Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Karate, ecco chi sono i Folgorini convocati al seminario regionale

Mercoledì 22 Giugno 2022 — 08:18

Momenti importanti di crescita individuale sono stati quelli maturati nel fine settimana scorso da tutto il movimento sportivo giovanile e, altrettanto importante è stato il contributo esperenziale espresso dagli atleti più esperti e navigati a favore delle classi più giovani

“Unita e compatta” è stata la proiezione longitudinale del Comitato Regionale Toscana Karate – Crtk, che, ha garantito un week end ricco di emozioni e di intensa energia, con il successo ottenuto dalla messa in opera del primo “Seminario Regionale ristretto su invito”, realizzato dopo la fine dell’emergenza sanitaria post Covid-19, svoltasi dal 17 al 19 c.m., presso l’impianto di Torre Marina a Marina di Massa. 

Momenti importanti di crescita individuale sono stati quelli maturati nel fine settimana scorso da tutto il movimento sportivo giovanile e, altrettanto importante è stato il contributo esperenziale espresso dagli atleti più esperti e navigati a favore delle classi più giovani. 

“Pronta” è stato il responso di tutta la Toscana, che ha risposto attivamente alla chiamata, con una forza pari a 12 figure tecniche dedicate e suddivise per specifiche pertinenze regionali, tra queste 2 gli insegnanti tecnici della ASD Esercito – 187 Folgore di Livorno

specialità Kumite (combattimento a contatto controllato)

Antonio Citi classe Under 18 e Responsabile della Promozione CRTK

specialità Kata “forme”

Vincenzo Corvaglia 

e la presenza confermata degli atleti convocati pari a 150 unità, suddivisi in Under 14, U 18 e Seniores, inquadrati tra “la giovanile e la 1ª squadra”, presenti tra questi, i folgorini Edoardo Ligas, Nicholas Simonetti, Jacopo Citi, Andrea Bozzi, Elena Di Lelio, Emma Ludovica Frizzi, Mihai Moglidea, Samuele Corvaglia e Giovanni Romano.

Mattina e pomeriggio sono state le sedute di allenamento ad ampio spettro, al fine di garantire una più completa interazione tra gli atleti intervenuti, sino a giungere allo studio di specifiche circostanze di gara, grazie al prezioso intervento degli UdG – Ufficiali di Gara -, che, con la loro compartecipazione, hanno permesso una più attenta e approfondita analisi sulle valutazioni e sull’applicazione del regolamento. 

Inoltre, le giornate si sono articolate tra training e momenti di condivisione immerso nel divertimento estivo tra musica, verde, spiaggia, mare e piscina.

Condividi:

Riproduzione riservata ©