Cerca nel quotidiano:


Grande successo del torneo di Carnevale della scuola di scacchi di Livorno

Dopo un doppio girone all'italiana e 6 combattutissimi turni di gioco vince lo Stregatto, con solo mezzo punto di vantaggio sul Brucaliffo. Terzo e quarto posto per Cappellaio Matto e Bianconiglio

domenica 10 Febbraio 2019 18:30

Mediagallery

Grande successo del torneo di carnevale della scuola di scacchi di Livorno. Ben 32 bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni hanno affollato il circolo Arci Le Mi Bimbe, raggruppati in 4 squadre ispirate alla storia di Alice, scritta dallo scrittore e pedagogo Lewis Carrol per raccontare le grandi doti educative del “nobil giuoco“.
Dopo un doppio girone all’italiana e 6 combattutissimi turni di gioco vince lo Stregatto, con solo mezzo punto di vantaggio sul Brucaliffo. Terzo e quarto posto per Cappellaio Matto e Bianconiglio.
Premi per tutti e atmosfera di festa hanno caratterizzato questa manifestazione all’insegna del divertimento intelligente ed educativo, sotto la supervisione degli istruttori FSI CONI Maurizio Soventi, Andrea Raiano e Ennio Politi.
La scuola di scacchi proseguirà fino alla prima settimana di giugno tutti i sabati presso il Museo di Storia Naturale e tutti i lunedì presso il Circolo Arci Le Mi bimbe. Prossimi appuntamenti il campionato provinciale under 16, la semifinale e la finale del Progetto Gioco scaccia gioco, che si svolgeranno nei mesi di maggio e giugno.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Andrea Raiano

    Scacchi, gioco meraviglioso, specialmente per bambini e adolescenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.