell’ateneo si è trasferita dal quartiere Appio Latino di Roma al quartiere suburbio Trionfale, dove ha sede il campus e dove sono ubicate le strutture amministrative, le aule, i laboratori didattici, la biblioteca e varie strutture di supporto.
Nel 2013 è stata attivata la scuola di specializzazione per le professioni legali e istituite le facoltà di ingegneria e psicologia, i cui corsi di laurea sono attivati dall’anno accademico 2013/2014 (in aggiunta alle quattro facoltà già esistenti dalla nascita dell’ateneo: economia, scienze politiche, giurisprudenza e scienze della formazione). Nel dicembre 2013 per la prima volta riceve i fondi universitari statali erogati dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (fonte Wikipedia).

Riproduzione riservata ©