Cerca nel quotidiano:


I leoncini del Fides ruggiscono a La Spezia

Protagonisti a La Spezia 20 piccoli leoncini del Circolo Scherma Fides "spalmati" tra le varie categorie

Lunedì 16 Dicembre 2019 — 18:19

Protagonisti a La Spezia 20 piccoli leoncini del Fides “spalmati” tra le varie categorie (foto in pagina Bizzi Team). Nella prima giornata la protagonista assoluta è stata Elena Picchi, che nella categoria bambine ha sbaragliato la concorrenza cedendo soltanto nell’assalto per l’oro col punteggio di 10-6 .
Maiuscola e di carattere la sua gara, una preziosa medaglia d’argento che lascia ben sperare per il futuro .
Nella categoria maschietti, coglie la sua prima finale Giovanni Pierucci che perde, col punteggio di 10-8, l’ accesso al podio. Ottima la sua gara, grande la sua crescita.
Nella stessa categoria 28º Nicola Manfrè, bravissimo ed in crescita anche lui. Si piazza 56º Rocco Maneschi, un incredibile risultato con solo due mesi di scherma, davvero bravissimo. Più indietro, tradito da un po’ di emozione Gianluca Guadagni.
Nella categoria ragazze, sfiora la finale (e forse qualcosa di più) Veronica Pritelli che cede per 15-13 tradita da un po’ di stanchezza . Finisce 11esima, ma resta indiscutibile il suo valore.
Negli allievi il migliore è stato Gualtiero Tognelli che termina 14º e perde per 15-13 l’accesso alla finale. Gabriele Garzelli è stato sconfitto per 15-14 nel derby con l’amico Gualtiero nel turno precedente. Sfortunato anche Leonardo Maggini, che perde per 15-14 un incontro dominato, ma
che non è riuscito a chiudere.
Nella seconda giornata “le regine” sono state senza dubbio Giorgia Ruta e Dalia Rinforzi, assolute protagoniste della categoria giovanissime.
Medaglia d’oro per Giorgia, medaglia di bronzo per Dalia. Due amiche per la pelle che si sono incontrate in semifinale, ma che si sono spronate e incoraggiate per tutta la gara, poi hanno combattuto, per poi abbracciarsi forte più di prima.
Una gara perfetta quella di Giorgia che si è imposta assalto dopo assalto con incredibile superiorità, superando nulla finalissima la numero 1 della gara col punteggio di 10-1 .
Più faticoso il percorso di Dalia, ma immensamente emozionante e bello. Sottotono nella categoria ragazzi Pietro Magherini e Brando Barbieri che chiudono al 59º e 104º posto una gara in cui
non sono stati in grado di esprimere il proprio valore, ma avranno modo di rifarsi. Stessa sorte per le due allieve Marta Cavallini e Giorgia Fannelli, quest’ultima in crescita, ma manca ancora della convinzione necessaria ad affermarsi .
Marta è stata tradita da un eccessiva tensione, finisce 41ª una gara nella quale sarebbe potuta essere protagonista .
Nei giovanissimi bella prestazione (ma con amaro in bocca) per Lorenzo Cattani e Cristiano Fusco che perdono entrambi per entrare in finale concludendo la gara all’11º e 12º posto. Più indietro Martino Mellucci, Gianluigi Tognelli e Mattia Signorini. Questo gruppo ha grandi potenzialità e sicuramente il risultato raccolto non rispecchia il loro reale valore. Hanno combattuto col cuore, con rispetto e hanno vissuto un esperienza magnifica.
“Un gruppo di bambini davvero eccellente – ha commentato il maestro di fioretto del Circolo Fides Beppe Pierucci – che si vuole bene e che si supporta, un vero piacere poter lavorare in questo ambiente davvero stimolante per tutti. Grazie particolare a tutte le persone che lavorano al mio fianco con passione e amore: Roberto Bellucci, Anna Kassianovich, Eleonora Malquori, Pippo Marchi, al professor Fabbri, alla società e al presidente Montano“.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.