Cerca nel quotidiano:


Allegri: “Il Livorno? Spero venga ripescato in B”.
Claudio Foscarini nuovo allenatore. E Protti?

Giovedì 16 Giugno 2016 — 04:55

Mediagallery

Al campo dell’Armando Picchi va in scena il secondo Mister Allegri Junior Camp, riservato a 152 bambini livornesi (leggi qui – Foscarini nuovo allenatore degli amaranto). Cinque giorni divisi tra allenamenti e momenti di divertimento (guarda le foto in fondo all’articolo). Non a caso i giovani calciatori sono seguiti da 20 istruttori certificati. Il 18 giugno invece spazio per gli allenatori specie dei settori giovanili che avranno la possibilità di confrontarsi con il tecnico della Juventus. Tra una chiacchierata su Pogba e una sul nuovo acquisto Pjanic, Allegri ha parlato anche del suo Livorno fresco di retrocessione in Lega Pro: “Spero con tutto il cuore che venga ripescato. Quella amaranto è una società sana e Spinelli è un ottimo presidente. Nel calcio però a volte succedono anche episodi sfavorevoli però credo che il patron voglia riportare la città nel calcio che conta a prescindere da quale sarà la categoria”. Per il suo futuro, il tecnico ha le idee chiare: “Sono 14 anni che alleno. Dopo la Juventus vorrò fare un’esperienza all’esterno per poi concludere la mia carriera sulla panchina della Nazionale”.

Per questa giornata al camp, Allegri ha ricevuto la visita del suo grande amico Gattuso che da poco ha festeggiato la promozione in B con il Pisa: “Sono venuto a piedi per Max. E’ un piacere essere qui perché lui è stato prima un mio compagno poi un mio allenatore. E’ rimasto un grande rapporto tra noi e ci sentiamo spesso e il più delle volte mi dà degli ottimi consigli”.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Andrea

    Qualche anima buona potrebbe spiegarmi perché c’è il ripescaggio? Grazie

    1. # Parollo

      Il ripescaggio non c’è. E’ stato scongiurato dalla Lega stessa. Comunque, siccome si dicono tante cose e poi si smentiscono un secondo dopo, un eventuale ripescaggio del Livorno potrebbe esserci solo nel caso un paio di società che militano ora in B, non abbiano adempiuto a doveri amministrativi, soprattutto finanziari. Per questo motivo, potrebbero non essere iscritte al prossimo campionato.

      1. # Andrea

        Grazie

      2. # Alla Frutta

        Allora innanzitutto ne basterebbe una perché il Livorno sarebbe la prima ad essere ripescata in quanto il Lanciano ha avuto una condanna dalla Lega Calcio e non può essere ripescato. In B ci sono società sul lastrico(Brescia Avellino Latina) e basterebbe che una di queste non versi i 7 milioni necessari alla scadenza che, prima indicano un secondo termine di pagamento con rischio di penalizzazioni in classifica (vedi Lanciano), poi se anche al secondo termine non versi e dai le fidejussioni necessari, ti tagliano fuori dalla B. Il Pisa stesso l’anno scorso è stato penalizzato perché non avevano un euro per garantire alla prima scadenza l’iscrizione. Hanno poco da gioire perché rischiano anche loro di aver problemi monetari e societari.

        1. # Gufo Reale.

          Infatti c’è anche il Pisa.

    2. # Max

      Perché ci sono diverse società a rischio iscrizione …tra tutte quella più in pericolo ( leggere bresciaoggi ) il Brescia che deve trovare in pochi giorni chi può pagare 8 milioni tra contributi vari .

  2. # Morchia

    E’ bello vedere un Big che non si dimentica della sua città, a prescindere dal fatto che possa allenare una squadra più o meno simpatica. Grande Allegri

  3. # Mewat

    Ma anche no

  4. # cicci

    È un ragazzo con i piedi per terra molto legato alla sua città di questo dobbiamo dargliene atto…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.