Cerca nel quotidiano:


Dama, grandi successi per i piccoli allievi del maestro Borghetti

Si tratta di Leonardo e Francesco Baracchino, Andrea Palumbo, Samuele Peruzzi e Lorenzo Silvestri. I piccoli giocatori sono seguiti dal pluri-campione di dama Michele Borghetti

Sabato 22 Maggio 2021 — 19:21

Mediagallery

Eccellenti risultati ottenuti da 5 bimbi livornesi che hanno partecipato ad un torneo di dama online, di livello interregionale, con bimbi di molte zone d’Italia. Per loro si è trattato della prima esperienza del genere dal momento che solo da poche settimane stanno seguendo le lezioni di dama che vengono loro impartite da Michele Borghetti, il pluricampione del mondo di dama che viene unanimemente riconosciuto come il miglior giocatore di tutti i tempi.
Addirittura un secondo e un terzo posto assoluto per i giovanissimi Leonardo Baracchino e Andrea Palumbo; frequentano entrambi la terza elementare alle Carducci e alle Collodi.

Ottime prestazioni anche per Samuele Peruzzi, delle medie Pistelli, secondo classificato nella sua fascia di età, e anche per Francesco Baracchino (elementari Carducci) e Lorenzo Silvestri (elementari Lambruschini) che, malgrado l’emozione dell’esordio, sono riusciti a disputare delle belle partite, che lasciano ben sperare.

Ricordiamo che Livorno è da sempre considerata la “culla” del gioco della dama. Tutti quelli ritenuti i più grandi campioni di questo gioco sono nati qui. Il primo, definito campionissimo a livello nazionale, è stato Piero Piccioli, vincitore di ben 7 titoli italiani assoluti, l’ultimo dei quali nel 1967. Piccioli è stato superato solo da un altro livornese, Michele Borghetti. Quest’ultimo ha nettamente superato il numero dei titoli ottenuti da Piccioli, arrivando a vincerne addirittura 13 (da notare che in tutte le specialità Michele ha vinto ben 54 titoli italiani) ma è stato il primo giocatore, non di lingua inglese, a diventare Campione del Mondo di dama anglo-americana, quella giocata in tutto il mondo. Ben 4 titoli mondiali per lui, oltre al fantastico record mondiale di ben 23 partite giocate, bendato, in contemporanea. Attualmente Michele si è preso una pausa e, incredibile ma vero, ai più alti livelli internazionali, sempre di dama anglo-americana, è “spuntato” un altro livornese, il giovane Matteo Bernini. Matteo, in pochi anni, ha scalato le vette del damismo e quest’anno, nel mese di ottobre, sfiderà l’attuale Campione del mondo della “mossa libera”, il sudafricano Lubabalo Kondlo. Se Matteo riuscisse, come tutti noi auspichiamo, a diventare Campione del Mondo, Livorno sarebbe la prima città in assoluto a detenere due giocatori Campioni del Mondo di dama… inglese!

Chissà che in un futuro non troppo lontano anche uno o più di questi bimbi possano seguire le orme tracciate da Michele e Matteo. Ma la cosa più importante, bisogna dirlo, è divertirsi praticando uno “sport della mente” (come la dama e gli scacchi vengono definiti) che ha come prima regola il rispetto dell’avversario. Al quale bisogna stringere la mano e complimentarsi anche quando si perde la partita.

Grande soddisfazione quindi da parte di tutti (bimbi, genitori, Insegnanti di scuola e Istruttore di dama), in attesa di vedersi e festeggiare giovedì 27 al Circolo Carli di Salviano, giorno della settimana in cui i giocatori di dama si ritrovano per giocare all’aperto con tutte le precauzioni previste. Il Circolo Carli vi aspetta!

Riproduzione riservata ©