Cerca nel quotidiano:

Condividi:

La Pielle respinge l’assalto di Omegna e rimane attaccata al secondo posto

Lunedì 28 Novembre 2022 — 13:25

La Unicusano Pielle Livorno, arrabbiata per la sconfitta di Legnano, liquida la pratica Paffoni Omegna per mezzo di una seconda metà partita ai limiti della perfezione (85-72 il punteggio finale)

Unicusano Pielle Livorno-Paffoni Omegna: 85-72

UNICUSANO: Piazza 9, Lenti 9, Graziani 2, Rubbini 15, Lo Biondo 11, Paoli 5, Di Sacco, Cristofani ne, Sergio ne, Campori 8, Almansi 17, Diouf 9. All. Cardani.
PAFFONI:
Minoli 3, Marini 7, Picarelli 6, Antelli 23, Segala ne, Torgano 12, Markovic 14, Forte ne, Bogunovic, Santiago ne, Solaroli 4. All. Quilici.
Arbitri:
Giudici di Bergamo e Colombo di Cantù
Parziali:
15-7, 21-28, 27-16, 22-21

La Unicusano Pielle Livorno, arrabbiata per la sconfitta di Legnano, liquida la pratica Paffoni Omegna per mezzo di una seconda metà partita ai limiti della perfezione (85-72 il punteggio finale).
Di fronte ad un Pala Macchia rovente (record di presenze stagionali), la squadra di coach Marco Cardani ha iniziato con la merce giuste, tenendo a soli 7 punti, nei primi 10 minuti, il team piemontese (privo di Balanzoni). Nel secondo quarto emerge il talento di Antelli, Torgano e Markovic, mentre la Pielle sbaglia qualcosa di troppo, andando al riposo lungo avanti di una sola lunghezza.
L’avvio di ripresa è un botta e risposta clamoroso tra Lo Biondo e Torgano, in attesa della sfuriata biancoblù suggellata da una tripla di capitan Piazza a fil di sirena (+12). Omegna ci riprova, ma la Unicusano ne ha di più. Il Pala Macchia ribolle, e la testa è già alla prossima trasferta di Pavia.

Condividi:

Riproduzione riservata ©