Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Bodybuilding. Simonini, sipario su di una stagione d’oro. “E ora alziamo l’asticella”

Lunedì 5 Dicembre 2022 — 18:53

Si chiude con un oro in categoria, un argento agli assoluti e il debutto nei Pro a Borgaro Torinese alla World Championship Cup la stagione da urlo del bodybuilder Michael Simonini allenato da Emanuele Lenzi

di Giacomo Niccolini

Una stagione da urlo quella del bodybuilder labronico Michael Simonini che si conferma, se mai ce ne fosse bisogno, uno dei top gamma italiani per quanto riuscito a mettere in pratica in quest’anno difficile ma pieno di soddisfazioni e soprattutto medaglie e titoli.
Il livornese chiude così questo 2022 con l’impegno andato in scena domenica 4 dicembre all’Hotel Atlantic Congress & Spa di Borgaro Torinese in Piemonte dove si è svolta la World Championship Cup il Pro Show con il relativo esordio ufficiale nei professionisti.
Anche in questo caso non sono mancati allori per il culturista livornese che ha guadagnato la medaglia d’oro nel World Championship Cup di categoria (-85kg), un secondo posto di rilievo (e di misura) agli assoluti e un esordio con una settima posizione tra i mostri sacri dei professionisti tra avversari provenienti da ogni parte del mondo (Ucraina, Spagna, Francia, Lussemburgo e chiaramente Italia).
“Una stagione davvero fantastica per me e per il mio allenatore Emanuele Lenzi – commenta a caldo Simonini contattato al telefono da QuiLivorno.it – Difficile e costellata anche da un infortunio importante che ha minato il mio cammino rendendomi le cose ancora più complicate. Per fortuna è andato tutto per il meglio e anche questa domenica sono riuscito ad ottenere degli importanti risultati. Se mi avessero detto che avrei raggiunto tutto ciò a settembre non ci avrei creduto. Sono davvero felice e da gennaio ci ributteremo, io ed Emanuele, al lavoro per la stagione 2023 dove proveremo ancora una volta ad alzare l’asticella. Per questa stagione stratosferica devo fare dei ringraziamenti doverosi. Parto da Leonardo Gini dello Studio Fisio Lg, poi Roberto Puccio il mio massofisioterapista dello studio di Forte dei Marmi che tutti chiamano affettuosamente Il Meccanico vista la sua capacità di rimettere in sesto ogni parte del corpo umano. Un grazie doveroso anche a Riccardo Mecocci della Pescheria Dentone 2 di via Toscana per tutto il pesce e il merluzzo che mi hanno fornito per la mia dieta speciale di questi mesi, alla palestra Numero Uno Fitness che mi dà la possibilità di allenarmi nei loro bellissimi spazi, Loretta Di Chiara e Federico Di Chiara che con la loro ditta la Di Chiara Srl di Macerata che si occupa di sanificazione ambienti, salute e sicurezza, movimento e che hanno creduto nel mio progetto sportivo supportandomi e sponsorizzandomi. Uno special thanks anche a Il Germe di Grano, Gianik Snc di Pisa che mi hanno fornito gli integratori necessari per allenamenti e gare. Un grazie infinito poi, chiaramente, al mio coach Emanuele Lenzi perché tutto ciò che ho ottenuto è grazie a lui”.
Ed è proprio Emanuele Lenzi che si dichiara ampiamente soddisfatto del risultato raggiunto quest’anno con Simonini. “La cosa più bella è vedere il percorso di crescita affrontato con Michael – sottolinea il preparatore contattato da QuiLivorno.it – Come è riuscito a cresce di volume e densità rimanendo sostanzialmente lo stesso peso. Un percorso ormai iniziato nel 2019 e che quest’anno ci ha portato a vincere quasi tutto e a salire sui podi più importanti delle competizioni internazionali. Adesso un po’ di riposo e poi a gennaio giù a testa bassa verso gli impegni del 2023 dove proveremo ad alzare il tiro partecipando alla Tsunami Cup e alla Yamamoto Cup. Si parla della Champions League del bodybuilding. Sarà molto impegnativo ma anche stimolante. Noi siamo pronti a dare il nostro massimo come sempre”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©