Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Due livornesi ai mondiali di kickboxing

Sabato 1 Ottobre 2022 — 18:05

Stiamo parlando di Matilde Demi, 15 anni, della palestra Hejo Dojo, allieva di Emanuele Bozzolani e dell'atleta di Massimo Rizzoli del Rendoki, il 17enne Giacomo Nuzzi. Entrambi rappresenteranno i colori azzurri grazie ai loro splendidi successi ottenuti nei mesi scorsi

Due giovani prospetti della kickboxing internazionale tutti made in Livorno si metteranno in gioco nelle prossime ore per dare battaglia ai Campionati del Mondo riservati alle categorie cadetti e juniores che prenderanno il via a Jesolo da lunedì 3 ottobre.
Stiamo parlando di Matilde Demi, 15 anni, della palestra Hejo Dojo, allieva di Emanuele Bozzolani e dell’atleta di Massimo Rizzoli del Rendoki, il 17enne Giacomo Nuzzi.
Entrambi rappresenteranno i colori azzurri grazie ai loro splendidi successi ottenuti nei mesi scorsi.
Matilde (+65 old cadet) si confronterà in due discipline: il point fight e il light contact. Giacomo Nuzzi invece (+67 welter campione italiano) sarà protagonista sul ring contro atleti di nazionalità bulgara, turca, ucraina, messicana e non solo nella disciplina full contact low kick.
Un combattimento vero che non lascia spazio alle improvvisazioni ma richiede preparazione dura e soda. Cosa che Giacomo, entrato in nazionale a soli 16 anni, ha portato avanti in questi mesi di duro lavoro con una serietà da professionista non banale per un diciassettenne, passando l’estate a sudare in palestra sacrificando tante serate andando a letto presto per portare avanti un sogno. Stesso impegno della collega livornese Matilde, anche lei determinata ad arrivare fino in fondo con il titolo tricolore di light contact sulle spalle e forte di un secondo posto nazionale ottenuto nella disciplina del point fight.
A questi due ragazzi in cui il salmastro amaranto scorre nelle vene va il nostro più grande in bocca al lupo per questo impegno mondiale che li attende.

Condividi:

Riproduzione riservata ©