Cerca nel quotidiano:


Buffon al portiere livornese: “I record sono fatti per essere battuti, bravo!”

Giacomo Rossi, 31 anni, estremo difensore del Geotermica, ha battuto il record dell'ex portiere della nazionale con i suoi 990 minuti senza subire un gol. Il numero uno del Parma, in una storia Instagram, omaggia il giocatore labronico

Mercoledì 22 Dicembre 2021 — 18:16

Mediagallery

Le parole del numero 1 del Geotermica: "Il messaggio di Buffon è un qualcosa che non mi sarei mai aspettato, ci stavo scherzando sopra qualche giorno prima con gli amici e poi è diventato tutto vero, incredibile. Sono davvero molto contento"

di Lorenzo Evola

Se ne stava tranquillo Gigi Buffon, dall’alto del suo record di imbattibilità in Serie A stabilito nel corso della stagione 2015-2016 (973 minuti senza subire gol), con il quale riuscì a superare un altro gigante del ruolo, Sebastiano Rossi, fermo a quota 929. Ma non poteva immaginare che qualche anno dopo, un livornese l’avrebbe potuto raggiungere e poi superare, seppur in una categoria diversa. Stiamo parlando di Giacomo Rossi, 31 anni, corriere di professione, ma pronto ogni domenica ad infilarsi i guanti e difendere i pali della sua Geotermica, squadra di Prima Categoria che rappresenta le tre frazioni pomarancine di Larderello, Serrazzano e Montecerboli. È proprio con la compagine pisana che l’estremo difensore labronico ha raggiunto un traguardo impensabile: 11 partite senza subire un solo gol, 990 minuti, dunque, passati senza mai raccogliere il pallone dal fondo della rete. Un risultato tale da meritarsi i complimenti dello stesso Buffon, che tramite un post, ormai virale, si è congratulato con il nativo di Guasticce.

“Un’emozione grandissima – racconta Rossi – Il messaggio di Buffon è un qualcosa che non mi sarei mai aspettato, ci stavo scherzando sopra qualche giorno prima con gli amici e poi è diventato tutto vero, incredibile. Sono davvero contento, ma devo ringraziare in primis i miei compagni, senza i quali non sarebbe stato possibile tutto ciò”.

Da rimarcare infatti l’ottima stagione del Geotermica, capolista indiscussa del campionato di Prima Categoria, laureatasi campione d’inverno anche grazie ad una difesa granitica: “Quest’anno siamo sicuramente tra le squadre favorite per la Promozione, è inutile girarci intorno. L’imbattibilità che ho mantenuto fino ad oggi testimonia, infatti, il grande lavoro che stiamo facendo tutti quanti. Per ora stiamo rispettando gli obiettivi prefissati ad inizio anno e sono sicuro che riusciremo a raggiungerli. Alla prossima giornata avremo lo scontro diretto con Massa Valpiana, un’altra corazzata che lotterà con noi fino alla fine per il salto di categoria”.

Riguardo ai prossimi obiettivi il nostro Giacomo ha le idee ben chiare: “La cosa più importante nell’immediato è sicuramente riuscire a vincere il campionato e ce la metteremo tutta per farcela. A livello individuale, invece, sarebbe bello portare avanti l’imbattibilità il più a lungo possibile, e perché no, fino alla fine del campionato, anche se so che non sarà affatto facile, anzi”.

“Perché il sogno – ammette infine Rossi – sarebbe superare il primato assoluto italiano stabilito nell’88 da Lodovini con la Sestese, che rimase imbattuto per 25 partite consecutive, ma non basterebbe tutto il campionato (24 partite) per batterlo, quindi per adesso resta un sogno nel cassetto difficile da realizzare. Mi accontento di arrivare a  ”, chiosa scherzando.

Riproduzione riservata ©