Cerca nel quotidiano:


Trofeo Fattori, Sportlandia-VVF Tomei fa sua la finalissima del 4 di coppia

I canottieri labronici si sono aggiudicati la finalissima del quattro di coppia sotto la sapiente guida di un timoniere di grande esperienza come Christian Rannisi

Martedì 29 Settembre 2020 — 15:45

Mediagallery

Fra gli accompagnatori va citato l’impegno dell’instancabile Manlio Oliviero e di Ornella Ricci

Grande spettacolo di canottaggio Special Olympics al Lago di Roffia S. Miniato, nel recente fine settimana, per l’appuntamento annuale con il Trofeo Fattori dove hanno partecipato insieme alla livornese Sportlandia-VVF Tomei blasonate società di canottaggio. Sul tradizionale percorso di 500 mt erano infatti presenti anche i padroni di casa della Canottieri S. Miniato, la Canottieri Firenze, la Canottieri Adria di Trieste, la Canottieri Armida di Torino, la Canottieri Esperia, la Canottieri  Lazio di Roma. Dopo tanti mesi  di inattività per gli atleti speciali causa Covid, con uno sforzo organizzativo senza precedenti, da parte della Canottieri San Miniato, si è potuta svolgere finalmente una regata Special Olympics con una grande attenzione per i distanziamenti e la sicurezza, che se da una parte hanno scoraggiato un po’ la partecipazione, hanno dall’altra portato alla luce la maturazione di questo movimento con atleti, partners e accompagnatori sempre attenti all’uso dei dispositivi di sicurezza e ai distanziamenti. Anche lo spettacolo non ne ha risentito e cosi si sono potute svolgere 8 regate preliminari al sabato e 8 finali la domenica con sfide, che al termine delle regate, si sono spostate sui remergometri. I canottieri labronici si sono aggiudicati la finalissima del quattro di coppia contro l’Esperia di Torino con una brillante prestazione sotto la sapiente guida di un timoniere di grande esperienza come Christian Rannisi. Gli atleti speciali in barca erano due volti ormai noti del canottaggio special olympics Giacomo Oliviero e Hamed Hmoudi detto Said. Grandi prestazioni per tutti anche al remergometro dove si sono particolarmente distinte le due giovani matricole del canottaggio speciale Ramona Lischi e Lorenzo Pardini Materesi  che se confermeranno l’impegno dimostrato in questi giorni anche per il futuro, potranno diventare due punti di forza della squadra. Bene anche l’argento conquistato da Oliviero e la grintosa prestazione di Daniel Kociraj. Fra gli accompagnatori va citato l’impegno dell’instancabile Manlio Oliviero e di Ornella Ricci, già campionessa di canoa, che ha motivato e incoraggiato gli atleti in tutte le prove.

Riproduzione riservata ©