Cerca nel quotidiano:


La Pielle fa suo anche il derby con il Don Bosco

I ragazzi di Marco Mori sfiorano il colpaccio, rimangono in partita per tutti i 40', tanto che a 10” dalla fine sprecano, con Bonaccorsi, l'opportunità di impattare il confronto

Lunedì 14 Gennaio 2019 — 00:05

Mediagallery

Pallacanestro Don Bosco Livorno – Pielle Livorno 68-74

Pallacanestro Don Bosco Livorno: Cecchi, Creati 1, Calvi 6, Ense, Bonaccorsi 14, Stolfi 17, Fantoni 4, Casarosa, Bechi, Korsunov 11, Paoli, Ceparano 15. All. Marco Mori, ass. Venucci, Becagli.
Pielle Livorno: Malvone 9, Bertolini 2, Dell’Agnello 24, Benini 15, Burgalassi 14, Di Secco 4, Creati, Navicelli 6, Marrucci. All: Da Prato.

Parziali: 16-20; 30-37; 53-51; 68-74.

In un derby labronico dalle mille emozioni, il Don Bosco rimane in partita fino alla sirena finale contro la Pielle, una delle corazzate del campionato (nella foto in pagina, tratta dal profilo Facebook della Pielle Livorno, il man of the match della serata, Tommaso Dell’Agnello).
I ragazzi di Marco Mori sfiorano il colpaccio, rimangono in partita per tutti i 40′, tanto che a 10” dalla fine sprecano, con Bonaccorsi, l’opportunità di impattare il confronto. Una sconfitta che lascia tanto amaro in bocca, ma regala comunque indicazioni positive a coach Mori e buone sensazioni in vista della sfida di domenica prossima, ancora al “Palamacchia”, contro San Vincenzo.
In casa Don Bosco il nuovo coach Marco Mori, grande ex di turno, si affida a Creati, Stolfi, Calvi, Korsunov e Fantoni. Il collega Da Prato, anche lui ex avendo guidato il Don Bosco in Serie B, risponde con Dell’Agnello, al rientro dopo l’infortunio, Burgalassi, Malvone, Benini e Bertolini. E’ la Pielle ad uscire meglio dai blocchi di partenza, grazie all’ottimo avvio di Benini e Burgalassi, per entrambi 5 punti in altrettanti minuti, che porta le “Triglie” a + 7 . Il Don Bosco però non ci sta, Mori ordina la difesa a zona (una 3-2 molto efficace), inaridendo così le bocche da fuoco avversarie, ed i suoi arrivano fino al -1 prima della bomba di Malvone sulla sirena che riporta la Pielle a +4. Il refrain non cambia in avvio di secondo quarto, la difesa Don Bosco costringe la Pielle a basse percentuali ed i padroni di casa, grazie ad una tripla di Ceparano, mettono il naso avanti sul 27-26 a 6’17” dall’intervallo lungo. La Pielle, punta nell’orgoglio, non ci sta e replica con un parziale di 11-2, anche per il black out offensivo dei padroni di casa, andando così negli spogliatoi con 7 lunghezze di vantaggio. Le cifre di metà gara testimoniano le polveri bagnati dei due attacchi: il Don Bosco tira con il 31 %, la Pielle con il 37. Al rientro sul parquet parte meglio la Pielle; in un amen gli uomini di Da Prato arrivano fino al più 9, sembra il break decisivo, ma i rossoblù non ci stanno e si arrampicano fino al -4. Da lì in poi è una continua girandola di emozioni, fatta di break e contro-break: prima la Pielle torna a +9, il Don Bosco reagisce alla grande e, grazie ad una bella serie di triple di Stolfi e Ceparano, chiude il terzo quarto con due punti di vantaggio, sul 53-51. Le emozioni continuano in avvio di ultimo tempino, aperto da una tripla di Dell’Agnello che riporta in vantaggio gli ospiti; da lì in poi è una continua alternanza nel punteggio fino al parziale di 5-0, tutto “griffato” Burgalassi, che regala agli ospiti quattro punti vantaggio a 2:45 dalla sirena finale. Tutto deciso ? Niente affatto, il Don Bosco ha sette vite come i gatti e con Bonaccorsi ha l’opportunità, fallita, di impattare la partita a quota 70, a 10” dalla fine. Sull’azione successiva è Dell’Agnello, vero mattatore della serata, ad infilare, dalla lunetta, i due punti della staffa.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # PIRATA

    Complimenti per lo spettacolo offerto vi meritereste entrambe categorie superiori.. In bocca al lupo!

  2. # Dr. Jack

    Io mi sarei anche stufato di vivacchiare in serie C senza alcuna ambizione!!! Livorno merita la serie A!!