Cerca nel quotidiano:


Un buon Livorno strappa il primo punto dell’anno in trasferta

Ottima l'idea di far giocare Murilo falso nueve e bene la difesa a quattro dove il Livorno è più sicuro e solido. E' bello vedere anche la voglia di controllare il gioco e un atteggiamento più propositivo

Domenica 27 Settembre 2020 — 17:15

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Il primo tempo parla solo amaranto. Secondo tempo che si apre con l'AlbinoLeffe più propositivo (foto per gentile concessione dell'ufficio stampa dell'Albinoleffe, credits Michele Maraviglia/U.C AlbinoLeffe)

Albinoleffe-Livorno 0-0

Albinoleffe (3-5-2): Savini; Cerini, Mondonico, Canestrelli; Gusu, Trovato (46′ Tomaselli), Nichetti, Gelli, Petrungaro (46′ Galeandro); Manconi (78′ Gabbianelli), Cori. A disp.: Brevi, Caruso, Berbenni, Riva, Maffi, Giorgione, Piccoli, Miculi, Ghezzi. All.: Zaffaroni
Livorno (4-3-3): Romboli; Morelli (69′ Braken), Marie Sainte, Di Gennaro, Bresciani (79′ Fremura); Haoudi, Agazzi, Porcino; Marsura, Murilo, Pallecchi (66′ Parisi). A disp.: Neri, Deverlan, Nunziatini, Mazzeo, Boben. All.: Dal Canto
Arbitro: Giaccaglia di Jesi
Note: angoli 2-5, ammoniti Marie Sainte, Canestrelli, recupero 0’+4′

GORGONZOLA – Finisce a reti bianche la partita tra AlbinoLeffe e Livorno (foto per gentile concessione dell’ufficio stampa dell’Albinoleffe, credits Michele Maraviglia/U.C AlbinoLeffe). Bella partita con entrambe le squadre che hanno provato a vincerla fino all’ultimo minuto. Partono bene i ragazzi di mister Dal Canto: dopo un solo minuto di gioco colpiscono un palo con Murilo. Il primo tempo parla solo amaranto, ottime le incursioni di Marsura e Murilo, bene gli esterni e solida la difesa. Secondo tempo che si apre con l’AlbinoLeffe più propositivo ma poco concreto. Qualche squillo per il Livorno con Bresciani (per lui traversa fortunata) e Braken. La sensazione è che occorra intervenire urgentemente ampliando l’organico e, soprattutto, inserendo un attaccante. Per quanto riguarda le scelte tecniche ottima l’idea di far giocare Murilo falso nueve e bene la difesa a quattro dove il Livorno è più sicuro e solido. E’ bello vedere anche la voglia di controllare il gioco e un atteggiamento più propositivo. C’è da lavorare tanto ma accontentiamoci di quanto visto alla prima di campionato. Pareggio giusto ma con una rosa più ampia questa gara, forse, sarebbe finita diversamente.


Romboli 6
: Nel primo tempo non si sporca i guanti, più impegnato nel secondo. Regge l’urto
Morelli 6: In fase difensiva non sbaglia praticamente niente, meglio come terzino che come interno di centrocampo. Ancora troppo timido, può tornare molto utile. (Dal 69’ Braken 5.5: Sbaglia un’occasione clamorosa di testa. L’impegno c’è, ma conferma le grosse lacune in fase realizzativa)
Di Gennaro 6: Buona amministrazione, contiene gli attacchi avversari e dirige la difesa
Marie Sante 6: Prestazione solida del difensore, buoni gli anticipi e la cattiveria agonistica Bresciani 6: Si inizia a rivedere il bel ragazzino di due anni fa, spinge tanto e colpisce una traversa. (Dal 79’ Fremura s.v)
Porcino 6: Un’altra prova da fuori ruolo. Qualche sbavatura, ma sufficienza piena
Agazzi 6.5: Che giocatore! La tranquillità con la quale gioca è disarmante
Haoudi 6.5: Bene primo tempo, il ragazzo ha i colpi e buona personalità, tende a sparire dal campo. Mezzo voto in più per la fiducia
Marsura 6: Uno contro uno è difficile da prendere, fa sempre quel passo in più che lo porta a perdere tanti palloni negli ultimi metri
Pallecchi 6: Si vede poco, ma quelle poche volte è fastidioso. (Dal 66’ Parisi qualche cross in più del compagno di reparto, buon spezzone di gara)
Murilo 6.5: Propositivo in attacco, bene in difesa. Con questo atteggiamento può fare la differenza in categoria

Le parole di mister Dal Canto nel post partita

Riproduzione riservata ©