Cerca nel quotidiano:


Addio a Mauro Nocchi, presidente onorario della Barontini

Il ricordo: "Ci mancheranno le sue riflessioni, sempre acute e mai scontate. La sua rimarrà per tutti l'indimenticabile voce di tante gare della Coppa Barontini". Il cordoglio di Gazzetti e BL

Mercoledì 4 Marzo 2020 — 16:23

Mediagallery

"Fervente antifascista, aveva un grande amore per la tradizione delle gare remiere e fino all’ultimo è stato presente partecipando attivamente a tutte le attività della nostra associazione"

Lutto nel mondo delle gare remiere. E’ scomparso Mauro Nocchi (foto tratta dalla pagina Fb Coppa Barontini) presidente onorario della Barontini. La camera ardente sarà allestita nei locali della Svs, dove attualmente c’è anche l’impresa funebre, con ingresso in piazza del Pamiglione, 3 (Palazzo dei Portuali) dalle 16,30 di mercoledì 4 marzo.

Il ricordo della pagina Fb Coppa Barontini – Fervente antifascista, aveva un grande amore per la tradizione delle gare remiere e fino all’ultimo è stato presente partecipando attivamente a tutte le attività della nostra associazione, l’ultima delle quali lo ha visto protagonista durante l’evento per la donazione della spada di Barontini al Comune di Livorno. Ci mancheranno le sue riflessioni, sempre acute e mai scontate. La sua rimarrà per tutti l’indimenticabile voce di tante gare della Coppa Barontini. Ci stringiamo con affetto alla famiglia.

Il cordoglio del consigliere del Pd in Regione Francesco Gazzetti – La scomparsa di Mauro Nocchi mi provoca un profondissimo dolore. Con Mauro se ne va un pezzo importantissimo della storia politica, associativa e culturale di Livorno. Una persona i cui valori forti e radicati sono sempre stati per me di esempio. Come d’esempio erano, in ogni occasione, il suo pensare, il suo comportamento e il suo agire. E questo nella vita politica e associativa così come, ad esempio, nell’organizzazione della Coppa “Barontini” di cui Mauro è stato anima, voce narrante e colonna portante. Se ne va dunque un uomo importante per Livorno ed una persona alla quale volevo davvero bene. Un sentimento che per me è inscindibilmente legato alla carissima Iolanda a cui va, oggi come sempre, il mio abbraccio più forte e affettuoso. A lei, alla figlia Dalia, a tutti i familiari di Mauro cosi come ai compagni di una vita di questo uomo straordinario vanno le mie più sentite e commosse condoglianze. La città perde una grande persona e io perdo un amico a cui volevo profondamente bene. Ciao Mauro.

Buongiorno Livorno – Apprendiamo con tristezza della scomparsa di Mauro Nocchi, una figura importante nella politica e nella cultura della nostra città. Ricordiamo con affetto il percorso fatto insieme, agli inizi della storia del nostro movimento. Il nostro abbraccio e le nostre condoglianze alla moglie Iolanda, alla figlia Dalia e a tutti i suoi cari.

Potere al Popolo – Ci ha lasciato Mauro Nocchi. Siamo molto rattristati dalla notizia che colpisce l’intera comunità livornese che perde un compagno che ha sempre cercato di migliorare questa società e in particolare Livorno. Molti di noi hanno conosciuto Mauro, chi dai tempi del PCI, chi presso l’Anpi, chi come speaker e assoluto protagonista del Comitato della Coppa Barontini, chi come Presidente provinciale dell’Arci, in un’importante stagione di crescita organizzativa e poltica dell’associazione. Tutti però non possono che riconoscere la grande preparazione politica, morale ed umana di Mauro, pronto ad ascoltare tutti e sempre pronto a dire la sua, in ogni contesto ed occasione. La nostra città perde una grande persona che sapeva unire le varie sfaccettature della sinistra pur capendo e giustificando i vari punti di vista. Aveva una passione smisurata per i giovani e molta fiducia in loro, nel loro pensiero ed operato politico, pur rimanendo sempre fedele alle sue radici comuniste. Mandiamo un abbraccio alla famiglia in questo momento doloroso che mette però in luce tutto il bene che le persone volevano al compagno Mauro Nocchi.

Riproduzione riservata ©