Cerca nel quotidiano:


Dama, Borghetti torna… “in campo” e ritrova il sorriso

il campionato livornese è, dal punto di vista tecnico e senza tema di smentite, quello che vede ai nastri di partenza i giocatori col maggior numero di titoli italiani vinti.

Mercoledì 29 Gennaio 2020 — 16:01

Mediagallery

Vincere un campionato provinciale per un giocatore che ha vinto 4 titoli mondiali, un europeo, Mondiale degli “sport della Mente”, olimpiadi della mente, 54 titoli italiani ed è recordman mondiale del gioco “alla cieca”, può apparire come “una passeggiata”. Ma chi sa quale delicati momenti di salute abbia passato Michele Borghetti ha gioito per questa rinascita tecnica ma anche e soprattutto morale.
Da notare che il campionato livornese è, dal punto di vista tecnico e senza tema di smentite, quello che vede ai nastri di partenza i giocatori col maggior numero di titoli italiani vinti. Aggiunti ai 54 di Michele, i titoli di Franco Manetti, Claudio Ciampi, Marcello Fantozzi, Alessandro Malotti e Matteo Bernini, fanno raggiungere quasi quota 100 titoli italiani vinti.

Paolo Blandina, 77 anni, trionfa nel secondo gruppo

Paolo Blandina, 77 anni, trionfa nel secondo gruppo

Borghetti ha vinto per distacco precedendo Claudio Ciampi e Marcello Fantozzi e, a seguire , tutti gli altri citati oltre a Vito Certa e Valerio Malotti. Facciamo osservare che quest’anno Matteo Bernini sfiderà, col titolo mondiale in palio, il detentore Lubabalo Kondlo, sudafricano. Nel secondo gruppo di gioco, a completare il trionfo della squadra livornese, ha vinto il veterano ma sempre validissimo Paolo Blandina che ha preceduto altri due livornesi, Sandro Canaccini, rientrato alle gare in questa occasione dopo anni di assenza e Giuseppe Amoroso. Un inizio dell’attività damistica 2020 che fa ben sperare, con l’auspicio che il giovane Matteo riesca a portare a Livorno un altro titolo mondiale, dopo i citati 4 di Michele Borghetti.

Riproduzione riservata ©