Cerca nel quotidiano:


Baseball, le “mini mazze” scaldano i motori

Lunedì 24 Ottobre 2016 — 11:49

Mediagallery

Quale miglior quercia nel bosco se non quella seminata con amore, annaffiata giorno dopo giorno, baciata dal sole di domenica in domenica? E’ con questa filosofia che il Livorno Baseball 1948 punta le sue fiches sul mini-baseball e sugli esordienti affidando il “pacchetto giovani” a coach e manager di indubbia e comprovata esperienza. A guidare il gruppo delle mini mazze in panchina ci sarà un nome che, nell’ambito del baseball cittadino, è una sicura garanzia: Stefano Cavallini. Giocatore di serie A, nato e cresciuto nel vivaio amaranto, figlio d’arte del celebre numero 3 Otello Cavallini che negli anni ’80 fece grande questo sport in città. Sarà dunque Stefano che, all’età di 35 anni, guiderà i piccoli e le piccole giocatrici di baseball che decideranno di scendere sul diamante a partire da queste settimane. Al fianco a lui ci sarà un altro nome importante dei manager livornesi baseba1di esperienza decennale: Mario Gentini. Al loro fianco ecco anche Luca Lomi. Tutti gli allenamenti saranno poi seguiti, a turnazione, da ex giocatori di massima serie, lanciatori di serie A federale, manager e istruttori federali e allenatori che hanno visto i diamanti di tutta Italia e non solo.
La parte tecnica sarà coadiuvata da un istruttore di atletica che nei giorni stabiliti degli allenamenti (lunedì, martedì e giovedì) affiancherà i coach per l’educazione fisica.
Il baseball è uno sport estivo? Vero, ma in parte. Visto che grazie all’accordo con Baronetto le piccole mazze (5-8 anni) e i ragazzini (9-12) si potranno allenare nella tensostruttura di via Campania a Coteto dove verranno organizzati anche dei piccoli tornei di winter-league al coperto.
Il Livorno Baseball 1948 ha aperto dunque le iscrizioni per tutti i futuri Joe Di Maggio. Che aspettate? Basta chiamare Andrea al 337-292.92.01 oppure Sonia al 371-13.39.736.

Riproduzione riservata ©