Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Il successo del nuoto paralimpico nazionale spiegato da Maurizio Melis

Lunedì 20 Giugno 2022 — 08:41

Perché questi risultati interessano Livorno? Risponde il presidente della TDS Toscana Disabili Sport Maurizio Melis

Italia prima nel medagliere e per numero di medaglie vinte ai mondiali di nuoto paralimpico svoltisi a Madeira (Portogallo) dal 12 al 18 giugno.
Perché questi risultati interessano Livorno? Risponde il presidente della TDS Toscana Disabili Sport Maurizio Melis: “Perché tra quegli atleti siamo stati ad un pelo così da esserci anche noi, con due ragazzi minorenni Tommaso Bertini e Sofia Gagliardo Gurrieri. Sofia è stata bloccata per un pastrocchio dei medici sportivi che le hanno negato l’idoneità sportiva ed è fuori dalle competizioni sportive fino al prossimo novembre, ma ai campionati italiani l’anno scorso era risultata seconda assoluta dietro Giulia Terzi, che ha vinto l’oro a Madeira, Tommaso invece è stato secondo ai diretti rivali per pochi secondi. Entrambi sono in possesso dei titoli italiani di categoria ragazzi e juniores, con i relativi record italiani (Tommaso addirittura ha l’assoluto nei 100 rana) ed entrambi sono da tempo attenzionati dallo staff della Nazionale”.
Quindi c’è del rammarico... “Sì, soprattutto la loro partecipazione avrebbe reso merito al fantastico lavoro svolto dall’allenatrice Eleonora Bologna e a quello della società che ha deciso di puntare sui giovanissimi le cui iscrizioni aumentano ogni anno. Soprattutto avrebbe invogliato tanti giovani ad avvicinarsi alla specialità del nuoto, che riesce ad accogliere veramente qualsiasi tipo di disabilità fisica”.
Cosa dice il futuro? “Semplice: ai prossimi mondiali, e con un pensierino alle Paralimpiadi, ci saremo anche noi”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©