Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Campionati italiani individuali giovanili di scacchi. Nove livornesi al via: i nomi

Venerdì 1 Luglio 2022 — 13:10

Ben 61 partecipanti tra i toscani di cui 9 livornesi: Raul Barbetti (under 18), Ettore Lensi (under 14), Greta Viti (under 12 femminile), Ettore Sassi e Dino Lotti (under 12), Edoardo Fulgentini, Filippo Buonagurio, Pietro Masi e Mario Federico (under 10), tutti tesserati per Livorno Scacchi

Grande attesa per il campionato nazionale giovanile individuale di scacchi. Dal 3 al 9 Luglio a Terrasini, bella cittadina sul mare vicino Palermo, più di 800 bambini/e e ragazzi/e, dopo aver superato le qualificazioni, vedranno realizzare il loro sogno: partecipare al campionato italiano.

Ben 61 partecipanti tra i toscani di cui 9 livornesi: Raul Barbetti (under 18), Ettore Lensi (under 14), Greta Viti (under 12 femminile), Ettore Sassi e Dino Lotti (under 12), Edoardo Fulgentini, Filippo Buonagurio, Pietro Masi e Mario Federico (under 10), tutti tesserati per Livorno Scacchi.

Tutti ragazzi che già si sono ben comportati nei tornei di qualificazione e nelle competizioni regionali e che quest’anno, oltre al lavoro di equipe tra l’ istruttore nazionale Maurizio Soventi e il Maestro Internazionale e trainer FIDE Pierluigi Piscopo, in questi giorni impegnato a Livorno in uno stage rivolto ai nostri ragazzi, hanno avuto modo di partecipare allo Yurta chess camp , una sorta di ritiro in preparazione della finale nazionale, nel quale altri maestri e istruttori, tra i quali il maestro Andrea Raiano, hanno messo a punto la loro preparazione.

Sarà una spedizione all’insegna del divertimento e i ragazzi livornesi, accompagnati da Maurizio Soventi, vivranno una bellissima emozione, mettendo nel loro bagaglio un’ esperienza sportiva e umana altamente formativa. L’emozione sarà particolarmente forte per i due debuttanti: Lotti e Federico, mentre Barbetti e Sassi posso considerarsi “veterani” del campionato.

Impegnativa la formula di gioco, soprattutto per i più piccoli: 9 turni di gioco in 7 giorni, con due giornate con doppio turno e tempo di riflessione molto impegnativo: 90 minuti a testa per terminare la partita più 30 secondi di abbuono per ogni mossa giocata.

Un dato statistico interessante di questa edizione è il sensibile aumento tra i partecipanti nelle fasce femminili e under 8/10.

Grande soddisfazione per gli istruttori della scuola di scacchi “Carlo Falciani” di Livorno,  Andrea Raiano, Maurizio Soventi e Ennio Politi, le cui lezioni riprenderanno sabato 24 settembre al Museo di Storia naturale. Ai magnifici nove un grande in bocca al lupo.

Condividi:

Riproduzione riservata ©