Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ies MVTomei, sconfitta immeritata contro Castellana (1-3)

Domenica 13 Novembre 2022 — 09:08

Locali in campo con Gori opposto a Croatti, Imbriolo e Lupo in banda, Grassini e Baracchino al centro, libero Langella. Ospiti schierati con Buzzelli opposto a Cordano, Genna e Della Rosa in banda, Simoni e Antonini centrali, libero Andreini

IES MVTOMEI – CIVITA CASTELLANA 1-3

IES MVTOMEI: Wiegand, Morelli, Imbriolo, Gori, Poli, Costa, Grassini, Riposati, Puccinelli, Lupo, Langella, Facchini, Croatti, Baracchino. All. . Piccinetti-Rossi.

CIVITA CASTELLANA: Buzzelli, Simoni, Genna, Cordano, Della Rosa, Antonini, Andreini L, Moroni, Petri, Mezzanotte, Bazzano, Gemma, Consalvo. All.: Beltrame- Nicolini.

ARBITRI: Bruttini di Siena e Bolici di Siena.

PARZIALI: 20-25; 25-16; 22-25; 22-25.

LIVORNO – Al PalaBastia sconfitta immeritata per lo IES MVTomei che lotta al massimo delle proprie forze, ma alla fine deve arrendersi in quattro set contro i forti avversari di Civita Castellana.
Locali in campo con Gori opposto a Croatti, Imbriolo e Lupo in banda, Grassini e Baracchino al centro, libero Langella. Ospiti schierati con Buzzelli opposto a Cordano, Genna e Della Rosa in banda, Simoni e Antonini centrali, libero Andreini.
Inizio di marca ospite (5-1), poi i padroni di casa rientrano in partita e si portano a stretto contatto con i rivali tallonandoli grazie ai primi tempi di Grassini e la verve di Imbriolo in banda. Sul 14-16 coach Beltrame opera un cambio in banda con Petri per Antonini, gli ospiti anche se di poco continuano a condurre grazie a un servizio potente e preciso, sul 17-20 Piccinetti richiama in panchina i suoi per provare a spezzare il ritmo agli avversari. Sul 18-20 dentro Morelli al servizio per i locali, ma il punto va a Civita Castellana, mentre sul 20-22 esordio di Poli con la maglia biancorossa, ma è ancora Civita Castellana ad accaparrarsi lo scambio e costringere coach Piccinetti al secondo tempo. Sul 20-24 l’ace di Petri chiude il set in favore dei laziali.

Sembrano andare meglio le cose al rientro in campo con lo IES MVTomei in avanti 7-5, i muri e i primi tempi di Baracchino portano Livorno sull’8-11. È più fluido il gioco dei biancorossi in questo parziale, nonostante qualche errore di troppo al servizio sono gli avversari stavolta a fare fatica. Sul 14-9 primo time-out dell’incontro per coach Beltrame, ma il trend favorevole ai locali prosegue grazie al muro pigliatutto di Imbriolo e compagni. Sul 17-11 Castellana ricorre al doppio cambio con gli ingressi di Gemma e Bazzaro, poi rientra Della Rosa in banda per Genna, ma uno IES MVTomei sul velluto si porta sul 22-12 costringendo Beltrame a spendere un altro time-out. A chiudere la pratica nel secondo set il primo tempo di Grassini che vale il 25-16 dell’1-1.

Il terzo set parte sotto il segno di Castellana che conduce 6-1 al tempo di Piccinetti. I padroni di casa però aggiustano la ricezione con un super Langella e accorciano le distanze. Il punto di Gori riaccende le speranze dei padroni di casa (8-12). Buon momento per lo IES che tiene il servizio con Imbriolo, protagonista del primo pari del set (16-16). MVTomei avanti per la prima volta in questa frazione sul muro di Baracchino che vale il 20-19, ma un momentaneo black-out del sestetto di Piccinetti comporta il contro sorpasso di Civita Castellana. Finale al cardiopalma (22-23) con l’errore dai nove metri di Baracchino a dare il primo set point alla squadra di Beltrame che poi chiude il set con il punteggio di 25-22.

Si lotta nel quarto parziale dove i laziali si fanno avanti con i colpi di un sempre pericoloso Buzzelli, devastante in attacco, ma la squadra di Beltrame regala qualcosa al servizio e i due team viaggiano a stretto contatto (11-9). Si procede sul binario della parità, con un super Grassini che tiene a galla i labronici. Coach ospite sul 19-18 richiama i suoi in panchina, le due squadre commettono diverse sbavature al servizio, sul 20-21 time-out di Piccinetti, dentro Consalvo a muro, il filotto di Simoni al servizio vale il 20-23 con il secondo tempo di Livorno, poi l’errore dai nove metri di Grassini vale il primo match point (22-24), l’errore in attacco dei biancorossi dà la vittoria agli avversari.

Condividi:

Riproduzione riservata ©