Cerca nel quotidiano:


La Ninja Challenge allo Zen Club riceve il “marchio” dagli Usa

Il riconoscimento è arrivato dalla National Ninja League, l’organizzazione mondiale che si occupa dello sviluppo dell’aspetto competitivo dei percorsi ad ostacoli resi noti dalle trasmissioni Ninja Warrior realizzate in tutto il mondo

Giovedì 28 Ottobre 2021 — 10:55

Mediagallery

La Ninja Challenge, la prestigiosa gara di sport estremi che si svolge ogni anno a Livorno  allo Zen Club, è stata riconosciuta come l’unica competizione valida in Italia per selezionare gli atleti che parteciperanno al campionato del mondo 2022 negli Stati Uniti. Il riconoscimento è arrivato dalla National Ninja League, l’organizzazione mondiale che si occupa dello sviluppo dell’aspetto competitivo dei percorsi ad ostacoli resi noti dalle trasmissioni Ninja Warrior realizzate in tutto il mondo.
Michele Silvestri, uno dei protagonisti della edizione italiana, è il fondatore della Ninja Cave che si trova all’interno dello Zen Club. E’ lui il  promoter della prova di selezione livornese, l’unica appunto a livello nazionale. La gara italiana, denominata Ninja Challenge, è giunta alla quinta edizione riscuotendo, anno dopo anno, un numero sempre crescente di partecipanti ed una costante crescita qualitativa. In virtù di tutto questo è arrivato il prestigioso marchio dagli Usa. Alla struttura di via Pera verranno dunque i migliori atleti italiani (ma è aperta anche agli stranieri) per conquistarsi il passaporto per il mondiale. La gara si svolge su vari percorsi ad ostacoli, in gran parte aerei, realizzati in questi anni da Michele che, dopo la grande prova nella trasmissione televisiva (l’unico finalista a non cadere sugli ostacoli) ha avuto l’idea di realizzare una struttura attrezzata che potesse servire sia per la pratica sportiva che per prepararsi alle trasmissioni televisive in Italia e all’estero. Prima del look down, il giovane atleta livornese si stava allenando per partecipare a varie competizioni del circuito europeo, in particolare Spagna ed Israele. La struttura di via Pera, oltre 300 metri quadrati indoor è unica in Italia.
E’ frequentata da decine di atleti, piccoli e grandi che la usano sia per la preparazione alle gare Ninja che per il parkour e le competizioni Ocr (corse ad ostacoli). “Quello che c’è di bello nella Ninja Cave – spiega Silvestri – è che qui possono misurarsi atleti provenienti da sport estremi diversi. Lo scopo finale è mettersi di fronte ai propri limiti e far scattare la giusta scintilla per imparare a superarli giorno dopo giorno”.
I più bravi che parteciperanno al campionato del mondo saranno selezionati per la versione americana di Ninja Warrior, competizione popolarissima negli Stati Uniti e, magari, arrivare a portarsi a casa il favoloso premio finale: un milione di dollari.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!