Cerca nel quotidiano:


Campionati italiani di società: il Canottaggio Tomei brilla a Candia

Dal campionato italiano sono arrivati confortanti risultati per gli atleti livornesi dei vigili del fuoco che hanno dovuto affrontare durissime selezioni per accedere alle finali. Su tutti spicca la brillante prestazione nel singolo di Edoardo Benini

Lunedì 20 Settembre 2021 — 16:56

Mediagallery

Nelle giornate di venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 settembre si sono svolti a Candia i Campionati Italiani di Società, insieme al Gran Premio Nazionale Giovani e al Trofeo delle Regioni (regate tra le rappresentative regionali).
Dal campionato italiano sono arrivati confortanti risultati per gli atleti livornesi dei vigili del fuoco che hanno dovuto affrontare durissime selezioni per accedere alle finali. Su tutti spicca la brillante prestazione nel singolo di Edoardo Benini che, con il secondo posto, ha mostrato una maturità atletica anche in questa disciplina, che potrà dargli nuovi stimoli per il fine stagione e per il futuro. Da registrare poi il gradito ritorno alle gare di Andrea Cattermol. Dopo qualche anno di allontanamento dai campi di regata di canottaggio a favore dell’attività a sedile fisso della tradizione livornese, è sceso in acqua nel doppio senior insieme al perennemente valido Emiliano Ceccatelli. I due si sono fermati al quarto posto e quindi ad un passo dal podio, nonostante la breve preparazione per questo appuntamento.
Segnali positivi anche dai giovanissimi Jacopo Giusti e Alberto Magagnini giunti al settimo posto nel doppio under 17 e da Claudio Cecconi e Giulia Persico che hanno chiuso le regate dei livornesi con un onorevole 5° posto nella finale B del doppio mix senior.

Ed ora veniamo al Gran Premio Giovani, regata nazionale dedicata alle categoria allievi e cadetti, che ha visto lo svolgimento di ben 54 batterie di finale. Il Gs VVF Tomei è risultata la seconda società per il numero di medaglie conquistate dietro alla canottieri Baldesio di Cremona, una vera soddisfazione per l’allenatore Gino Montanelli, che con caparbietà e sacrificio, sta dando nuove prospettive al canottaggio labronico. Sono ben tre ori, un argento e tre bronzi le medaglie conquistate dai giovanissimi livornesi, ma soprattutto brillano le due medaglie d’oro conquistate nelle categorie femminili da Marta Ceccatelli (singolo allievi B1) e da Ginevra Cecconi (singolo allievi B2).
Una conferma perentoria è arrivata da Nicola Lazzerini con l’oro nel singolo 7,20 allievi B2, così come uno splendido argento è arrivato da Tommaso Spagnoli nel singolo 7,20 allievi C. A completare le brillanti prestazioni dei giovani singolisti, il terzo posto di Riccardo De Girolamo Vitolo. Anche i due giovanissimi equipaggi che si sono cimentati nel doppio allievi B2 composti da Francesco Abruzzese e Leonardo D’Alessio, e Alessio Franzoni e Matteo Gentini, hanno conquistato due brillanti medaglie di bronzo. Da segnalare la partecipazione anche di Filippo Nardi e Matteo Chillè nella categoria cadetti, Emma Pieri nel singolo e il doppio formato da Agustin Benavente Accoroni e Tommaso Falaschi negli allievi C, gara dopo gara dimostrano significativi miglioramenti che potranno far valere con il necessario tempo ed il giusto impegno.
Per finire resta da registrare ancora una bellissima medaglia di bronzo da parte di Alberto Magagnini nel singolo ragazzi che ha rappresentato la Toscana nel Trofeo delle Regioni, così come hanno fatto nel quattro di coppia cadetti giunto settimo, Riccardo De Girolamo Vitolo e Matteo Chillé.

Foto Cecchini Canottaggio.org

Riproduzione riservata ©