Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Basket. Fantoni torna a Livorno e veste la maglia della Libertas

Mercoledì 13 Luglio 2022 — 11:59

Il presidente Consigli: "Tommaso sarà il trascinatore di questa squadra. Sono davvero felice. Dedico questa giornata al popolo libertassino: a chi ci ha creduto, a chi ci è stato sempre vicino, a chi ci sostiene, a tutti i soci che in questo momento ci stanno sostenendo economicamente, perché senza di loro questa operazione di mercato non sarebbe stata possibile"

Con orgoglio e soddisfazione la Libertas Livorno 1947 comunica di essersi assicurata le prestazioni sportive del giocatore Tommaso Fantoni, pivot di 206 cm per 112 kg, che nelle ultime cinque stagioni ha giocato in serie A2 con la maglia di Kleb Ferrara. Per il Tommaso, livornese purosangue classe 1985, 163 presenze con la media punti di oltre 10 per gara in maglia estense.
La carriera di Fantoni parte evidentemente dalla nostra città nel Basket Livorno con cui debutta nella massima serie. Cinque anni – fino al 2007 – prima della parentesi alla Benetton Treviso e il ritorno a casa dove – da gennaio 2008 – colleziona 13 presenze con 11 punti e mezzo di media per partita.
Nell’estate 2008 firma per Casale Monferrato (LegaDue) dove rimane tre anni (115 presenze e 13 punti di media). Nel 2011 Fantoni firma per la Reyer Venezia e quindi torna in serie A: due anni in Laguna con quasi 5 punti di media a partita, poi il ritorno in A2 a Barcellona Pozzo di Gotto. Dopo l’esperienza siciliana, Tommaso si accasa a Torino dove contribuisce alla promozione in A. Un campionato nella massima serie con i piemontesi, poi l’approdo a Scafati (2016/17, A2 con oltre 11 punti di media) e infine Ferrara.
Fantoni conta 37 presenze e 211 punti segnati in maglia azzurra.
Così il presidente Roberto Consigli: “Tommaso ha sposato la maglia amaranto. È sceso di categoria nonostante avesse tante offerte molto più importanti della nostra dal punto di vista economico e provenienti dalla serie A2. Ha scelto di venire a Livorno per la maglia, per i tifosi e per questa società. Fantoni ha creduto in questi tre valori: tifosi, società e maglia. La maglia che ha indossato suo padre e che ha tifato da ragazzino e che indosserà lui quest’anno. Tommaso sarà il trascinatore di questa squadra. Sono davvero felice. Dedico questa giornata al popolo libertassino: a chi ci ha creduto, a chi ci è stato sempre vicino, a chi ci sostiene, a tutti i soci che in questo momento ci stanno sostenendo economicamente, perché senza di loro questa operazione di mercato non sarebbe stata possibile. Stiamo scrivendo la storia e questo giorno cambia la narrazione sulla Libertas. Sono felicissimo: ci ho sempre creduto perché la parola di Tommaso valeva più della firma di qualunque contratto, ma adesso che ho il contratto firmato tra le mani non sto più nella pelle dalla gioia”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©