Cerca nel quotidiano:


Arezzo-Livorno 1-0. Amaranto scavalcati dal Siena

Livorno scavalcato dal Siena (+1). Gli amaranto hanno chiuso la gara in 9. In rete l'ex Cutolo

Mercoledì 4 Aprile 2018 — 15:02

Mediagallery

Foschi, nel presentare la partita, aveva detto che voleva vedere una squadra arrabbiata. Beh, in campo una squadra arrabbiata in effetti c’è stata ma non era il Livorno, bensì l’Arezzo. Già, perché gli amaranto hanno offerto una prestazione addirittura peggiore di quella vista contro il Monza. Zero cattiveria, zero grinta e soprattutto zero reazione dopo il gol subito. Che l’effetto Foschi sia già finito? È presto per dirlo ma qualcosa in questa squadra non sta girando come dovrebbe. E come se non bastasse la vetta della classifica è di nuovo sfuggita visto il successo del Siena sul campo della Pro Piacenza. Sabato c’è la sfida all’Olbia mentre i bianconeri riposeranno. Non vincere in Sardegna sarebbe l’ennesimo suicidio di questa stagione surreale (CLASSIFICA).

Foschi si affida ancora al 4-3-3 ma cambia qualche interprete rispetto al ko con il Monza. Largo nel tridente c’è Manconi e non Maiorino (ancora pessima la prova dell’ex Carpi) mentre a centrocampo Giandonato lascia spazio a Bruno. Che la partita non sarebbe stata una passeggiata lo si è capito fin dalle prime battute quando Foglia ha sprecato malamente l’occasione dell’1-0. Il Livorno prova a rispondere con un colpo di testa di Vantaggiato ma è troppo poco. L’Arezzo approfitta del non gioco amaranto e passa alla mezz’ora con l’ex Cutolo abile a sfruttare una corta respinta di Mazzoni su tiro di Campagna.
Nella ripresa Foschi prova a cambiare inserendo Perez, Montini e Maiorino ma l’errore iniziale di Luci che alza di testa da due passi e i successivi rossi a Franco e Murilo chiudono anticipatamente la sfida. L’Arezzo si porta a casa tre punti più che meritati mentre il Livorno invece deve leccarsi ancora una volta le ferite e capire il più rapidamente possibile cosa non stia funzionando perché il pericolo di fare come l’Alessandria l’anno scorso sta diventando sempre più grande.

Il tabellino

Arezzo: Perisan, Muscar, Varga, Della Giovanna (64′ Semprini), Luciani, Foglia (76′ Regolanti), De Feudis, Lulli (53′ Benucci), Sabatino, Cutulo (76′ Cenetti), Campagna (53′ Cellini). A disp: Ferrari, Talarico, Mazzarani, Yebli, Ferrario, Di Nardo, Criscuolo. All. Pavanel
Livorno: Mazzoni, Perico (69′ Pedrelli), Gonnelli, Pirrello, Franco, Valiani (45′ Maiorino), Bruno, Luci (72′ Montini), Manconi (56′ Perez), Murilo, Vantaggiato. A disp: Sambo, Pulidori, Borghese, Morelli, Bresciani, Gemmi, Giandonato.. All. Foschi
Arbitro: Pasciuta di Agrigento
Rete: 23′ Cutolo
Note: angoli 7-3 per il Livorno, ammoniti Sabatino, Perico, Regolanti, Vantaggiato, espulsi Murilo al 67′ e Franco all’80’, recupero 0′ + 5′

Mazzoni 6: sul gol non può fare miracoli dopo aver respinto il primo tiro di Campagna. Non deve compiere altri interventi degni di nota.

Perico 5: infilato con una costanza tremenda sulla destra, non riesce ad arrivare quasi mai sul fondo per crossare (69’ Pedrelli 6: meglio rispetto al compagno di reparto se non altro riesce a mettere qualche pallone in mezzo).

Gonnelli 5,5: troppo molle la marcatura su Campagna in occasione dell’1-0. Si riscatta parzialmente con il passare del tempo.

Pirrello 5,5: qualche sbavatura di troppo per il centrale che in più di un’occasione rischia di combinare la frittata.

Franco 4,5: primi 45 minuti da incubo con Sabatino e Foglia che non gli danno tregua. L’impressione è che debba rifiatare e anche urgentemente. Lo farà la prossima giornata vista l’espulsione rimediata nel finale.

Valiani 6: l’unico che, in un primo tempo avulso di occasioni da rete per gli amaranto, prova a battere a rete dalla distanza ma senza fortuna. Un mistero la sua sostituzione (45’ Maiorino 5: dovrebbe giocare dietro le punte dove può far più male. Invece lo vedi largo sulla fascia dove crossa sperando che qualcuno colpisca a rete).

Luci 5,5: partita tutto sommato buona la sua ma pesa come un macigno l’incredibile errore in avvio di secondo tempo che avrebbe riequilibrato la gara (72’ Montini 5: continua nella sua astinenza da gol. Anche in questi pochi minuti non pervenuto).

Bruno 6: grinta e muscoli in mezzo al campo per l’ex Pescara che offre la sua solita prestazione senza infamia e senza lode.

Manconi 4,5: altra chance gettata alle ortiche per l’ex Carpi. Prima a destra, poi a sinistra e infine dietro le punte senza mai rendersi pericoloso (56’ Perez 6: uno dei pochi che prova a dare la scossa, ma combatte spesso e volentieri da solo).

Vantaggiato 4,5: il riassunto della sua partita è nel gol in fuorigioco a metà del primo tempo. Per il resto non giudicabile visto che trotterella su tutto il fronte di attacco senza mai battere a rete.

Murilo 4: o vince la partita da solo (vedi Viterbo) oppure diventa il fantasma di se stesso. Oggi aggiunge anche un rosso inutile che gli farà saltare di sicuro la prossima partita.

All. Foschi 5: un altro ko dopo quello di Monza. A finire nel mirino alcune scelte specie nell’undici iniziale. Prova ad aggiustare il tiro nella ripresa ma senza fortuna

 

Riproduzione riservata ©

44 commenti

 
  1. # onesto

    se non vinci stasera tanti saluti alla serie b diretta.

  2. # Tifoso

    Squadra oramai in dissoluzioni per la mediocrità della Società……..ai play off e nemmeno in grado di competere questo è il destino già scritto

  3. # FRANCO

    Oggi il Siena ha giocato e vinto quindi se il Livorno vincera’ non saranno + 5 ma bensi’ +2 sul Siena !!!!!

  4. # Stefano

    Sarai anche Onesto ma l’ ottimismo non è il tuo forte…. Forza Livorno sempre

  5. # giancarlo

    IL SIENA HA VINTO ………TOCCA A NOI !!!!!

  6. # Aiutateci

    GRAZIE SPINELLI… FOSCHI TANTA ROBA …. BEL MI SOTTIL…. 8

  7. # allibito

    si potrebbe passare subito al prossimo anno ed evitare il prolungamento di questa agonia con i play off?????

  8. # Salvatore

    REDI’OLI, REDI’OLI, REDI’OLI, REDI’OLI……………………………………

  9. # arpuli

    siamo vergognosi,ma un hanno nemmeno l’orgoglio.

  10. # Ottone Terzo di Sassonia

    Con una partita in meno e il vantaggio negli scontri diretti, il Livorno resta favorito. Certo che le stano facendo di tutte per arrivare secondi

  11. # Benny

    …colpa dei gufi

  12. # pippo

    cotto il polpo!!!

  13. # Al dolce

    Attendo i commenti degli intenditori di calcio.

  14. # BabboCacco

    Siamo onesti. Questa squadra è fusa. Hai voglia di dire non bisogna mollare….loro hanno mollato da quel dì…mi sento un po’ preso per i fondelli…Ora sai oltre al Siena mandiamo su anche il Pisa così la frittata è fatta.A PROPOSITO….Cutolo….deh….anche lui uno mandato via perchè non ci faceva comodo….arinanneeeeee

  15. # alex 67

    roba da torta…spero vivamente di restare in serie c. perchè questo meritiamo.vergognatevi!!!!!!

  16. # onesto realista

    l’ottimismo non sarà il mio forte, io sono realista, e la realtà è una sola: tanti saluti alla serie B!

  17. # Giallone

    VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!

  18. # Alpassa

    Geniale l’esonero di Sottil! Finalmente abbiamo visto una squadra con gli attributi e soprattutto Vantaggiato esterno così se da centrale gioca a nascondino coi difensori, da esterno è da film di totò. L’ambiente del Livorno Calcio per creare queste situazioni è l’ideale. Almeno non ci dovremo preoccupare di retrocedere, vediamo il bicchiere mezzo pieno!

  19. # BabboCacco

    Ah ah ah ah ah….che risate……

  20. # Nicche

    Così fa male!!!… con l’aggiunta di sabbia

  21. # Nebo

    A me in gradinata con gli amici non mi ci vedete più…..

  22. # Karl

    Io proverei a cambiare allenatore, così magari possiamo vincere altre due partite.

  23. # Roberto

    Nervi saldi e sangue freddo. Il calcio é passione ma anche intelligenza. Andiamo a vincere ad Olbia, giocando da Livorno, poi se ne riparla.
    Forza Livorno!

  24. # Andrea Loga

    Un pensiero per chi con sacrificio e impegno ha seguito la squadra anche in questo giorno lavorativo… voi si che siete incolmabili!!! Meritate il massimo rispetto ed oggi non lo avete ricevuto

  25. # cesarsandino

    Ora basta la pazienza ha un limite! Fuori i codardi! Dove arriva la squadra?

  26. # Alssandro

    La serie C è una falsa mi meravigliano alcuni personaggi che credevo al di sopra delle parti. Peccato si sciupano tutto il bello che avevano fatto da giocatori.

  27. # giovanni

    Ma quando abbiamo vinto con siena e viterbese dove eravate ora che abbiamo perso ecco che saltate fuori come i funghi.certo che avere un orgasmo solo quando perde il livorno siete ridotti proprio male.

  28. # Dr Baciocca

    Dopo la vittoria sul Siena ,sono stato ironizzato per la mia acutezza nel dichiarare il Siena diretto in B ed il Livorno con la probabilita’ di arrivare terzo.
    Ma non bisogna essere “intenditori” di calcio per vedere che il Livorno è scoppiato .
    La colpa principale è della societa’ che non ha saputo gestire la grande occasione di salire in B.
    Nel pugilato quando un pugile è alle corde si cerca in tutte le maniere il colpo del Ko, ecco il Livorno a Gennaio con un paio di giocatori di qualita’ ( Diamanti in primis ) avrebbe messo al tappeto il campionato anche correndo meno.
    Invece forse per presunzione non lo abbiamo fatto ed ora siamo la barzelletta calcistica d’Italia.
    Sono deluso , vedo un futuro denso di anni in serie c e speriamo,almeno, di non subire anche l’umiliazione nel prossimo derby con il Pisa che potrebbe superarci.
    I playoff non li prendo nemmeno in considerazione, visto le condizioni in cui siamo.
    FORZA VECCHIA UNIONE.

  29. # Nedo80

    Ancora e sempre: Spinelli vattene.

  30. # beos

    non mi rivedrete mai più allo stadio, Vergonatevi!

  31. # nicola

    …hai voglia di dire..si vede eccome la mano di signorelli e company, squadra trasformata! boia che staff!!!

  32. # Riccardo

    Con questo Livorno e con il tifo allo sbando andremo a vincere il derby, Forza Pisa

  33. # Salvatore

    Ma facciamola finita con GUFI, PORTI MALE, JELLA,il “Burrattinaio” con le sue “marionette”, ha perso la DIGNITA’ e ci sta prendendo per in giro… approfittandosi della nostra intelligenza e dei nostri soldi….Dammi retta …

  34. # Morchia

    Non credo che i giocatori abbiano voglia di perdere questo campionato; probabilmente sono scoppiati fisicamente e/o psicologicamente. Fatto sta che il cambio allenatore evidentemente non ha giovato. Forse non aveva tutti i torto chi aveva chiesto al tempo qualche rinforzo per la rosa, anche per dare nuovi stimoli ai titolari ed un pò di ricambio.
    Io non so come si fa ancora a difendere la gestione Spinelli degli ultimi 5 anni, però vedo che a tanta gente va bene così, evidentemente hanno un senso di gratitudine diverso dal mio. Quest’anno bastava veramente ma veramente poco, ma come al solito il mercato di gennaio è stato inesistente. Non è ancora finita, certo, ma ora è davvero durissima; chi è sotto, Siena in primis, è psicologicamente avvantaggiato, e come forma mi pare che in alta classifica stiano tutti meglio di noi.
    Speriamo bene…

  35. # Claudio

    Non è un problema di allenatore qui emergono dei grossi limiti di personalità abbiamo esaurito l’energia mentale e poi basta buonismo da parte dei tifosi smettiamola di applaudirli anche quando perdono come ieri sera se tutto ciò fosse successo venti anni fa questa situazione li avrebbero presi per l’orecchio tutti e accompagnati dal cono a lo stadio a pedate nel didietro

  36. # Nena

    Un proverbio dice: chi più spende meno spende. Non sarebbe stato meglio comprare un giocatore ma buono piuttosto che tre o quattro scartoffie? Peccato buttar via un campionato di andata cosi che difficilmente si ripeterà

  37. # paolo

    Mazzoni 1984; Perico 1984; Franco 1985; Luci 1985; Bruno 1983; Valiani 1980; Vantaggiato 1984: sono i rispettivi anni di nascita. Qualcuno si meraviglia se questa squadra è scoppiata da tempo ?
    Se poi ci mettete che anche i “giovani” difensori ogni volta ne combinano più di una e se ormai siamo al nervosismo della disperazione, purtroppo c’è davvero poco da sperare. Spero di avere detto un sacco di cavolate, ma purtroppo ho paura di non avere tutti i torti. Ogni volta diciamo che la prossima è la partita della vita: ma il risultato è lo stesso. Comunque facciamoci coraggio, ancora non è finita. Basterebbe un po’ di grinta in più, c…o !

  38. # Maurizio72

    GIOVANNI LASCIALI STARE QUESTA É GENTE CHE ALLO STADIO NON SA NEMMENO COME SI METTE IL BIGLIETTO AL TORNELLO..

  39. # Marco975

    Il commento di “Morchia” è ineccepibile. Ancora una volta, per l’ennesima volta, il “non mercato” di gennaio rischia di rivelarsi decisivo per le sorti amaranto. Inoltre, i neo-acquisti si stanno dimostrando di un’inconsistenza – tecnica e caratteriale- assoluta.
    In ogni caso, a prescindere dal giudizio su Spinelli, ieri è stata una sconfitta VERGOGNOSA.
    Nel calcio ci sta di perdere, come ad esempio è accaduto giovedì sera con il Monza, dove una serie di episodi negativi ci ha condannato anche al di là dei nostri demeriti. Però è INAMMISSIBILE perdere come ieri pomeriggio.
    Zero gioco, zero occasioni, zero organizzazione tattica, zero ritmo. Ma soprattutto ZERO concentrazione, ZERO cattiveria agonistica, ZERO carattere, ZERO impegno. Non si può smettere di correre dopo 20 minuti….Tutto ciò, per giunta contro una squadra di una società fallita, i cui giocatori, tutt’altro che eccelsi, vanno in campo per onor di firma.
    Il primo posto, “teoricamente”, è ancora alla nostra portata. In pratica, la vedo molto ma molto difficile…
    FORZA LIVORNO SEMPRE

  40. # Davide

    Ora sta a vedere per livorno pisa come fanno a picchi per prendere il biglietto a moglie figlioli e socera…

  41. # No macché

    Basta…anche io diserto lo stadio. Mi hanno davvero rotto
    VI DOVETE VERGOGNARE.
    E la società si vergogni per il mercato di gennaio.

  42. # No macché

    …altro che ‘Patto di Genova,’…questa Curva é irriconoscibile. Troppo buonismo.

  43. # Franco

    Bolliti…..!!!!!

  44. # Karl

    Situazione molto preoccupante, squadra che quando va in svantaggio non riesce a recuperare come se la partita fosse finita in quel momento. Squadra psicologicamente debole? Condizione fisica che rende il recupero impossibile? Oppure entrambe le cose, oppure una scarsa volontà di promozione.