Cerca nel quotidiano:


Judo, tempesta di medaglie per il “Tomei”

Gara impegnativa quella disputata dagli atleti del Gruppo Sportivo livornese appartenenti alle categorie agonistiche lo scorso sabato 2 febbraio a Follonica nella splendida cornice del PalaGolfo

martedì 05 Febbraio 2019 19:01

Sabato 2 febbraio si è disputato, presso il “PalaGolfo” di Follonica, il 15° “Trofeo Agostino Macaluso” al quale hanno partecipato oltre 500 atleti provenienti da diverse regioni italiane.La competizione era valevole per l’acquisizione del 1° – 2° – e 3° DANe quindi riservata alle solo classi agonistiche.

Il Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco “C.Tomei” di Livorno sezione Judo ha partecipato alla gara con una rappresentativa di atleti.Si conferma al primo gradino del podio l’atleta Ilaria Iannuzzi che ha vinto tutti e quattro gli incontri della sua pool per Ippon confermandosi imbattibile nella sua categoria (Es. B +70kg). Medaglia d’oro, dopo aver vinto anche lui tre incontri per Ippon, per Mattia Molettieri, al suo esordio sia come atleta del Gruppo Sportivo sia come categoria Senior (- 81kg). Medaglia d’argento  per l’agonista Francesco Aidone (Senior -100 Kg) e di bronzo perla judoka Roberta Senesi nella Categoria Senior (-57 kg). Ha invece sfiorato il podio,  perdendo l’incontro per il 3/5 posto, l’atleta Niccolò Fiocchi alla sua seconda gara nell’impegnativa  categoria Junior -73 Kg. Buone  prestazioni tecniche sul tatami, volte però a migliorare con l’esperienza nelle nuove categorie, quelle di Giulio Pirone e Luca Sani che hanno affrontato la loro prima gara negli Esordienti B e per Tommaso Anastasia anche lui alla sua prima competizione nella cat. Cadetti.
Meno fortunati gli incontri degli atleti Giulio Bartalucci (cat. Junior – 66 kg) e Omar Domenici (cat. Cadetti – 73 kg) che, pur avendo combattuto con grinta, hanno dovuto fermarsi prima del limite. Questi risultati hanno permesso al G.S. livornese di posizionarsi al 20esimo posto su 85 nella classifica delle società partecipanti.

Anche la domenica, i giovanissimi delle Categorie Ragazzi e Fanciulli, sulla scia dei loro “fratelli maggiori”, non hanno di certo fatto sfigurare i colori del Gruppo Sportivo realizzando un en plein di medaglie al “4° Trofeo Lamberti”.

Nella categoria Fanciulli Tommaso Borchi ha  condotto una gara lodevole sbarazzandosi con grinta di tutti i suoi avversari e raggiungendo così il gradino più alto del podio mentre Marghot Basianelli ha conquistato con tenacia la medaglia di bronzo nella sua categoria di peso. Nella categoria Ragazzi Biagio Barraco ha mancato l’oro per un soffio, posizionandosi così al secondo posto, mentre Letizia Di Paola, Lorenzo Favini, Olga Guillet e Emma Santucci sono orgogliosamente saliti sul terzo gradino del podio uscendo a testa alta da questa importante manifestazione sportiva che ha visto, anche nella giornata di domenica, la partecipazione di oltre 300 piccoli atleti, che si sono battuti con grande sportività e con voglia di divertirsi.

I ragazzi, accompagnati nelle due giornate di gara dal maestro Sergio Marcucci e dal D.T. Luca Aiello, hanno mostrato un forte spirito di gruppo sostenendosi e incoraggiandosi a vicenda in un clima di correttezza sportiva e di amicizia, ed è proprio questo ciò che ci interessa maggiormente – ha commentato Aiello, ricordando anche che a breve ci  saranno altri appuntamenti sportivi importanti che vedranno i suoi atleti impegnati sui tatami dei palazzetti più prestigiosi d’Italia.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.